The International 2022: Team Liquid ancora in lizza per il bis nel mondiale di Dota 2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il torneo più importante e famoso di Dota 2, The International, ha iniziato la volata per il traguardo finale. Dopo la dura selezione del Group Stage e i primi round della fase eliminatoria, a contendersi il titolo sono rimaste 4 squadre.

Nell’Upper Bracket, cioè il tabellone formato dalle prime quattro formazioni di ciascun girone, Team Secret e Tundra Esports si giocano la prima finale.

I Secret, guidati dal veterano (32 anni!) professionista di Dota 2 Clement “Puppey” Ivanov, non hanno ancora perso un singolo match nel Knockout Stage. Si sono infatti sbarazzati dell’organizzazione cino-francese PSG.LGD, runner-up nel 2021, per 2 partite a 0. Stesso risultato nel secondo turno, questa volta ai danni di Thunder Awaken.

Stesso percorso netto per Tundra Esports che si è lasciata alle spalle OG, due volte campioni del mondo, e poi il Team Aster.

Sabato 29 ottobre alle 9:00 orario CET le due organizzazioni europee si sfidano in un Best-of-3 che vale l’accesso alla finalissima. Chi perde scende nel Lower Bracket dove incontrerà la vincente del match tra Team Aster e Team Liquid. Dalla finale del Lower Bracket emergerà la seconda pretendente al titolo.

Credits Liquipedia

Nel Lower Bracket, dove sono confluite le formazioni classificate nei gironi dal 5° all’8° posto e le eliminate dal tabellone superiore, il Team Liquid è partito dal secondo turno, dopo la sconfitta (0-2) subita nell’Upper Bracket proprio per mano dei cinesi di Aster.

Da lì in avanti, l’organizzazione olandese ha superato Entity (2-1), poi lo scoglio più impegnativo costituito da OG (2-0) e infine Thunder Awaken (2-1).

Il Team Aster è invece entrato al 4° turno del Lower Bracket, dove ha sconfitto per 2 match a 0 il PGS.LGD. A questo punto Liquid e Aster si ritrovano, con gli europei motivati anche dallo spirito di rivincita e dalla possibilità di una finalissima contro Team Secret che potrebbe valere il secondo titolo mondiale.

Il Team Liquid si è infatti aggiudicato il torneo nel 2017, battendo in finale i Newbee con un netto 3-0. In quella formazione campione del mondo giocavano Amer “Miracle-” Al-Barkawi e Kuro Salehi Takhasomi, meglio noto nel mondo di Dota 2 come “KuroKy“.

Proprio quest’ultimo, alla fine del 2014, ha fondato il Team Secret insieme a Johan “N0tail” Sundstein e al già citato Clement “Puppey” Ivanov.

Anche se dal 2019 KuroKy ha lasciato l’organizzazione olandese per giocare con i Nigma Galaxy (altra società fondata da lui e da “Miracle-“), una finale Team Liquid vs Team Secret avrebbe un sapore speciale per tutti: quello di tante storie esportive che si intrecciano a distanza di anni e di sogni – soprattutto per “Puppey” – che potrebbero realizzarsi.

Attenzione però a non dare per scontato questo scenario. La strada è lunga per entrambe, soprattutto per il Team Liquid che deve superare prima gli Aster in una sfida sostanzialmente alla pari e poi la perdente tra Team Secret e Tundra Esports. L’incontro tra le due organizzazioni legate dalla storia potrebbe anche avvenire nel Lower Bracket.

Staremo a vedere che cosa succederà. La sfida tra Liquid e Aster è in programma sempre sabato 29 ottobre alle ore 6 del mattino per noi (le 12:00 a Singapore dove si svolge il torneo).

Il giorno successivo sarà invece la volta delle due finali: alle 05:00 quella del Lower Bracket e alle 09:30 quella per il titolo The International 2022.

Immagine di testa: TI 2019 (credits Getty Images)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email