Marcin “Jankos” Jankowski lascia G2: addio vero o solo arrivederci?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Tutte le storie prima o poi finiscono“, anche quelle che hanno regalato emozioni, successi e divertimento.

Il virgolettato è necessario perché non è la classica frase fatta che si usa quando ci si lascia. Sono invece le parole che Marcin “Jankos” Jankowski ha affidato ad un video nel quale ha annunciato la sua uscita da G2 Esports.

Ebbene sì, lo storico jungler ha deciso di iniziare un nuovo percorso dopo 5 anni trascorsi all’interno dell’organizzazione fondata da “Ocelote” Rodriguez e Jens Hilgers. Cinque anni che hanno significato tanto per il giocatore polacco, che sono stati un vero e proprio trampolino di lancio per la sua carriera.

E’ con G2 Esports che “Jankos” si è affermato come uno dei migliori jungler europei. Al suo esordio, il team sfiora la vittoria nei Worlds, fermato in semifinale dal team cinese Invictus Gaming, poi vincitore del mondiale. In quella formazione di G2 giocano anche Rasmus “Caps” Winther e Luka “PerkZ” Perković.

Screenshot YouTube

Nel 2019 va ancora meglio. Arrivano tre titoli (due LEC e un Mid Season Invitational) e l’argento ai Worlds, ancora una volta alle spalle di un team cinese, i FunPlus Phoenix.

Anche il 2020 è una buona annata, nonostante i G2 centrino il “terzo palo” ai Worlds. Sono out di nuovo in semifinale, battuti per 1-3 dai vincitori del torneo, i sudcoreani di DWG KIA. Ma quell’anno per G2 arrivano anche due titoli LEC.

Poi inizia la discesa. Molto ripida nel 2021 che è l’anno peggiore, durante il quale Jankos e i G2 raccolgono solo due semifinali LEC. E un po’ più lieve quest’anno, grazie alla vittoria nel LEC Spring e un altro paio di podi (LEC e MSI). Ai Worlds 2022 il team ha però deluso parecchio. I G2 non hanno superato il Group Stage del Main, si sono fermati all’ultimo posto nel girone C dopo uno sconsolante score di 1 vittoria e 5 sconfitte.

Forse proprio in questo biennio sottotono va cercata la ragione del divorzio, che è consensuale come ha specificato lo stesso protagonista. Il quale ha però aggiunto: “In realtà non avevo pensato di lasciare G2, ma loro vogliono provare un nuovo jungler e io capisco questa loro decisione“.

Una frase che rivela un pizzico di amarezza e lascia intuire quanto abbia pesato il finale di questa stagione. Molti hanno infatti indicato Jankos e Victor “Flakked” Lirola Tortosa – altro giocatore in odore di partenza – come i responsabili principali della debacle del team ai Worlds 2022.

Per quanto riguarda il “tiratore” spagnolo al momento non si sa granché, mentre il jungler polacco ha, con una certa dose di coraggio, deciso di uscire allo scoperto.

Cinque anni in un team sono tanti, sia per il giocatore che per la società. Cambiare ambiente può essere utile anche per me. L’importante è che ci stiamo lasciando senza contrasti, senza strascichi negativi“. Eppure, dopo una breve pausa, Marcin Jankowski ha aggiunto con un tono a metà tra lo scherzo e la provocazione: “ma quando giocherò contro i G2, li distruggerò!

Al di là di quest’ultima frase, l’intero video dà l’impressione che sotto sotto Jankos speri di avere ancora un posto nei G2 Esports. A questo va aggiunto che, nonostante quanto viene riportato nel tweet di LEC Wooloo, per ora il suo contratto non è stato rescisso e quindi in teoria è valido fino a novembre 2023. Semplicemente G2 Esports ha detto che “il giocatore è libero di esplorare altre destinazioni”, o potrebbe diventare un membro “inattivo” di G2.

Credits RedBull/Riot Games

Adesso il jungler polacco intende prendersi un periodo di vacanza e giocare qualche evento di LoL 1 vs 1. Poi comincerà la (eventuale) ricerca del nuovo team, con il quale proseguire la carriera da professionista.

Penso di giocare a livello competitivo ancora per un paio di anni, non ho nessuna intenzione di ritirarmi adesso“.

Di rumors sulla sua possibile destinazione ancora non ce ne sono. Jankos invece ne ha formulati alcuni sulla futura formazione del team G2 Esports di League of Legends. In una sua live ha indicato: BB (Sergen “Broken Blade” Çelik), Rasmus “Caps” Winther, Steven “Hans Sama” Liv e Miky: quest’ultimo è probabilmente Mihael “Mikyx” Mehle, già support per G2 fino al 2021. Ha lasciato per ultimo il ruolo di jungler dove ha inserito “Jankos“.

Una risata e quel nickname è sparito per fare spazio ad altre ipotesi: Elyoya, Razork, Malrang, Junjia…

Immagine di testa credits Getty Images

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email