joypad

Carmine “xNaples17x” Liuzzi porta l’Italia di eFootball22 alla volata per il titolo europeo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Gli europei di eFootball22 targati EEF e Konami hanno imboccato la via che conduce al titolo.

Ricordiamo che il torneo si disputa in modalità 1 vs 1 ed è valido come qualificazione qualificazione ai Campionati Mondiali IESF in programma a Bali dall’1 al 12 dicembre 2022.

Nel nostro ultimo resoconto avevamo lasciato il torneo al termine del girone di andata del Group Stage. Ieri, i 26 giocatori presenti a Podgorica (Montenegro) hanno disputato le partite di ritorno, decisive per la qualificazione al Knockout Stage. 16 di loro si sono poi sfidati nel primo round della fase ad eliminazione diretta.

Tra questi c’era anche il giocatore italiano Carmine Liuzzi che si è qualificato per i quarti di finale. L’azzurro oggi ha la chance di puntare dritto al titolo europeo e, per quello che ha fatto vedere non solo ieri ma nell’arco dell’ultimo mese, ha le carte in regola per riuscirci.

Ma prima di arrivare al tabellone dei quarti, cominciamo con il resoconto delle partite di ritorno del Group Stage.

Credits IESF

Nel Gruppo A, la Turchia ha confermato la propria leadership a quota 18, aggiungendo altre 3 vittorie e un pareggio agli 8 punti totalizzati nella prima giornata. E’ invece crollato il Montenegro, secondo dopo il Day1, che ha rimediato solo un punto. Ne hanno beneficiato il Portogallo che ha chiuso con 11 e il sorprendente Lussemburgo che con 10 punti ha staccato il terzo ticket utile per il Knockout Stage. Quarta la Croazia con 8 punti, eliminata anche da lei dal torneo.

Passiamo al Gruppo B, dove i semifinalisti europei nel 2021 (di PES) e i campioni in carica si sono qualificati senza troppi problemi. Quindi: Spagna prima a 17 punti, Serbia seconda con 16. Da notare la sconfitta subita del giocatore serbo nel match contro l’Armenia, esattamente come era accaduto alla Spagna nelle partite di andata. Grazie a questo risultato l’Armenia è riuscita in maniera inaspettata a guadagnare il terzo posto – e il pass automatico agli ottavi – con 13 punti. Quarta la Bosnia Erzegovina a 9 e ultima la Repubblica Ceca che ha totalizzato solo 2 punti.

Sono quindi 6 in tutto le qualificate dai primi due gruppi, gli unici composti da 5 nazionali.

Nei gruppi da 4, invece, si sono qualificate le prime due classificate per un totale di 8 nazioni qualificate agli ottavi. A queste si sono poi aggiunte le due migliori terze che hanno così completato il tabellone da 16.

Il Gruppo C ha confermato la classifica dell’andata: prima la Georgia con 16 punti grazie a due vittorie e una sconfitta, secondo Israele a 13 con lo stesso percorso. Mai realmente in gara Kosovo (4 punti) e Ungheria (1 punto).

Dal Gruppo E si sono invece qualificare l’Azerbaijan (16 punti) e la Svezia (8). Per Slovacchia e Slovenia parità a quota 4 e chance di ripescaggio appese ad un filo.

Veniamo ai Gruppi D e F. Il primo è quello dell’Italia che ha superato l’ostacolo qualificazione senza troppe difficoltà. Il nostro “xNaples17x” ha infilato due vittorie (davvero preziosa quella contro il player olandese) e un pareggio (con la Macedonia). 7 punti in tutto, per un totale di 12 che valgono all’Italia il primo posto nel girone. Al secondo posto tutti si sarebbero aspettati l’Olanda. Il team “orange” è invece stranamente crollato e, dopo tre sconfitte su tre partite, si è ritrovato con solo i 5 punti incamerati all’andata. E’ stato così sorpassato dalla Macedonia che ha totalizzato 7 punti, e raggiunto dal Galles a quota 5: un punteggio sufficiente per il ripescaggio ma che ha favorito il Galles per lo scontro diretto.

Meno bagarre nel Gruppo F, ma tante emozioni. La leadership francese è stata scalzata dall’Ucraina che nello scontro diretto ha superato i “galletti” 1-0. 11 punti e primo posto per l’Ucraina e 10 per la Francia, entrambe qualificate al Knockout Stage. Il terzo posto con 8 punti è arrivato il Belgio, autore di una bella rimonta che gli è valsa il ripescaggio come terza. Out l’Austria ferma a 4 punti.

A questo punto sono iniziati gli ottavi di finale del torneo. Questi i risultati:

Turchia – Armenia 5-1 5-4 (ai rigori)

Spagna – Lussemburgo 3-0 4-2

Georgia – Galles 3-0 0-2 2-0

Israele – Svezia 3-1 4-2

Azerbaijan – Portogallo 0-2 0-3

Ucraina – Serbia 0-2 0-2

Italia – Belgio 2-1 5-0

Macedonia del Nord – Francia 1-2 (extra time) 3-2 (e.t.) 0-2

Le partite hanno confermato le nazionali favorite per la volata finale che adesso si sfidano nei quarti con questo tabellone:

L’Italia incontra la Francia in una delle sfide più “calde”. Ma anche le altre non scherzano, in particolare Turchia vs Spagna e soprattutto Portogallo vs Serbia: gli slavi sono favoriti, ma i lusitani sono riemersi nel Round Robin di ritorno e hanno poi spazzato via l’Azerbaijan.

Sarà tutto da seguire fino alla fine, tifando ovviamente per Carmine Liuzzi che punta a una doppietta eccezionale dopo la vittoria nel mondiale Open per Xbox, centrata tre settimana fa.

L’appuntamento è già on air sul canale Twitch della competizione.

Immagine di testa credits Getty Images

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email