secondo turno us open

Cosa ci aspetta nel secondo turno dello US Open

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Tra conferme e qualche sorpresa di troppo, si è concluso il primo turno degli US Open, la quarta e ultima tappa degli Slam 2021, che vivrà il suo percorso mettendo sotto la luce dei riflettori il serbo numero 1 del Mondo Novak Djokovic, in odore di Grande Slam. 

Se avete aperto questo pezzo perché siete dei veri e propri appassionati a cui non sfuggono statistiche e curiosità di ogni tipo, siete nel posto giusto.

Andiamo ad analizzare i match dei nostri connazionali e le partite più in vista del secondo turno in partenza mercoledì primo settembre. 

Tre italiani al secondo turno

In campo maschile le cose non sono andate bene per i nostri giocatori. 

Dei 10 rappresentanti del tennis azzurro, ben sei sono rientrati in albergo con la coda tra le gambe, Fognini, Sonego, Caruso, Mager, Cecchinato e Travaglia. 

Avanzano Berrettini, Musetti, Sinner ed un eroico Seppi. 

Seppi-Hurkacz

Cominciamo proprio con Andreas Seppi, che ha avuto la meglio del quotato Fucsovics, numero 41 del ranking ATP, eliminandolo al Tie Break del quinto set, chiusosi 15-13, al termine di una partita storica, durante la quale l’azzurro ha annullato ben 5 match point. 

Seppi affronterà Hubert Hurkacz che ha nel 2021 ha vinto 25 delle 40 partite che ha giocato, a differenza di Seppi che ha un bilancio di 10 vittorie e 2 sconfitte. 

Negli ultimi due Slam Seppi è sempre riuscito a passare il primo turno, per cui la vittoria con Fucsovics conferma questo trend, anche se è dal 2015 che il tennista altoatoesino non arriva al terzo turno degli US Open. 

Non ci sono precedenti tra i due nei Major, ma Hurkacz è in formissima quest’anno, visto che nel 2021 ha messo a segno le vittorie di Miami, peraltro in finale contro Sinner e il torneo di Delray Beach. 

Berrettini-Moutet

Dopo un primo turno che lo ha visto prevalere sul francese Chardy per tre set a zero, in una partita nella quale ha ceduto il proprio servizio una sola volta, Matteo Berrettini se la dovrà vedere col connazionale di Chardy, Corentin Moutet. 

Anche tra questi due giocatori non ci sono precedenti nel circuito ATP, ma Berrettini può contare su uno splendido 2021, il cui bilancio è di 34 vittorie e 8 sconfitte, delle quali solo tre nelle ultime 20 partite disputate. 

Questa è la quarta apparizione agli US Open per il tennista romano, dopo aver raggiunto gli ottavi nel 2020, la semifinale nel 2019 e trovando l’eliminazione al primo turno nel 2018.

Corentin Moutet ha battuto Stefano Travaglia al primo turno e, al contrario di Berrettini, non sta disputando un’annata memorabile, visto che nei precedenti 4 Major disputati, è uscito al primo turno in ben tre occasioni. 

Occhio al servizio del francese, terzo e vicino al 70%, nella speciale classifica di % di prime solo dietro a Hugo Dellien (74,3%) e John Isner (70,3%). 

Sinner-Svaida

Terzo secondo turno di cui vi parliamo e terzo azzurro che affronta per la prima volta il suo avversario. Jannik Sinner troverà dall’altra parte della rete Zachary Svaida. 

Buono il bilancio stagionale di Sinner, che ha messo a segno 31 vittorie e 16 sconfitte, con due titoli vinti nel 2021, Washington e Melbourne. 

Non è ottima la carriera del bolzanino agli US Open, sconfitto al primo turno da Wawrinka nel 2019 e in 5 set da Khachanov nel 2020. 

Per Svajda, questo sarà il terzo incrocio contro un italiano a Flushing Meadows, dopo dopo la sconfitta contro Lorenzi nel 2019 e la vittoria contro Cecchinato del primo turno di questa edizione.

In nessuna occasione lo statunitense è riuscito a vincere due partite di seguito in un Major. 

In campo femminile bene Trevisan e Paolini

Dopo la sconfitta di Camila Giorgi, prima azzurra a scendere in campo eliminata da Simona Halep, Jasmine Paolini e Martina Trevisan, proveranno a mettere in difficoltà le due quotatissime avversarie del secondo turno.

Trevisan-Bencic

Trevisan e Bencic non si sono mai incontrare in carriera nel Tour WTA o in un Major. 

La nostra connazionale ha passato un primo turno non privo di insidie, eliminando Coco Vandeweghe, che non è più la giocatrice di un tempo, ma è sempre difficile da affrontare, visto che raggiunse le semifinali a New York nel 2017.

L’esperta giocatrice svizzera, avversaria di Trevisan al secondo turno,  vanta un quarto di finale nel 2014 e una semi nel 2019, risultato, quest’ultimo, che rimane il suo migliore exploit in carriera. 

Nelle precedenti 5 apparizioni ad un torneo del Grande Slam, Trevisan ha un bilancio di tre eliminazioni al primo turno, una al secondo turno e un quarto di finale a Parigi nel 2020.

Paolini-Azarenka

Se il match della Trevisan appare difficile, quello di Jasmine Paolini lo è quanto meno altrettanto. Victoria Azarenka sembra essere tornata ai livelli di qualche anno fa, visto che in questa stagione ha un bilancio di 20 vittorie e 7 sconfitte, mentre quello di Paolini è molto equilibrato, 16 vinte e 15 perse. 

Per Jasmine quella contro la Shvedova è stata la prima vittoria in carriera in un Major, mentre la Azarenka ha vinto qualcosa come 41 partite solo a Flushing Meadows, perdendone 13. 

La tennista bielorussa ha centrato ben tre finali agli US Open, nel 2012, 2013 e 2020, ma non ha mai vinto, a differenza dei due trionfi all’Open d’Australia del 2012 e 2013, le sue stagioni migliori. 

I migliori match del secondo turno in campo maschile

Daniil Medvedev affronterà al secondo turno il tedesco Dominik Koepfer, in un match da tenere sotto osservazione, visto che l’unico precedente tra i due mette in mostra una partita combattuta proprio agli ottavi degli US Open, nel 2019, quando il russo si impose in 4 set, dopo aver perso il primo. 

Djokovic affronterà invece l’olandese Tallon Griekspoor che non ha mai incontrato fino ad oggi un Top Ten ATP e la cui vittoria contro Struff al primo turno, è stata piuttosto sorprendente. 

Interessante anche la sfida tra Alexander Zverev e Albert Ramos-Vinolas, quest’ultimo protagonista di una vera e propria battaglia al primo turno contro il francese Pouille. I due non si sono mai affrontati in una partita del Tour ATP. Zverev ha un bilancio stagionale di 39 vittorie e 11 sconfitte, trovando la vittoria a Madrid, Cincinnati, Acapulco e cogliendo l’oro olimpico di Tokyo. 

Ramos-Vinolas ha battuto un Top-10 solo sette volte su 48 precedenti in carriera.

I migliori match del secondo turno in campo femminile

Il match più interessante del secondo turno in campo femminile, sembrerebbe quello che vedrà di fronte Aryna Sabalenka e Tamara Zidansek che si sono affrontate due volte in carriera e un bilancio in perfetta parità. La slovena vinse a Tel Aviv nel 2015, mentre la bielorussa si impose a Eastbourne nel 2019, entrambe giunte in due set, rispettivamente su cemento ed erba. 

Sabalenka arriva a questa sfida sulla scia di 39 vittorie e 14 sconfitte stagionali, mentre eccezion fatta per l’exploit dello scorso Roland Garros, in cui ha raggiunto la semifinale, Tamara Zidansek non è mai riuscita a spingersi oltre il secondo turno nelle altre nove partecipazioni a un torneo del Grand Slam.

Naomi Osaka, trova invece al secondo turno la serba Olga Danilovic, figlia di cotanto padre Predrag, campione di pallacanestro con la maglia, tra le altre, della Virtus di Bologna. Le due giocatrici si affronteranno per la prima volta in carriera, ma mentre la giapponese arriva a questa sfida sulla scia di 18 vittorie e 5 sconfitte, la serba ha un bilancio di 10 vittorie e 10 sconfitte.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email