Joao Vieira, il decatleta del poker

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il Portogallo non produce solo grandi giocatori di calcio, come Eusebio e Cristiano Ronaldo. In terra lusitana c’è anche chi sa giocare a poker così bene da farne una professione milionaria.

Parliamo di Joao Vieira che, oltre a essere portoghese, condivide con CR7 anche il luogo di nascita: l’isola di Madeira. Ma nel suo caso non ci sono collegamenti sportivi solo con il mondo del calcio. C’è anche quello con il basket che è stato la sua prima arena competitiva: ha giocato da professionista e ha pure militato nella nazionale portoghese. E infine c’è il collegamento con l’atletica: metaforico, perché secondo noi Joao Vieira può essere considerato il decatleta del poker.

La ragione è presto detta: il portoghese ha ottenuto risultati in (almeno) dieci tipologie diverse di poker live.

Joao Vieira (credits The Rational Group)

Dando uno sguardo al suo “curriculum” su TheHendonmob.com, troviamo che Joao Vieira dal 2008 ad oggi ha messo a segno 181 piazzamenti a premio, per un totale di $4.248.423.

Una parte di queste vincite vengono da eventi high-roller targati EPT: ricordiamo in particolare il 5° posto da 209mila euro realizzato nel 2018 a Montecarlo con il 25K HR. Ma la fetta più grossa dei suoi successi ha una bandierina a stelle e strisce alle spalle.

Le World Series Of Poker sono infatti il territorio di caccia prediletto di Vieira quando si tratta di tornei dal vivo. E sono anche la “pista” dove il pro lusitano ha dimostrato le sue doti di giocatore formidabile in tante specialità diverse.

Entrando nel dettaglio dei suoi risultati ai campionati del mondo di poker, troviamo 45 in the money realizzati con dieci tipi di poker americano diversi: Texas Hold’em (27 tra NL e Limit), Omaha (8 tra PLO e PLO Hi/Lo), Seven Card Stud (1), 2-7 Draw Lowball (1), 8 Game Mix (1), Mixed Omaha (2 tra Hi-Lo/Stud Hi-Lo e PLO/NLH), Triple Draw Lowball (2), Dealer’s choice (1), Short-Deck (1) e Mixed Big Bet (1).

Anche il suo risultato migliore in assoluto arriva dalle WSOP: il braccialetto conquistato nel 2019 con il $5.000 NLH 6-handed. In quella occasione Joao Vieira si è messo in tasca 758mila dollari dopo aver regolato in heads-up il campione del mondo 2009, Joe Cada.

Nell’edizione delle WSOP di quest’anno il professionista lusitano ha centrato 14 itm, 4 dei quali sono stati final table, per circa 440mila dollari portati a casa.

Insomma, tanta costanza di risultati, tutti caratterizzati da un’incredibile adattabilità a discipline pokeristiche diverse. Probabilmente Joao Vieira non è l’unico decatleta del poker, ma siamo abbastanza certi che sia l’unico tra coloro che appartengono alla generazione di giocatori cresciuti su Internet.

Perché in effetti Vieira è prima di tutto un giocatore di poker online, la specialità che lo ha formato professionalmente. Sulle piattaforme in rete è difficile – se non impossibile – trovare eventi di varianti come lo Stud e i Mixed Games. Questo rende il suo palmares WSOP ancora più significativo.

Ma al tempo stesso il pro di Madeira è uno dei più forti di sempre nei tornei online. A 32 anni Vieira è in testa nella All Time Money List degli mtt online, con più di 24 milioni di dollari vinti (fonte assopoker.com). Si potrebbe dire che l’online è la sua 11a disciplina e al tempo stesso il suo “main game”

Quello che segue è un assaggio delle sue abilità quando gioca su Internet.

Joao Vieira (credits PokerNews)

Il torneo è un super High Roller da 25.000 dollari di buy-in disputato quest’anno. L’azione si svolge al tavolo finale: i protagonisti sono Joao “Naza114” Vieira, Michael “imluckbox” Addamo e il grinder Benjamin “bencb789” Rolle.

E’ Addamo (stack di 4 milioni) ad aprire il gioco con un miniraise da utg, quando i bui sono 40K/80K. Seguono i call di Rolle (1,7 milioni) da utg+2 e quello di Vieira (1,75 mil.) da SB. Fold per tutti gli altri 6 players.

Il flop porta Q♦6♠3♠. Il portoghese lascia l’azione in mano all’original raiser che punta 76.250 con K♥J♠. Rolle si limita al call, nonostante abbia top pair e top kicker. A questo punto l’azione torna a Vieira che inventa la giocata: un raise fino a 288.000 chips con solo straight draw e nessuna carta di picche in mano. Addamo molla subito il colpo. Rolle invece chiama.

Turn: 3♦. Naza114 ci pensa un po’ e alla fine punta 260mila chips su un piatto da 957mila. Call di bencb789.

L’ultima carta del board è molto pericolosa: un 4♠ che potrebbe aver regalato colore a Rolle. Vieira, invece, piazza la terza “pallottola”, questa volta per metà del piatto (720mila chips). Il suo avversario va in the tank: nonostante abbia la più forte, dopo un minuto di time bank Rolle molla il colpo!

Un gran bluff messo a segno da Joao “Naza114” Vieira!

Immagine di testa: Joao Vieira (credits PokerNews)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email