Alessandro Michieletto

Volley, doppietta di Trento e Perugia in Champions League

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Sorridono le squadre italiane impegnate nella serata di Champions League di volley maschile: sia Trento sia Perugia hanno ottenuto due vittorie di prestigio che hanno permesso ad entrambe di restare in vetta ai loro rispettivi gironi a punteggio pieno, a quota tre successi.

La Trentino Itas ha piegato nientemeno che i campioni d’Europa dello ZAKSA per tre set a uno. Nello scontro al vertice la formazione gialloblu si è riscattata immediatamente dopo le due precedenti sconfitte nel campionato italiano contro Perugia e Milano, piegando i polacchi alla BLM Group Arena al termine di una gara combattuta con i parziali di 25-20, 17-25, 26-24, 25-23.

Trento, che festeggiava la 200esima partita internazionale, è stata trascinata dal solito Alessandro Michieletto, autore di 21 punti e 4 ace, mvp della partita, e da Džavoronok e Kaziyski, rispettivamente 10 e 14 punti a testa. Così l’allenatore di Trento Lorenzetti: “Siamo stati bravi a voltare pagina rispetto alla prestazione di sabato con Milano che ci aveva visto approcciare al match in maniera davvero negativa. Volevamo riscattarci e liberarci dal senso di colpa provato in quella circostanza e ci siamo riusciti pur soffrendo molto, ma venendo a capo di un incontro molto difficile. Kedzierzyn-Kozle ci è stato superiore fra muro e difesa e nelle situazioni di gioco sporco, ma tutto ciò non è bastato per riuscire ad avere la meglio su di noi”. Per Trento il prossimo appuntamento è in programma il 15 dicembre sempre in casa contro il CEZ Karlovarsko.

Se Trento sorride, ride il Sir Safety Perugia di Anastasi, che ha ottenuto la quindicesima vittoria di fila in trasferta in Germania contro il Duren e ha confermato l’imbattibilità in questo inizio di stagione. Prestazione molto positiva per i bianconeri, che si sono imposti in tre set con i parziali di 17-25, 23-25, 21-25. A brillare negli umbri sono stati in particolar modo Plotnytskyi, top scorer del match con 14 punti, e Herrera, che ha fatto segnare 13 punti.

Anastasi ha fatto rifiatare diversi giocatori dando più spazio a Ropret, Herrera, Solè, Semeniuk e Piccinelli : nonostante le variazioni, Perugia ha mantenuto il proprio gioco e le proprie certezze, chiudendo con sicurezza il primo set. Il secondo parziale è stato più equilibrato e giocato a punto a punto, ed è stato deciso in volata da Ropret dopo un errore dei padroni di casa. Nel terzo set dopo uno svantaggio iniziale Perugia ha preso il largo chiudendo subito i conti.

L’ucraino Plotnytskyi, mvp della partita, ha così commentato la vittoria: “Abbiamo giocato una buona partita, il secondo e terzo set sono stati più difficili e combattuti del primo, ma ancora una volta siamo stati in campo tutti insieme giocando di squadra e portando a casa un risultato importante in chiave qualificazione. Sono tre punti che per noi hanno grande valore soprattutto perché, quando torneremo dal Mondiale per Club, avremo subito la partita contro lo Ziraat Ankara e potremo affrontarla con un po’ di tranquillità”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email