Sir Safety Umbria Volley Perugia

Perugia versione schiacciasassi: fa 10 su 10

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

A Cisterna i Block Devils di Perugia conquistano la decima vittoria di fila in Superlega, superando i padroni di casa in quattro set (25-15, 18-25, 25-20, 25-22) e sono a punteggio pieno, con addirittura tredici lunghezze di vantaggio su Modena che occupa la seconda posizione in classifica.

Coach Anastasi fa qualche cambio rispetto al recupero di giovedì con il Modena con Rychlicki, Flavio, Plotnytskyi e Colaci che tornano titolari. Cisterna risponde con Baranowicz, Dirlic, Rossi, Zingel, Sedlacek, Bayram e Catania.

In avvio sono gli ospiti a fare subito la differenza con un doppio ace di Leon e muro vincente di Solè (5-9). Altri due ace di Leon e un contrattacco di Plotnytskyi portano Perugia avanti di 8 lunghezze (9-17). I padroni di casa provano a rientrare nel set ma ormai il distacco è troppo ampio e gli uomini di Anastasi chiudono al terzo set point (15-25).

Nel secondo set Dirlic firma il sorpasso sul 3-2 e poi il +3 (8-5). Un muro di Rossi e qualche errore di Perugia spingono Cisterna sul 17-11. L’ace di Baranowicz mantine intatto il vantaggio (21-15) Un altro ace, stavolta di Dirlic suggella il secondo set per i padroni di casa (25-18).

Nel terzo parziale arriva la reazione degli ospiti (3-6) ma la Cisterna continua a dare battaglia e riacciuffa Perugia sull’11 pari. Poi nuovo sorpasso Perugia e controsorpasso Cisterna (16-15). Da qui però i Block Devils non sbagliano quasi più nulla e tornano avanti di un set (20-25).

Il quarto set vede gli uomini di Cocconi partire meglio (10-6). Quindi Rychlicki con un paio di break ricuce lo svantaggio (14-11). Si prosegue punto a punto fino al sorpasso bianconero con Plotnytskyi (16-17). Nelle fasi finali ancora Rychlicki protagonista con una magia sotto rete e poi a muro (21-23). Un errore di Baranowicz consegna la vittoria a Perugia.

Oleh Plotnytskyi ha commentato così la vittoria: “È stata una partita durissima, Cisterna ha giocato davvero bene davanti al proprio pubblico ed è difficile giocarci contro in casa loro. Sono molto contento del fatto che abbiamo giocato tutti insieme nei tanti momenti di difficoltà che ci sono stati stasera. Ci siamo aiutati l’un l’altro in campo e questo è stato determinante per raggiungere il risultato”.

Domenica però è anche andata in scena una grande sfida di alta classifica tra Modena e Verona.

Modena parte col sestetto composto da Bruno-Lagumdzija in diagonale principale, Ngapeth-Rinaldi di banda, Stankovic-Sanguinetti al centro con Rossini libero. Verona schiera Spirito-Sapozhkov, Mozic-Keita schiacciatori, Grozdanov-Mosca centrali con Gaggini libero. Parte fortissimo Verona che si porta sul 10-5 con Sapozhkov in grande spolvero. Cambia passo la Valsa Group che alza i giri del motore e arriva alla parità, 10-10 in un PalaPanini che è una bolgia. Ngapeth, Rinaldi e Sanguinetti guidati da un grande Bruno portano Modena al 20-16. L’ace di Lagumdzija mette Modena sul 24-19 poi è la pipe di Mgapeth a chiudere il primo parziale. Nel secondo set Verona va sul 6-11. Si arriva al 10-18 con Verona che non si ferma. La WithU chiude 14-25 il set, è 1-1. Nel terzo set Modena va sul 7-3 con un grande Rinaldi. Ancora Sanguinetti, Modena scappa sul 14-10. Lagumdzija porta la Valsa Group sul 18-14. Valsa Group chiude 25-18 il set, è 2-1. Va sul 10-6 Modena con l’ace di uno scatenato Earvin Ngapeth. Si arriva al 18-16 con i gialli che piazzano un altro break e chiudono 25-22 il parziale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email