Serral batte Reynor a Katowice ed è campione del mondo di Starcraft II

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il titolo di campione del mondo di Starcraft II rimane in Europa, a conferma che i rappresentanti del nostro continente sono in grado di competere con i fortissimi player sudcoreani.

Nel 2021 gli Intel Extreme Masters di Katowice, cioè la tappa finale dell’ESL Pro Tour, si erano infatti tinti d’azzurro grazie alla vittoria di Riccardo Romiti. Quest’anno Reynor è andato vicinissimo ad uno storico back-to-back ma si è dovuto arrendere in finale al fortissimo Joona “Serral” Sotala.

Con la vittoria ottenuta pochi giorni fa in Polonia, il finlandese bissa il successo mondiale ottenuto nel 2018 ad Anaheim (USA). Allora, però, il tour professionistico si chiamava World Championship Series e comprendeva la tappa di Katowice come finale dello IEM.

Nel 2020 Blizzard, il publisher di Starcraft II, ha eliminato le WCS per fare posto ad un unico tour professionistico, il già citato ESL Pro Tour. Da allora il vincitore dello IEM di Katowice è a tutti gli affetti il nuovo campione del mondo.

Immagine credits estnn.com

Al di là delle denominazioni, Serral raggiunge così il record dei due titoli mondiali appartenuto, fino a pochi giorni fa, a Kim “sOs” Yoo-jin e Lee “Rogue” Byeong-yeol. Un primato che vale ancora di più se si considera che per molti anni i giocatori sudcoreani sono stati i “maestri” indiscussi di Starcraft: per sei edizioni consecutive, dal 2012 al 2017, il trofeo è finito a Seul.

Joona “Serral” Sotala è in questo momento il numero 1 tra i giocatori occidentali, seguito dal francese Clément “Clem” Desplanches e da Riccardo “Reynor” Romiti. A livello mondiale occupa la quarta posizione, mentre l’italiano è nono.

In termini economici, grazie ai 170mila dollari incassati Katowice, Serral è invece al primo posto nella All Time Money List di Starcraft, a quota $1.143.488 e precede i sudcoreani Rogue e Maru. Reynor è 14° con $485.457: non male per un 19enne!

La finale che li ha visti protagonisti a Kotowice dimostra che le speranza del “resto del mondo” di Starcraft II sono ben riposte.

Riccardo “Reynor” Romiti (credits QLASH.gg)

Il torneo di Serral inizia dal Girone B del Group Stage, in compagnia di 5 avversari. Tra questi ci sono i sudcoreani Dark (campione del mondo nel 2019) e Ryung, oltre al temibile tedesco ShoWTimE. Il finlandese se li lascia dietro tutti con un clean sheet di 10 partite vinte e nessuna persa (5 vittorie su 5 incontri, tutte per 2 partite a 0).

Stesso score finale per Reynor (Girone D), 5 vittorie con 10 partite vinte e solo due lasciate agli avversari (10-2). Reynor concede qualcosa solo al fortissimo Maru e all’altro sudcoreano Zoun (2-1 per Reynor in entrambi i match). Nello stesso girone ci sono anche Clem e Sasha “Scarlett” Hostyn, entrami battuti da Romiti con un doppio 2-0.

Ai Playoff accedono i primi 3 di ogni girone: 12 in tutto, 9 sudcoreani e 3 europei. I primi classificati evitano il preturno. Serral e Reynor iniziano quindi dai quarti di finale.

All’italiano tocca Dark. Il sudcoreano è un osso molto duro e lo si vede dal risultato finale: un 3-2 sudatissimo a favore di Reynor. Serral invece sfida Maru: altro big match che però il finlandese fa suo per 3 a 1. Ai due europei che avanzano se ne aggiunge un terzo: il tedesco HeRoMaRinE che elimina nei quarti il sudcoreano Solar.

Le semifinali sono un po’ una sorpresa, con 3 player targati EU e un solo orientale. La parte alta del tabellone è tutta europea: Reynor vs HeRoMaRinE. Vince l’azzurro 3 a 2 ma il match è di nuovo molto equilibrato. Serral invece strapazza 3-0 Rogue e dimostrando di essere in grande forma.

La finale tra Serral – Reynor, ovvero Zerg vs Zerg, è servita. Si gioca al meglio delle 7 partite. Il finlandese vince le prime due partite (Pride of Altaris e Berlingrad). L’italiano recupera e si porta in vantaggio, vincendo i tre scenari successivi (Blackburn, Hardwire e Glittering Ashes). Serral pareggia su 2000 Atmospheres: 3-3.

L’ultimo match è su Curious Minds. Il risultato finale lo sapete già, 4-3 per Serral, ma l’intera sfida merita di essere rivista. Ecco il video pubblicato su YouTube:

Immagine di testa: Joona “Serral” Sotala (credits ESL)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email