eSerie A TIM 2022 al via. Ecco il programma

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

A distanza di oltre due mesi si torna a parlare di eSerie A TIM. Nell’ultimo aggiornamento la notizia era stata quella dell’accordo tra Lega Calcio ed Electronic Arts per disputare la stagione 2022 esclusivamente su FIFA22.

Adesso il massimo campionato italiano di calcio virtuale è stato ufficialmente annunciato. Precisamente il 14 novembre, in occasione della Milano Games Week. Sul palco si sono alternati la celebre cosplayer e showgirl Antonella Arpa (meglio nota come Himorta) e il caster Edoardo “EddieNoise” Prisco che hanno presentato il trailer della competizione.

Presenti anche alcuni protagonisti della passata edizione: il campione in carica Danilo Pinto che ha sfidato Francesco “Obrun” Tagliaferro in un rematch della finale di giugno, vinto per 2-1 da Danipitbull. E poi il vincitore della classifica mondiale 2020, Diego Campagnani, del team Milan QLASH che si è impegnato nel derby della Madonnina virtuale, concluso in parità (1-1).

Show a parte, adesso sappiamo come sarà la eSerie A TIM edizione 2022.

La formula rimane sostanzialmente la stessa. Si comincia con i tornei di qualificazione online (i qualifiers) ai quali possono partecipare tutti. Ce ne saranno 4 per PS4 e 2 per PS5, tutti in programma a dicembre di quest’anno (le iscrizioni sono già aperte). I migliori 32 giocatori (i top 4 di ogni tappa su PS4 e i top 8 di ogni tappa su PS5) si qualificheranno alla finale. Da qui verrà definito il ranking per la seconda fase: quella del Draft.

Dal 29 al 30 gennaio 2022 le 15 squadre di Serie A finora iscritte alla competizione decideranno quali new entry affiancare ai propri giocatori pro. Le società sono: Sampdoria, Fiorentina, Udinese, Torino, Empoli, Spezia, Sassuolo, Cagliari, Salernitana, Milan, Inter, Hellas Verona, Venezia, Genoa e Bologna. Mancano le 5 che hanno un accordo in esclusiva con Konami per essere presenti su eFootball, cioè Juventus, Roma, Napoli, Atalanta e Lazio. A questo punto i roster saranno completi e il torneo potrà avere inizio.

Si comincia con la regular season, cioè la fase dei gironi che quest’anno saranno 3 da 5 team ciascuno. Le sfide sono in programma in tre weekend: 15-16 e 22-23 febbraio, 8-9 marzo. Esattamente come nell’edizione 2021, non ci saranno squadre eliminate: tutte accederanno alla fase ad eliminazione.

I playoff si giocheranno il 22 e il 23 marzo con la classica formula dei due bracket: Winners e Losers. Da qui emergeranno le Final Eight che si contenderanno il titolo nelle giornate del 12 e del 13 aprile.

Ci sono poi le regole da seguire per la costruzione della propria formazione virtuale. I giocatori avranno gli account FUT sbloccati ma potranno usare solo giocatori che in un modo o nell’altro sono (o sono stati) legati al massimo campionato di calcio italiano. Quindi nessun limite per la rosa che però può essere composta da giocatori attualmente militanti in Serie A, Legends del massimo campionato italiano o Icons che in carriera abbiano disputato almeno una stagione in Serie A (esempio: Pelé non si può usare).

Per il resto, sono confermati gli “altri” protagonisti della passata stagione che ha permesso alla eSerie A TIM di vincere il Best Italian Event agli Italian Esports Awards. Ci saranno quindi Infront Italy e PG Esports sul fronte dell’organizzazione-produzione, Playstation avrà il ruolo di main sponsor e infine l’affascinante Ludovica Pagani sarà nuovamente la madrina dell’evento.

Come si suol dire: squadra vincente non si cambia.

Immagine di testa by Getty Images

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email