recuperi serie A

Il campionato delle sette sorelle: l’altro torneo della serie A

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Spesso sentiamo dire che le squadre di vertice della classifica “fanno un campionato a parte”, per rimarcare la distanza tecnica ed economica dalle altre squadre della categoria.

Effettivamente la distanza c’è e si nota tutta, anche se non è incolmabile, come ha fatto ben vedere l’Atalanta negli ultimi anni entrando di diritto nel ristretto cerchio delle “sette sorelle”.

Ma che risultati avremmo se si trattasse effettivamente di un campionato a parte?

Le 7 sorelle a confronto

Se estrapoliamo esclusivamente i risultati delle sfide incrociate tra Inter, Milan, Juventus, Roma, Lazio, Napoli ed Atalanta dall’inizio della stagione 2019-2020 ad oggi possiamo stilare la classifica che segue.

SQUADRAPARTITEVPSGOL FATTI:SUBITIDIFF RETIPUNTI/PARTITAPUNTI TOTALI
Inter321511653:34191.7556
Juventus331581051:4651.6153
Atalanta321212856:4791.5048
Milan321371248:50-21.4446
Napoli311261351:4651.3542
Lazio321071546:58-121.1637
Roma32591838:62-250.7524
Classifica avulsa degli scontri tra le “sette sorelle” dalla stagione 19/20 ad oggi

Vediamo come in testa a questa particolare classifica troviamo sempre l’Inter, campione in carica e attuale capolista del campionato, seguita dalla Juventus (che però conta una partita in più) a sole tre lunghezze, con un’andamento però decisamente calante.

Sorprende (ma non più di tanto) il dato dell’Atalanta, terza ma con il miglior attacco, essendo stata in grado di bucare la porta delle altre prime della classe 56 volte, tre in più rispetto all’Inter. 

La chiave del successo degli interisti è però rappresentato dalla difesa: contro le dirette avversarie i nerazzurri di Milano hanno incassato solo 34 reti, il dato nettamente più basso e ben distante dalle seconde migliori difese, quelle di Napoli e Juventus, che hanno preso 46 gol.

La quota di successi contro le dirette avversarie è lo stesso tra Inter e Juventus, ma nel caso dei nerazzurri la quota di sconfitte è molto minore, 6 contro 10. L’attenzione difensiva e l’aggressività in fase di copertura sono state le componenti essenziali dei successi nerazzurri negli ultimi tempi che gli hanno permesso di colmare il gap con i bianconeri.

Galleggia in una posizione esattamente di mezzo il Milan, con 13 successi e 12 sconfitte, 48 gol segnati e 50 subiti.

Problemi in fase soprattutto difensiva per la Lazio, mentre il Napoli, con una partita in meno, dimostra un equilibrio simile a quello del Milan, ma con risultati meno concreti: nonostante i numeri migliori in termini di gol fatti e subiti, la quota di punti a partita è minore.

Nettamente deficitario, su tutti i fronti, il bilancio della Roma: sono 5 vittorie negli scontri con le squadre di quella che dovrebbe essere la sua categoria, con un deficit negativo di 24 reti (38 gol fatti, 62 subiti).

Probabilmente per questo si è ritenuto necessario l’ingaggio di un tecnico come José Mourinho, per elevare la squadra dal punto di vista della sicurezza e della fiducia in sé stessa, prima ancora di quello tecnico.

Sotto la gestione Garcia i risultati dei giallorossi contro le squadre di caratura inferiore non sono mai mancati e anzi, sono spesso stati convincenti. Il vero tallone d’achille sono stati gli scontri diretti, che hanno visto la Roma incassare ben 18 sconfitte.

La tendenza che vediamo analizzando i dati per stagione è un netto miglioramento dei risultati del Milan, grazie all’inserimento di maggiori giocatori di esperienza e alla maturazione dei suoi giovani, e del Napoli (che in realtà è sempre stato molto ondivago nel rendimento da una stagione all’altra), mentre accusa una certa flessione l’Atalanta.

Le romane in difficoltà con le grandi

I due fanalini di coda restano sempre Lazio e Roma: le due romane sembrano avere grande difficoltà a tenere il passo delle altre squadre di testa, e rischiano di scivolare in una seconda fascia.

Se infatti analizzassimo i risultati di Lazio e Roma in una classifica riferita allo stesso lasso di tempo con altre squadre di metà classifica come Sassuolo, Torino, Verona e Fiorentina, vedremmo come in realtà la Roma abbia addirittura risultati migliori rispetto alla Lazio.

SQUADRAPARTITEVPSGOL FATTI:SUBITIDIFF RETIPUNTI/PARTITAPUNTI TOTALI
Roma25144747:3891.8446
Lazio25135740:3191.7644
Sassuolo27117950:4551.4840
Torino27891039:41-21.2233
Verona26691138:44-61.0427
Fiorentina26661428:43-150.9224
Classica avulsa delle squadre di “seconda fascia” con Roma e Lazio dalla stagione 19/20 ad oggi
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email