numeri di serie a

La Serie A è il campionato più equilibrato d’Europa?

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Si discute molto sull’effettivo valore della Serie A rispetto agli altri campionati europei negli ultimi anni. Sicuramente non è più il più bel campionato del mondo come era stato fino agli anni ‘90, certamente non è il più spettacolare, però a detta di molti suoi protagonisti è ancora il più difficile.

Anche se fisicamente non chiede tanto sforzo quanto gli altri campionati europei (basti vedere come alcuni campioni in età avanzata rimangono ancora decisivi in Italia), dal punto di vista dell’applicazione tattica e dell’incertezza del risultato anche molti osservatori “super partes” riconoscono il primato alla Serie A italiana.

Al netto di qualche partita da recuperare, tutti i maggiori campionati europei hanno giocato 30-31 giornate, a parte la Bundesliga che ne ha giocate 28 (ma ha 18 squadre invece che 20 come gli altri).

Siamo quindi in un periodo perfetto per farci un’idea della competitività del campionato, analizzando i distacchi in termini di punti in un momento in cui la lotta per raggiungere i vari obiettivi dovrebbe essere al suo apice.

La lotta per il titolo

La Serie A vede una corsa per lo scudetto particolarmente aperta, con tre squadre racchiuse nell’arco di 4 punti: Milan a quota 67 Napoli a 66 e Inter (con una gara da recuperare) distante solo 4 punti dalla vetta.

SERIE APREMIERLIGABUNDESLIGALIGUE1
Milan 67 Man. City 73Real Madrid 69Bayern 66PSG 68
Napoli 66Liverpool 72 Barcellona 57Dortmund 57Marsiglia 56
Inter 63 Chelsea 59 Siviglia/Atletico 57Leverkusen 51Rennes 53
Punti di distacco 1ª-2ª1112912
Punti di distacco 1ª-3ª414 121515
I distacchi tra le prime tre in classifica nei 5 top campionati europei al 5 aprile 2022

In Premier League la lotta per la vetta è serrata, con Manchester City e Liverpool, entrambe con 30 partite giocate, distaccate di un solo punto (73 a 72). Dietro di loro, però, il vuoto: la terza piazza è occupata dal Chelsea che, seppur con una partita in meno, fa registrare un distacco di ben 14 punti dalla vetta.

La Liga spagnola sembra ormai già decisa: il Real Madrid, a quota 69, ha un vantaggio di ben 12 punti sul gruppo di tre inseguitrici appaiate a quota 57, composto da Siviglia, Atletico Madrid e Barcellona (quest’ultima con una partita in meno).

Stesso vantaggio anche in Ligue 1, dove il PSG, dall’alto dei suoi 68 punti, si appresta a tornare a vincere il campionato davanti al Marsiglia (56) e al Rennes (53).

Anche in Bundesliga non ci sono molti dubbi sulla vittoria del Bayern Monaco che conduce con 66 punti, 9 di distacco dal Borussia Dortmund (57) e ben 15 dal Bayer Leverkusen (51).

La lotta per l’Europa

Esaminiamo il livello della competizione riguardo la qualificazione alle coppe europee.

Innanzitutto, prendiamo in esame l’intervallo di punti tra la capolista e la prima squadra inclusa nelle coppe, per capire qual è il dislivello tra le squadre campioni e quelle che comunque vanno a competere in Europa.

SERIE APREMIERLIGABUNDESLIGALIGUE1
Prima squadra esclusa dalle coppeFiorentina 50Wolverhampton 49Athletic Bilbao 44Colonia 40Monaco/Lille 47
Distacco dalla vetta1724252621
Distacco tra zona Champions
e zona Europa League
50432
Distacco tra qualificazione
Conference e prima esclusa
12110
Punti in cui sono racchiuse le
squadre Champions
719121815
Punti in cui sono racchiuse
le qualificate a Europa/Conference
33844
Gli intervalli di punti nelle qualificazioni per le coppe europee nei 5 top campionati europei al 5 aprile 2022

In Serie tra il Milan (67 punti) e la Fiorentina (50), al momento all’8° posto e prima squadra esclusa dalle coppe, ci sono 17 punti, in cui sono racchiuse 7 squadre (4 in Champions League, 2 in Europa League e 1 in Conference League). Se la Fiorentina dovesse riuscire a vincere la Coppa Italia, si qualificherebbe per l’Europa League a discapito della 7ª in classifica, al momento l’Atalanta che la precede di un punto

In maniera simile in Premier League il West Ham e il Manchester United, appaiati a quota 51 punti, risulterebbero qualificati in Europa League e in Conference League in virtù della vittoria della Coppa di Lega da parte del Liverpool e a meno di un exploit del Crystal Palace, unica delle semifinaliste di FA Cup che non è in zona Champions. Nello scenario più probabile la prima delle escluse sarebbe quindi il Wolverhampton, 8° a 49 punti, ben 24 in meno del City capolista.

In Liga la situazione è più incerta: la finale di Coppa del Re si giocherà tra Betis Siviglia e Valencia. In caso di vittoria dei primi, attualmente al 5° posto, si qualificherebbe per la Conference League il Villareal, 7° con 45 punti, 24 in meno del Real Madrid, e la prima esclusa sarebbe quindi l’Athletic Bilbao, a quota 44. In caso di vittoria del Valencia invece sarebbero i corregionali del Villareal ad essere esclusi.

Incertezza dettata dalla Coppa di Germania anche in Bundesliga, dato che addirittura tra le semifinaliste figura l’Amburgo, militante in Zwei Bundesliga, insieme a Friburgo, Lipsia e Union Berlino.

Sarebbero proprio questi ultimi, al momento al 7° posto con 41 punti, ad essere esclusi dalle coppe in caso di exploit dell’Amburgo. In caso contrario, la prima squadra fuori dall’Europa sarebbe il Colonia, a quota 40 punto, ben 26 in meno del Bayern Monaco.

La Ligue 1 ha invece meno posti disponibili per le coppe europee: 3 per la Champions League, 2 per l’Europa League e 1 per la Conference League). La finale di Coppa di Francia è prevista tra Nizza (51 punti) e Nantes (45 punti), rispettivamente al 5° e all’8° posto in classifica. In ogni caso la prima squadra esclusa sarebbe una tra Monaco e Lille, appaiate a quota 47 punti, cioè a 21 punti dalla vetta occupata dal PSG.

La lotta per l’ultimo posto Champions in Italia vede la Juventus, 59 punti, in vantaggio di 5 punti sulla Roma. Il vantaggio dell’Atalanta, che occupa l’ultimo piazzamento europeo utile a 51 punti, sulla Fiorentina è invece di un solo punto.

In Premier League la lotta per il piazzamento Champions è decisamente combattuta, con Tottenham e Arsenal che si contendono la 4ª piazza appaiate a 54 punti e West Ham e United distanti solo altri 3 punti, con 2 punti di vantaggio sul Wolverhampton primo escluso dall’Europa.

Sono invece 4 i punti che il terzetto Barcellona, Siviglia e Atletico (57 punti) ha sul Betis Siviglia (53), che a sua volta ha 5 lunghezze sulla Real Sociedad (48). Villareal e Athletic Bilbao inseguono a 45 e 44 punti.

In Bundesliga tra il 4° posto del Lipsia (48 punti) e il 5° del Friburgo (45) ci sono 3 punti, mentre tra l’Union Berlino (ragionevolmente l’ultima squadra in Europa con 41 punti) e il Colonia c’è un solo punto di distacco.

In Francia troviamo il Rennes, 3° con 53 punti, a difendere il piazzamento Champions dalla coppia Strasburgo-Nizza, entrambe e 51 punti. Monaco e Lille distano entrambe 4 punti.

La lotta salvezza

SERIE APREMIERLIGABUNDESLIGALIGUE1
Ultima classificataSalernitana 16 (22)Norwich 18Alaves/Levante 22Greuther Furth 16Metz/Bordeaux 23
Prima salvaCagliari 25Everton 25Cadice 28Stoccarda 27Lorient/Clermont 28
Distacco9 (3)76115
Punti i cui sono racchiuse
tutte le squadre retrocesse
6 (0)44104
I distacchi tra le ultime in classifica nei 5 top campionati europei al 5 aprile 2022- tra parentesi punti e distacchi potenziali con i recuperi

In questo momento la lotta salvezza in Italia è abbastanza combattuta, viste anche le partite che si dovranno recuperare. Tra il Cagliari, al 17° posto con 25 punti, e la coppia  Genoa-Venezia ci sono solo 3 punti, con entrambe le squadre che inseguono che hanno una partita in meno. La Salernitana, ultima a quota 16, ha addirittura due partite, per cui il distacco di 9 punti potrebbe ridursi virtualmente a 3.

In Premier League il Norwich, ultimo a 18 punti, vede al momento la salvezza a quota 25, ma l’Everton che occupa il 17° posto ha ancora due partite da recuperare. Il Leeds, che viceversa ha una partita in più, occupa la 16ª posizione con 30 punti. Il gap del Norwich oscilla quindi tra i 7 e 13 punti.

In Liga Levante e Alaves condividono l’ultima piazza a 22 punti: la salvezza, rappresentata dai 28 punti del Cadice, è distante quindi solo 6 punti.

In Bundesliga appare quasi condannato il Greuther Furth, all’ultimo posto con soli 16 punti. Arminia Bielefeld e Hertha Berlino lo precedono con 10 punti di distacco, e una delle due si giocherà la salvezza nel play-out con la terza di Zwei Bundesliga. La prima squadra sicura della salvezza al momento è lo Stoccarda, con 27 punti.

In Ligue 1 Metz e Bordeaux condividono l’ulitima piazza a 23 punti: il Saint-Etienne, a 27, al momento giocherebbe il playoff con la terza classificata di Ligue 2, mentre Clermont e Lorient a quota 28 sarebbero salve.

In conclusione

Effettivamente a vedere i vari distacchi tra le squadre, anche in posizioni e obiettivi di classifica differenti, in Serie A si nota decisamente maggiore equilibrio in generale, giunti a questo punto della stagione, rispetto agli altri campionati. La lotta per il titolo è serrata anche in Inghilterra, ma è limitata solo a due squadre.

Notiamo anche come l’intervallo di punti tra la prima e l’ultima classificata per le coppe europee sia quello più ridotto di tutta Europa, segno che la situazione è ancora decisamente mutevole e combattuta. Anche per quanto riguarda la lotta retrocessione, al netto delle partite da recuperare, la situazione è più aperta rispetto agli altri campionati.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email