5 giornata premier

La giornata di Premier: Liverpool-Arsenal e il Chelsea va nella tana delle Foxes

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Torna anche il campionato più bello e più ricco del mondo, con la sua dodicesima giornata.

Premier League on fire quindi e si annuncia un turno molto interessante, con alcuni incroci importanti. Il Lunch match del sabato ci consegna una partenza a razzo, con il Chelsea capolista in casa del Leicester. Le due truppe di Manchester a loro volta sono attese due gare fondamentali: City in casa contro lo scorbutico Everton, mentre lo United prova a ripartire in casa del Watford di Claudio Ranieri.

Il vero big match però si gioca ad Anfield Road. Il Liverpool dopo la prima sconfitta stagionale a ridosso della pausa delle nazionali è chiamato al riscatto contro un Arsenal che non perde da otto match. Ecco la grande sorpresa West Ham che dall’alto del secondo posto assieme al City è di scena in casa dei Wolves.

Il Tottenham di Antonio Conte riceve il Leeds di Bielsa per uno scontro davvero particolare, fra due scuole di pensiero molto diverse. Completano il quadro, Aston Villa – Brighton, Burnley – Crystal Palace, Newcastle – Brentford e Norwich -Southampton.

Vediamo cosa ci attende oltre manica nella giornata numero 12 di Premier League.

Leicester – Chelsea

Trasferta insidiosa per la capolista in casa delle Foxes.

La formazione di Tuchel è prima con 26 punti, tre di vantaggio su City e Hammers, con il Liverpool a meno 4. I blues non perdono da 6 gare, ma dopo 5 vittorie di fila è arrivato l’inaspettato pari in casa con contro il Burnely. La squadra di Rogers invece ha 15 punti, accusa 11 lunghezze di ritardo dalla vetta e non vince da 180 minuti. Nelle ultime due gare, un pareggio e un Ko.

Il Leicester è imbattuto nelle ultime tre partite casalinghe di Premier League contro il Chelsea (1V, 2N): l’ultima volta che è rimasto senza sconfitta in casa contro i Blues per più gare di fila nella massima serie è stato tra febbraio 1985 e maggio 1995 a Filbert Street (quattro pareggi).

Il Chelsea ha perso solo tre delle ultime 18 partite di Premier League contro il Leicester (10V, 5N), anche se una di queste sconfitte è stata al King Power la scorsa stagione: 2-0 nell’ultima partita di campionato della gestione Frank Lampard, a gennaio.

Problema difesa per i padroni di casa che hanno mantenuto la porta inviolata solo una volta nelle ultime 17 partite di Premier League, nell’1-0 sui Wolves alla 1ª giornata: da allora ha disputato 10 partite e non arriva a 11 match di fila senza clean sheet da dicembre 2016.

Infine, i londinesi hanno vinto le ultime tre trasferte di Premier League con un punteggio complessivo di 7-0 – non vince quattro gare esterne di fila senza subire gol da dicembre 2008 (sei, sotto Felipe Scolari).

Manchester City – Everton

Derby spagnolo sulle panchine: l’emblema del Barcellona, Pep Guardiola e uno cresciuto nella cantera del Real Madrid, Rafa Benitez, prima che un infortunio lo costringesse a cambiare i suoi piani.

City secondo con 23 punti a meno tre dalla vetta, con una sola sconfitta nelle ultime 5 gare. I Toffees dall’altra parte hanno 15 punti, ma non vincono da 450 minuti. Due pareggi e tre sconfitte hanno segnato il cammino.

Gli ultimi incroci fra queste due truppe ci dicono che il City è scatenato quando affronta i Blu di Liverpool: citizen che hanno vinto le ultime sette partite di Premier League contro l’Everton, segnando 21 gol e subendone solo cinque.

5 partite senza vittorie per l’Everton dicevamo e non arriva sei di fila nella competizione da gennaio 2018 sotto Sam Allardyce. Con appena 4 reti nel primo tempo, i toffees sono la terzultima squadra in questa speciale classifica.

l Manchester City (221) è la squadra ad aver collezionato più sequenze di 10+ passaggi in questa Premier League, mentre solo il Newcastle (175) ha affrontato più sequenze di questo tipo rispetto all’Everton (156).

Liverpool – Arsenal

Una classica del calcio inglese illumina Anfield Road. Reds che nell’ultimo turno prima della pausa sono caduti per la prima volta in questa stagione e ora sono a meno 4 dalla vetta. Dall’altra parte i gunners cercano il nono risultato utile di fila e con 20 punti sognano il sorpasso sulla truppa di Klopp.

I precedenti sono a favore dei padroni di casa. Il Liverpool ha vinto le ultime cinque partite casalinghe di Premier League contro l’Arsenal, segnando almeno tre gol in ogni vittoria, e non vince almeno sei gare interne di fila nella massima serie contro i Gunners da gennaio 1988 (sette in quell caso).

L’Arsenal è ora la squadra che vanta la striscia di imbattibilità in corso più lunga in Premier League (8 – 6V, 2N). I Gunners non fanno meglio nella competizione da dicembre 2018 (14 partite di fila senza KO sotto Unai Emery). Il Liverpool è imbattuto in casa da nove partite di Premier League (5V, 4N), dopo aver perso sei gare di fila ad Anfield.

Watford – Manchester United

Claudio Ranieri prova ad aprire definitivamente la crisi delle United.

Diavoli rossi a quota 17 e tre sconfitte nelle ultime 4 gare, con un solo match vinto se portiamo il confronto agli ultimi 450 minuti. I padroni di casa invece hanno 10 punti, con due di vantaggio sulla zona calda, mentre nelle ultime 5 gare sono arrivate ben 4 sconfitte e un solo successo.

Il Watford ha perso 12 delle 14 partite di Premier League contro il Manchester United (2V), contro nessuna squadra ha perso di più nella competizione.

Il Manchester United non vince da tre partite contro squadre neopromosse in Premier League, pareggiando contro West Brom, Leeds e Fulham la scorsa stagione, e non arriva a quattro gare di fila senza successo contro queste avversarie da settembre 1997, contro Sunderland, Derby, Leicester e Bolton.

Tottenham – Leeds

Antonio Conte cerca il primo successo sulla panchina degli Spurs, dopo lo 0-0 al debutto in casa dell’Everton. I Londinesi non vincono da tre gare, con un solo punto racimolato e viaggiano a quota 16.

Dall’altra parte gli uomini di Bielsa sono imbattuti da tre partite, con 5 punti messi assieme e una classifica che inizia a fare meno paura con 11 punti.

Questo sarà il 100° incontro in tutte le competizioni tra Spurs e Leeds, con la squadra di Londra che ha vinto 37 gare contro le 33 dei rivali (29N). Il Leeds ha perso le ultime quattro trasferte di Premier League contro il Tottenham e non vince sul campo degli Spurs da febbraio 2001, con le reti di Ian Harte e Lee Bowyer in una vittoria per 2-1 a White Hart Lane.

Problema conclusione per i padroni di casa. Il Tottenham non ha tirato in porta in nessuna delle ultime due partite di Premier League, con l’ultimo tiro nello specchio arrivato al 44′ della sconfitta contro il West Ham.

Le altre gare

Vediamo adesso l’analisi delle altre 5 gare di Premier League che completano il quadro della dodicesima giornata.

  • WolvesWest Ham: La scorsa stagione il West Ham ha vinto entrambe le gare stagionali in campionato contro i Wolves per la prima volta dal 1922-23; gli Hammers non vincono tre partite di fila in campionato contro di loro da una serie di otto tra il 1920 e il 1958. I padroni di casa hanno vinto le ultime due partite casalinghe di campionato, tante quante nelle precedenti nove al Molineux (7P). Tuttavia, i Wolves non vincono tre gare di fila in casa nella massima serie da novembre 1980.
  • Aston Villa – Brighton: Da quando ha vinto la prima partita di Premier League contro il Brighton nell’ottobre 2019, l’Aston Villa non ha vinto alcuna delle successive tre sfide contro i Seagulls (2N, 1P) e non è mai andato in vantaggio in nessuna di queste gare. In tutte le competizioni, il Brighton ha vinto solo una delle ultime 12 partite contro l’Aston Villa (5N, 6P): un 2-1 in trasferta la scorsa stagione in Premier League, la prima vittoria esterna in assoluto contro il Villans.
  • Burnley – Crystal Palace: Il Burnley ha vinto le ultime tre partite di Premier League contro il Crystal Palace, mantenendo sempre la porta inviolata. I Clarets hanno vinto quattro partite di fila in campionato contro gli Eagles solo una volta, vincendo le prime quattro gare contro di loro tra il 1969 e il 1971.
  • Newcastle – Brentford: Questo è solo il nono incontro di campionato tra Newcastle e Brentford e il primo nella massima serie: l’ultimo match in campionato è stato nel gennaio 2017, una vittoria per 2-1 per i Magpies al Griffin Park in Championship. Il Brentford ha perso le ultime cinque trasferte contro il Newcastle in tutte le competizioni, tra il 1947 e il 2016. L’unica vittoria al St James’ Park risale al settembre 1934, 5-2 in seconda divisione, con Ernie Muttitt che segnò una tripletta.
  • Norwich – Southampton: Il Norwich ha perso quattro delle ultime cinque partite di Premier League contro il Southampton (1V), perdendo entrambe le gare nell’ultima stagione che ha affrontato i Saints, nel 2019-20 (2-1 in trasferta, 0-3 in casa).
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email