everton chelsea premier

Everton-Chelsea: i Blues a casa dell’ex Lampard nella prima di Premier

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Prima giornata subito con partenza lanciata per la Premier League.

I primi 90 minuti ci consegnano un bel posticipo, alle 18.30 di sabato, tra Everton – Chelsea.

I londinesi ritrovano il loro passato, visto che sulla panchina dei Toffees c’è l’ex capitano e allenatore dei Blues: Frank Lampard. Molto più di un semplice ex.

Tuchel vuole un avvio deciso da parte dei suoi, dopo una stagione in chiaro scuro e per cancellare il tabù di Goodison Park: 4 sconfitte in altrettante trasferte per il Chelsea che non vince in casa dei rivali dal 2017.

Vediamo cosa ci attende tra Everton – Chelsea.

Everton – Chelsea: i precedenti

Everton – Chelsea si affrontano per la 133° volta nella loro storia. Fino a questo momento il bilancio sorride alla truppa di Liverpool che ha esultato in 51 occasioni, rispetto ai 37 trionfi dei londinesi. A completare il quadro ci pensano 44 segni X.

Trasferta maledetta per i Blues che hanno perso nelle ultime 4 apparizioni a Goodison Park, a cui si aggiunge un pareggio. Di fatto il Chelsea non vince in casa dei rivali dal 30 aprile 2017: 3-0 con Antonio Conte in panchina e titolo di campione di Inghilterra a fine stagione.

Complessivamente gli uomini di Tuchel non vincono contro l’Everton dall’8 marzo 2021, con il 2-0 casalingo. Nella passata stagione, ancor prima del Ko in trasferta, i blues non sono andati oltre il pari per 1-1 contro i Toffees.

Entrando nel numero di reti segnate, comanda la formazione di casa con 197 gol fatti: gli ospiti inseguono con 178 marcature negli scontri diretti. Una sola, nelle ultime 5 trasferte per i londinesi, a Goodison Park.

Proprio questo dato ha permesso al portiere dell’Everton, Pickford di centrare un record in carriera: ben 5 clean-sheet contro i Blues, il più alto contro ogni squadra affrontata fino a questo momento dall’estremo difensore.

Infine due parole su Frank Lampard. L’attuale allenatore degli “Sky Blues“, ha collezionato da giocatore 648 presenze con la maglia del Chelsea in 13 anni e segnando la bellezza di 211 reti. Niente male per uno che giocava a centrocampo.

L’ex capitano poi è stato anche allenatore dei londinesi: dal luglio 2019 al gennaio 2021. Esperienza iniziata bene e poi finita male, con Tuchel suo successore.

Everton – Chelsea: statistiche e stato di forma

Lampard alle prese con diversi problemi, per una squadra che lo scorso anno ha evitato la retrocessione solo alla penultima giornata. Perso Richarlison nel mercato, in attacco out per diverse settimane anche Calvert-Lewin.

Di conseguenza, oltre che tornare gioco forza sul mercato, l’allenatore dei Toffees deve scegliere chi schierare nel reparto offensivo.

Nel precampionato l’Everton ha giocato 4 amichevoli: due sconfitte inziali contro Arsenal (2-0) e Minnesota (4-0), per poi vincere le restanti sfide, con il 4-2 sul Blackpool e il 3-0 alla Dinamo Kiev.

La formazione di Liverpool ha un’ottimo rapporto con la prima giornata. È imbattuta da 10 anni al debutto, con 6 successi e 4 pareggi.

Dall’altra parte il Chelsea è pronto a fare la voce grossa. Dal primo minuto dovrebbero scendere in campo i due pezzi da novanta della campagna acquisti voluta da Tuchel.

Il neo presidente Todd Boehly non ha badato speso, per gli acquisti di Sterling dal City e di Koulibaly dal Napoli. Blues che hanno vinto alla prima giornata, sia nel 2020 e sia nel 2021, con tre reti all’attivo in ogni debutto.

Non solo, i londinesi hanno segnato almeno un gol in sette delle ultime 8 trasferte di campionato: proprio in casa dell’Everton, l’unica partita in cui sono rimasti a secco.

I campioni d’Europa 2021 hanno giocato cinque amichevoli: 3 successi e 2 sconfitte. I Ko sono arrivati nel derby con l’Arsenal per 4-0 e contro Charlotte nella Tournée americana per 2-1. Sempre in terra a stelle e strisce, vittoria per 2-1 sul Club America.

A questi, si aggiungono anche i successi nel doppio confronto amichevole con l’Udinese: Jorginho e soci si sono imposti prima 3-1 e 24 ore dopo per 2-0.

Probabili formazioni

Problemi pesanti in attacco per Frank Lampard, il quale attende segnali incoraggianti dal mercato. Per il tecnico dei Toffees le speranze offensive poggiano tutte su Dele Alli e Iwobi.

Nel 3-5-2, Pickford a guardia dei pali, con Keane a comandare la difesa. Alli e Iwobi come detto nel tandem di attacco, mentre sugli esterni dovrebbero agire il 19enne Warrington a destra (prelevato poche settimana fa dal Tranmere) e Mykolenko a sinistra.

Probabile formazione (3-5-2); Pickford; Godfrey, Kean, Holgate; Warrington, Patterson, Doucoure, Allan, Mykolenko; Dele Alli, Iwobi. All. Lampard.

Nel Chelsea, Tuchel deve valutare le condizoni di Timo Werner alle prese con un problema muscolare. Nel 3-4-2-1 Blues, Koulibaly al fianco di Thiago Silva e Azpilicueta in difesa.

Sugli esterni spazio a James a destra e Alonso a sinistra, con Sterling e Mount alle spalle di Havertz.

Dalla panchina parte il promettente Chukwuemeka: il 18enne ex Aston Villa era nel mirino del Milan.

Probabile Formazione (3-4-2-1): Mendy: Azpilicueta, Thiago Silva, Koulibaly; James, Jorginho, Kante, Alonso: Mount, Sterling; Havertz. All, Tuchel

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email