Borussia Dortmund-Milan: sfida crocevia per il girone dei rossoneri

Dopo il ritorno di Sandro Tonali a San Siro, è il momento del comeback di Christian Pulisic al Westfalenstadion, di fronte al muro giallo. L’americano del Milan ritrova dunque il Borussia Dortmund, che lo ha accolto in Europa e cullato prima dell’esperienza al Chelsea.

Il Milan si reca nella tana del Borussia Dortmund per conquistare un risultato importante in una sfida crocevia del girone. I gialloneri non possono permettersi ulteriori scivoloni dopo il ko col PSG di Luis Enrique, mentre il Diavolo cerca gol e risultato in questa ostica trasferta tedesca.

Sarà dolce o amaro il ritorno a Dortmund di Pulisic? Riuscirà il Milan a mettere in discesa un girone di ferro dopo il pari interno rimediato contro il Newcastle? O sarà il Borussia di Terzic ad inguaiare i rossoneri, approfittando della spinta del muro giallo e del Signal Iduna Park? Una cosa è certa, da questo match passa il posizionamento finale delle due squadre.

Borussia Dortmund-Milan: le informazioni utili

Dove e quando si gioca:

Il match di Champions League tra Borussia Dortmund e Milan è in programma per mercoledì 4 ottobre. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 21:00 al Westfalenstadion, conosciuto anche come Signal Iduna Park.

Dove vedere la partita:

La sfida tra Borussia Dortmund e Milan sarà visibile in tv e streaming su Amazon Prime Video, che possiede l’esclusiva dell’evento.

L’arbitro di Borussia Dortmund-Milan:

L’arbitro designato per Borussia Dortmund-Milan, valida per la 2a giornata del Gruppo F di Champions League, è Szymon Marciniak. La sestina arbitrale, tutta polacca, è completata dagli assistenti Sokolnicki e Listkiewicz, dal quarto uomo Musial e da Kwiatowski al Var, coadiuvato da Lasyk.

Le probabili formazioni di Borussia Dortmund-Milan

Molto dipenderà dallo schieramento adottato dal 1′ dal Borussia Dortmund. Sembra probabile la linea a 3 davanti a Kobel, composta da Sule, Hummels e Schlotterbeck. Ryerson e Wolf potrebbero dunque avanzare il loro raggio d’azione a centrocampo.

In mediana dovrebbero ritrovare il loro posto nella formazione titolare sia Sabitzer che Emre Can, che potrebbero rispedire in panchina Nmecha e Ozcan, titolari nell’ultimo turno di Bundesliga contro l’Hoffenheim. Si prospetta dunque una folta linea a 5 in mezzo al campo, completata da Julian Brandt.

In attacco Adeyemi e Malen partono favoriti su Fullkrug e Reus. Il veterano del Borussia Dortmund, però, potrebbe partire dal 1′ in caso di attuazione del 4-2-3-1 da parte del tecnico Terzic.

Anche nel Milan resta ancora aperto qualche ballottaggio, a partire dalla difesa dove Kjaer si gioca una maglia con Thiaw, favorito comunque sul danese. Davanti a Maignan si dovrebbe rivedere nuovamente Calabria, in vantaggio su Florenzi, mentre sono sicuri del posto sia Tomori che Theo Hernandez.

A centrocampo oltre al lungodegente Bennacer mancheranno anche Loftus-Cheek e Krunic. Corsa a quattro per tre posti dunque, tra Musah, Reijnders, Pobega e Adli. In caso di 4-3-3 il francese potrebbe sedere in panchina, mentre col 4-2-3-1 le maglie a disposizione diventerebbero due.

In attacco tutto lascia immaginare l’ennesima conferma del tridente composto da Christian Pulisic, Olivier Giroud e Rafael Leao. In caso di utilizzo della trequarti a tre, spazio per Chukuwueze a destra con l’accentramento dell’americano.

BORUSSIA DORTMUND (3-5-2): Kobel; Sule, Hummels, Schlotterbeck; Ryerson, Sabitzer, Emre Can, Brandt, Wolf; Adeyemi, Malen. Allenatore: Terzic

MILAN (4-3-3): Maignan, Calabria, Thiaw, Tomori, Hernandez; Musah, Reijnders, Pobega; Pulisic, Giroud, Leao. Allenatore: Pioli.

I precedenti tra Borussia Dortmund e Milan

Il Milan ha un bilancio positivo nei 37 precedenti contro squadre tedesche:

  • 17 vittorie Milan
  • 11 pareggi
  • 9 vittorie club tedeschi

Nello specifico, Borussia Dortmund e Milan si sono affrontate 6 volte tra Coppa dei Campioni (adesso Champions League) e l’allora nominata Coppa Uefa. I rossoneri sono avanti, anche se non di molto, avendo vinto il 50% degli scontri con i gialloneri.

  • 2 vittorie Borussia Dortmund
  • 1 pareggio
  • 3 vittorie Milan

Il Borussia Dortmund ha ricevuto 3 volte il Milan al Signal Iduna Park. Il 12 febbraio 1958 terminò 1-1 il match valido per l’andata dei quarti di finale della Coppa dei Campioni. Nella semifinale di andata di Coppa Uefa 2001/02, i gialloneri si imposero con un netto 4-0 di fronte al proprio pubblico. Infine, nel girone di Champions League 2002/03, i rossoneri la spuntano con uno 0-1 targato Inzaghi.

Il Milan ha perso solo 2 match su 14 in Champions League contro squadre tedesche (7 vittorie e 5 pareggi). I due ko risalgono all’ottobre del 1999, 0-1 fuori casa contro l’Hertha Berlino, e all’ultimo incrocio col Borussia Dortmund, nel marzo 2003, ancora col punteggio di 0-1.

Borussia Dortmund-Milan: numeri a confronto

Il Borussia Dortmund ha perso il match d’esordio contro il PSG per 2-0. Solo nella stagione 2017/18, contro Tottenham e Real Madrid, i gialloneri hanno subito un ko in entrambe le prime due partite del girone di Champions League.

Il Milan non ha realizzato alcuna rete nelle ultime tre partite giocate in Champions League, i rossoneri non hanno mai terminato nella loro storia quattro match consecutivi senza gol all’attivo, tra Champions League e Coppa dei Campioni.

Il Borussia Dortmund ha perso solamente 1 delle 15 partite giocate nelle ultime cinque stagioni al Westfalenstadion, nella fase a gironi di Champions League (9 vittorie e 5 pareggi). L’unico ko dei gialloneri nel periodo è un 1-3 contro l’Ajax del novembre 2021.

Nelle ultime 3 partite valide per la fase a gironi di Champions League, il Milan ha sempre mantenuto la porta inviolata. L’ultima volta che ha registrato una serie più lunga di clean sheet consecutivi nei raggruppamenti è stata nella stagione 2002/03 con 4, quando poi vince il trofeo.

Il Milan è la squadra che ha generato il valore più alto di Expected Goals (1.99) tra le squadre che non hanno segnato nel match d’esordio di questa Champions League. In generale, solamente Manchester City con 37 e Real Madrid con 32 hanno tentato più conclusioni dei rossoneri (25) nella prima uscita europea.

L’eventuale presenza di Christian Pulisic sarebbe la cinquantesima della sua carriera in Champions League, più del doppio di ogni altro calciatore americano. Al secondo posto attualmente si trova Weston McKennie, a 24.

Quale partita aspettarsi

Il Milan da una parte ha bisogno di ritrovare la rete in Champions League e vuole confermare le ottime statistiche difensive nei gironi. Dall’altra il Borussia Dortmund può godere della spinta dei propri sostenitori e vuole offrire una prestazione intensa sin dal 1′. Ci si aspetta dunque spettacolo dall’inizio, con due squadre propense all’attacco e alla ricerca della vittoria.

Potrebbe venirne fuori un avvincente ping pong, con cambi di fronte e azioni pericolose da ambo le parte. Il Milan vorrà liberare nello spazio Rafael Leao, mentre nel Dortmund attenzione alla coppia d’attacco AdeyemiMalen, che potrebbe creare più di un grattacapo a Tomori e Thiaw.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati