ettore messina milano

Recuperi Eurolega: la AX Milano chiede strada all’Alba Berlino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Che la pandemia non stesse dando tregua in questo scorcio di pieno inverno, non siamo certo noi a scoprirlo e, anche se la nuova variante che sta diventando predominante in Europa, non è così “feroce” come quelle delle ondate precedenti, l’altissimo tasso di contagiosità crea dei problemi piuttosto gravi all’interno dei roster di ogni squadra.

Ci riferiamo anche e soprattutto a tutte le partite che nelle scorse settimane sono state posticipate a causa di un elevato numero di positivi riscontrati tra le compagini impegnate in Eurolega.

L’Armani AX Milano è stata tra le squadre più bersagliate dell’intero lotto delle 18 e nel momento in cui la situazione si è fatta meno grave, è stata la volta degli avversari di turno della squadra allenata da Ettore Messina.

Tutto questo bailamme ha portato ad una situazione di difficile gestione per i piani alti dell’Eurolega e il numero elevato di partite da recuperare, ha intasato un calendario già di per sé denso di impegni in condizioni normali, e adesso è arrivato il momento di provare a rimettere le cose a posto.

AX Milano e una situazione difficile

La AX ha dovuto saltare tre partite consecutive, prima della clamorosa e bellissima vittoria in casa della capolista Barcellona, quelle con Zalgiris, Alba e San Pietroburgo.

Di questi match, due hanno già una data di recupero fissata tra gennaio e febbraio, quelli contro Kaunas e Berlino mentre appare più difficile trovare una giornata libera per la partita casalinga contro lo Zenit.

Più avanti si va con la stagione in corso e meno facile diventa pescare una data disponibile per recuperare le partite, anche perché il campionato comincia ad entrare nel vivo con le partite che iniziano a pesare come macigni.

Inoltre, tra un mese esatto, si disputeranno a Pesaro le Final Eight di Coppa Italia, dal 16 al 20 di febbraio e quei giorni saranno praticamente off-limit.

La partita contro lo Zalgiris di Kaunas è stata spostata all’otto di febbraio, in quel caso Milano dovrà affrontare un doppio turno non schedulato, visto che il 10 ritornerà in campo, questa volta al Forum, per affrontare gli spagnoli del Baskonia.

Subito l’Alba

Senza andare troppo lontano con gli orizzonti, Milano affronterà nella serata di martedì 18 gennaio, l’Alba di Berlino, che renderà visita alla compagine italiana alle ore 20,30.

Nella partita di andata, l’Alba fu abile nell’approfittare del momento più cupo della stagione affrontato fin qui dal roster milanese e si impose alla Mercedes Benz Arena per 81-76, in una delle rare occasioni in cui, nella difesa di Messina, qualcosa andò storto.

Quella di martedì sera è una partita che era stata originariamente programmata per lo scorso 29 dicembre, ma fu proprio Milano a richiedere il rinvio del match a causa di un numero piuttosto elevato di giocatori positivi, non congruo per poter scendere in campo.

Trattasi del recupero del 18° turno e la AX, che ha un record di 11 vinte e 7 perse, vi arriva dopo la già citata vittoria del Palau di Barcellona, anche se in campionato è giunta una cocente e sorprendente sconfitta in casa della Vuelle Pesaro per 85-82.

Ma i 33 punti siglati dalla coppia di guardie Rodriguez-Delaney che hanno aperto la strada alla splendida vittoria in Catalogna, sono il punto dal quale ripartire per portare a casa una vittoria di vitale importanza se il fine è quello di non perdere contatto tra le prime e assicurarsi un posto tra le 8 della regular season che giocheranno i playoff.

Se l’ultima parte della stagione della AX è stata difficoltosa, quella dell’Alba è stata, per usare un eufemismo, tormentata.

I tedeschi non scendono in campo per una partita di Eurolega addirittura dallo scorso 22 dicembre, quando sconfissero il Monaco di Mike James, in quell’occasione autore di una partita da 25 punti e 10 su 11 al tiro da 2, per 92-84.

Il problema dell’Alba è che quella contro i monegaschi è stata una delle sei vittorie della squadra allenata da Israel Gonzalez, un bottino piuttosto magro che pone la compagine berlinese al terzultimo posto della classifica, con un record leggermente migliore solo di Panathinaikos e Zalgiris, rispettivamente penultima e ultima della classe.

Lo scontro più interessante del match, sarà quello tra i due playmaker delle due formazioni, Sergio Rodriguez da una parte e Maodo Lo dall’altra.

Il “Chacho” ha quest’anno una media di 9 punti e quasi 5 assist per partita e in ben 12 delle sue 17 presenze, ha realizzato almeno 10 punti e 6 assist. Il suo omologo ha invece messo a referto 12 punti e mezzo e 3,5 assist per partita, superando uno score di 20 punti in ben quattro occasioni.

Va da sé che, come sempre accade, la chiave della partita andrà ricercata nella difesa che riuscirà a mettere in campo la squadra di Messina, visto che Alba e Armani AX hanno prestazioni offensive molto simili.

La media di circa 72 punti subiti a partita da Milano, proietta la squadra italiana al terzo posto assoluto per questa speciale classifica, mentre l’Alba ha uno score offensivo di circa 81 punti di media, secondo miglior attacco della Lega, quanto meno per punti segnati.

Si gioca al Mediolanum Forum nella serata di martedì 17 gennaio alle ore 20,30, arbitrano Hierrezuelo, Petek e Kowalski.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email