reyer

Eurolega, Milano batte Berlino nel recupero. In Eurocup cadono Venezia e Trento

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Dopo la battuta d’arresto patita in campionato a Pesaro è tornata al successo l’Olimpia Milano, che al Forum, in una gara valida per l’Eurolega, ha battuto i tedeschi dell’Alba Berlino.

Dopo tre quarti di sostanziale equilibrio (Berlino, tra l’altro, era andata all’intervallo lungo in vantaggio, sia pure di due sole lunghezze, 40-38) i biancorossi hanno chiuso la pratica nel parziale decisivo, volando a un +13 – grazie anche a una tripla di Gigi Datome – che non ha lasciato scampo agli avversari.

84-76 il punteggio finale per gli uomini di Ettore Messina, tra i quali Nicolò Melli ha festeggiato la presenza numero 100 in Europa con l’Olimpia andando a un solo rimbalzo dalla doppia doppia e Sergio Rodriguez ha tagliato l’impressionante traguardo dei 1.500 assist forniti in carriera ai compagni. Numeri che, ancora una volta, dimostrano il grandissimo talento del navigato asso spagnolo.

Bene Treviso, male Venezia e Trento

È stata la Nutribullet Treviso l’altra squadra italiana a imporsi. Successo importante in Champions League della squadra allenata da Max Menetti, perché le ha consentito di approdare alla Top-16 della manifestazione. I veneti sono andati a vincere in Grecia, sul parquet del Lavrio Megabolt. Dopo un parziale di 8-0 a favore degli ellenici nelle prime battute gli ospiti hanno preso il sopravvento. Chiuso il primo quarto sul 22-14 hanno subito la reazione dei locali, che però poi non hanno retto. Russell e Akele hanno firmato il 66-82, massimo vantaggio per Treviso a 2 minuti e mezzo dalla fine. Alla sirena il tabellone indicava il punteggio di 90-78. Imbrò 19 (1/2, 5/11), Russell 18 (5/11, 1/3) e Dimsa 18 (2/3, 3/7) i top scorer trevigiani. La Nutribullet tornerà in campo domenica per la partita proprio con Milano al Palaverde.

Sono arrivate dall’Eurocup le note dolenti per le compagini di casa nostra.

Al Taliercio la Reyer Venezia ha dovuto lasciare strada ai francesi del Bourg en Bresse, che hanno violato il palasport dei lagunari con il punteggio di 81-78. Alla squadra di Walter De Raffaele non è riuscita una bella rimonta, che l’aveva portata nell’ultimo quarto a passare in vantaggio anche di 3 punti dopo essere stata sotto di 10. A fare la differenza una tripla di Harris (19 i punti complessivi per lui) sulla sirena finale. Tonut, con 22 punti, è stato il migliore realizzatore dell’incontro. Gli ultimi arrivati Theodore e Morgan erano presenti, sia pure in borghese, per la loro prima volta da orogranata.

La Dolomiti Energia Trentino, infine, è uscita battuta dal parquet di Badalona, in Spagna. I bianconeri, che sono partiti molto male, ma che erano riusciti a rimettersi in carreggiata, hanno dovuto fare i conti con un indemoniato

Brodziansky, intrattabile nell’ultimo quarto di gioco e autore alla fine di 22 punti. 82-65 il punteggio finale. Ora il gruppo di Lele Molin inizierà a preparare la sfida interna di campionato con la neopromossa Napoli in campionato: il match al cospetto della Sacripanti-band aprirà un terzetto di partite in casa nel giro di cinque giorni.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email