italia europei basket

Gli Azzurri mostrano i muscoli, ora sotto con la Serbia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il basket italiano mostra i muscoli in vista della supersfida.

Gli Azzurri hanno superato 90-56 la Gran Bretagna, conquistando il terzo successo nel campionato europeo, e venerdì voleranno a Berlino, dove dal 10 al 18 settembre si gioca la fase finale del FIBA EuroBasket 2022.

Attimi di profonda e diffusa commozione prima della palla a due, quando le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio in memoria della Regina Elisabetta II, scomparsa all’età di 96 anni nella giornata di giovedì.

L’Italia affronterà la Serbia negli ottavi di finale domenica 11 settembre alle ore 18.00 (diretta SkySportArena, Now ed ELEVEN): chissà se Pozzecco darà un colpo di telefono al suo predecessore, Meo Sacchetti, che riuscì nell’impresa di andare a vincere a Belgrado portando i suoi ragazzi alle Olimpiadi.

Nelle altre sfide del girone C andate in scena giovedì la Grecia senza grandi patemi ha superato l’Estonia 90-69 mentre la Croazia ha piegato l’Ucraina con il punteggio di 90-85.

Nel match con i britannici il miglior marcatore azzurro è stato Simone Fontecchio con 18 punti, in doppia cifra anche Gigi Datome (13), Nicolò Melli (11) e Giampaolo Ricci (10).

Avevamo grande rispetto della Gran Bretagna, che nei giorni scorsi aveva giocato sempre una buona pallacanestro nei primi due quarti, poi nel secondo tempo ci siamo sciolti e l’abbiamo chiusa – ha detto Pozzecco -. E’ stato bello rivedere il Gallo, anche se abbiamo rivissuto il dispiacere per non averlo qui con noi. Sono orgoglioso dei miei ragazzi e della pallacanestro che stanno giocando, confido molto nelle loro qualità e dico che rispetto profondamente la forza e la tradizione della Serbia ma non sono preoccupato, perché col cuore di questi ragazzi si può andare lontano. Ancora un applauso speciale ai miei giocatori, che al di là dei risultati sono riusciti a fare emozionare migliaia di spettatori qui al Forum“.

Spissu, Tonut, Polonara, Fontecchio e Melli il quintetto confermato da Pozzecco e l’avvio è confortante (10-0) grazie a Fontecchio e Melli, premiato prima della partita dal presidente della FIP Giovanni Petrucci per le 100 partite in Maglia Azzurra.

Col passare dei minuti la Gran Bretagna trova il giusto ritmo in attacco e torna a contatto (Hesson 10 punti nel primo tempo): la tripla di Baldasso ci riporta a distanza di sicurezza sul finire del secondo quarto (47-37), punteggio sul quale si va all’intervallo lungo.

Fontecchio e Tonut ispirano un altro allungo a metà terzo quarto (60-45) e da quel momento gli Azzurri mantengono la doppia cifra di vantaggio, allungando anche a +24 (78-54, 9 consecutivi di Datome) e fino al conclusivo 90-56.

In questi giorni forse potevamo fare anche qualcosa di più ma dobbiamo prendere le cose positive di questa settimana e della partita di oggi e guardare avanti, alla seconda fase” le parole di Giampaolo Ricci.

A fine partita, è arrivato il dovuto omaggio degli Azzurri agli 8.000 spettatori del Forum: in tutte le gare disputate nell’impianto di Assago i tifosi non hanno mai fatto mancare il proprio affetto ai ragazzi di Pozzecco, che li hanno ripagati con prestazioni gagliarde.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email