Virtus Bologna

15ª di LBA: i Top e i Flop di giornata. Milano di forza, Virtus inferno e ritorno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Si è chiuso il 15° turno del massimo campionato italiano di pallacanestro, che ha visto aumentare il vantaggio delle due super potenze del torneo alla luce della netta vittoria di Milano contro Tortona e di quella al fotofinish della Virtus Bologna contro Venezia.

Sassari travolge la Happy Casa Brindisi, mentre è di Reggio Emilia il colpo di giornata, che vince a Trento. In coda perdono Napoli e Treviso.

Il riassunto di giornata con i nostri Top e Flop dell’ultimo turno del girone di andata.

I Top della 15ª giornata: Milano e Bologna continuano a vincere

Olimpia Milano EA7

Sale a 4 punti il vantaggio delle due battistrada della LBA e il merito è quasi tutto della EA7 Armani Olimpia Milano, che ha sconfitto in maniera abbastanza netta quella che sta dimostrando a tutti gli effetti di essere la terza forza del campionato. Ieri, però, Milano si è dimostrata ben più attrezzata e con una rotazione ovviamente più lunga di quella della squadra di Ramondino, portando a casa comodamente il match per 79-63. Protagonista della serata Nick Melli, autore di ben 16 punti e una partita di grande sostanza. La squadra di Messina chiude la pratica alla fine del terzo quarto, vinto 32-19 dopo essere andata al riposo lungo avanti di 10.

Nick the winner

Virtus Segafredo Bologna

Al termine del girone di andata di questo campionato, è giusto scegliere anche la Virtus tra i Top, anche se la vittoria arrivata nel tardo pomeriggio di domenica 15 gennaio, è arrivata solo dopo un ottimo ultimo periodo della squadra felsinea per 79-78. La palma del migliore in campo va a Daniel Hackett, coi suoi 17 punti, anche se Scariolo in conferenza stampa ha parlato di un campionato piuttosto difficile durante il quale non ti puoi mai distrarre.

Di corto muso

Pallacanestro Reggiana Unahotels

Accorcia invece le distanze dalla zona salvezza, una splendida Unahotels Pallacanestro Reggio Emilia, che ha ieri è stata corsara nel campo di Trento col punteggio di 68-84. Eroe della serata ancora una volta Andrea Cinciarini che continua a distribuire assist come se non esistesse un limite, tanto che ieri il conto ha raggiunto la cifra record di 18 cioccolatini da scartare, grazie ai quali, dopo aver battuto il record di Pozzecco come miglio assistman della storia la settimana scorsa, ha ieri superato quota 1.800.

Cinciarini assistenze

Tezenis Verona

Anche Verona fa un bel salto in avanti e lascia la patata bollente del penultimo posto a Napoli e Treviso, entrambe sconfitte ieri e raggiunge Scafati e Brindisi, in compagnia anche di Trieste. Verona chiude così un ciclo finale del girone di andata piuttosto positivo, alla luce delle tre vittorie sulle ultime 4 partite e in special modo di quella del posticipo di ieri sera. Tra le fila della Tezenis menzioni speciali per Smith e Cappelletti per un finale che dice 81-77.

Cappelletti per cena

Dinamo Banco di Sardegna Sassari

Praticamente perfetta al tiro, reattiva in difesa e con un’alchimia di squadra ben più importante dei singoli. Stiamo parlando di quelli che ha messo in campo la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella serata di domenica, quando, al Palesarradimigni, è uscita netta vincitrice dal confronto con la Happy Casa Brindisi per 111-93. Il successo non permette alla compagine di Bucchi di centrare il passaggio alle Final 8 di Coppa Italia, ma è un buon viatico per il resto della stagione.

Isola felice

I Flop della 15ª giornata: scivola Trento, male Treviso

Dolomiti Energia Trento

Cominciamo le delusione della giornata numero 15 di campionato, con lo scivolone della Dolomiti Energia sorpresa in casa dall’ultima in classifica che aveva vinto fino a ieri solo tre partiti. I 24 punti di Olisevicius sono quelli che saltano maggiormente all’occhio, ma è tutta la squadra ad aver contribuito alla vittoria con una maiuscola prestazione difensiva che ha lasciato i padroni di casa la miseria di 68 punti.

Aquila senz’ali

Happy Casa Brindisi

Abbiamo parlato spesso della mancanza di continuità di risultati da parte della Happy Casa di Brindisi e la sconfitta maturata ieri sera in quel di Sassari rappresenta la perfetta cartina di tornasole di questo enunciato. La squadra di Vitucci è sprofondata in classifica a seguito delle ultime 4 sconfitte su 5 partite e la situazione comincia ad essere pericolosa per una squadra che negli ultimi anni aveva dimostrato di poter aspirare alle parti alte della classifica di LBA. Il record di Brindisi è adesso di 6 vinte e 9 perse, che la pongono oggi come oggi a soli 2 punti dalla zona retrocessione.

Pericolo brindisino

NutriBullet Treviso

Chiudiamo con la Nutribullet Treviso, che dopo il filotto di vittorie fatto registrare alla fine del 2022, chiude con una sconfitta la sua seconda partita di seguito, dopo il successo di inizio anno nel derby contro Venezia. Treviso si ritrova di nuovo invischiata pesantemente nelle parti basse della classifica con solo 10 punti e Reggio Emilia ha ripreso a vincere, quindi le notizie non sono delle migliori. Il punteggio finale è stato 69-88. La squadra della marca trevigiana ha avuto qualche problema soprattutto in difesa nella partita di sabato e ora deve reagire fin da subito.

Nella Marca non si marca

Risultati della 15ª giornata

  • Treviso-Trieste 69-88
  • Varese-Napoli 106-79
  • Scafati-Pesaro 69-81
  • Bologna-Venezia 79-78
  • Milano-Tortona 79-63
  • Trento-Reggiana 68-84
  • Sassari-Brindisi 111-93
  • Verona-Brescia 81-77

La classifica al termine del girone d’andata

  • Milano, Bologna 24
  • Tortona 20
  • Pesaro, Varese 18
  • Trento, Venezia 16
  • Brescia, Sassari 14
  • Verona, Scafati, Brindisi, Trieste 12
  • Napoli, Treviso 10
  • Reggio Emilia 8
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email