okobo asvl

Eurolega: disastro Real Madrid e CSKA, fenomeno Okobo. E stasera torna la Serie A

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Niente aggancio alla vetta per il Real Madrid.

La squadra di Pablo Laso perde malamente a Kazan contro l’Unics di Marco Spissu (7 punti e 9 assist per lui): 65-58 il punteggio per i russi, al secondo successo filato dopo quello contro il Baskonia, trascinati dalle ottime performance di Mario Hezonja e Andrey Vorontsevich (13 punti ciascuno).

Coach Laso dovrà riflettere soprattutto sui cali di tensione di cui sembra soffrire la sua squadra, incapace di segnare un singolo punto negli ultimi 3’ di gara.

I blancos vengono così acciuffati in classifica dall’ASVEL Villeurbanne, che sbanca la tana del Panathinaikos con un perentorio 70-84. Ancora una volta il club di Tony Parker è stato trascinato da un formidabile Elie Okobo, miglior realizzatore dell’intera Eurolega in questa stagione con 20 punti di media a gara. Per il francese classe ’97, già protagonista della sfortunata sconfitta dei suoi contro l’Olimpia Milano (25 punti), il referto di ieri sera recita 35 punti, con 8/12 da due e 5/7 da tre.

Ma la vera impresa di serata è quella del Monaco di Mike James, che batte il CSKA Mosca per 97-80 dopo aver chiuso il primo tempo sotto di 13 lunghezze, grazie a un incredibile 58-28 maturato negli ultimi 20’. A guidare la rimonta Donta Hall con una doppia-doppia da 17 punti e 10 rimbalzi. E vendetta consumata per James contro il grande nemico Itoudis.

E proposito di squadre russe, è andata decisamente meglio allo Zenit San Pietroburgo, che sconfigge per 83 a 54 un Baskonia spento e in vera e propria crisi. Imperdonabile la performance dei baschi nel secondo e terzo periodo, con la miseria di 14 punti realizzati in 20’ a fronte dei 44 degli avversari. Infine, i campioni d’Europa dell’Anadolu Efes Istanbul danno cenni di ripresa battendo per 94 a 60, finalmente con una bella prestazione, lo Zalgiris Kaunas.

Torna la serie A: Bologna insegue

Intanto, stasera torna in campo la Serie A per la sesta giornata di campionato, con ben tre anticipi.

Alle 19.30 tocca a Happy Casa Brindisi contro Umana Reyer Venezia, alle 20.00 alla neopromossa Bertram Derthona Tortona contro i campioni d’Italia della Virtus Bologna e infine alle 20.30, Allianz Pallacanestro Trieste che affronta in casa la Gevi Napoli Basket.

Il primo match è una possibile rivincita della finale della Coppa Italia 2020 che ha visto la vittoria dei veneti. Importante per Brindisi non perdere punti, visto che attualmente i pugliesi sono secondi a quota 8 punti con la Virtus, alle spalle di Milano capolista. Allo stesso tempo la squadra di De Raffaele deve cancellare la cocente delusione per la sconfitta di mercoledì in Eurocup contro il Bursaspor e come ha detto il coach deve cercare una maggiore amalgama di squadra tra vecchie guardie e nuovi innesti.

I campioni d’Italia della Virtus Bologna devono invece mettersi definitivamente alle spalle la sorprendente sconfitta contro Napoli. Le V Nere dovranno però fare a meno di Marco Belinelli per un lieve affaticamento muscolare. Non solo, indisponibile anche JaKarr Sampson, per una lesione di primo grado all’adduttore lungo della coscia sinistra, per non parlare dei lungodegenti Awudu Abass e Ekpe Udoh.

Tortona dalla sua è una buona squadra che anche in Supercoppa è riuscita a mettere in difficoltà i bolognesi: vietato dunque sottovalutare il match per gli uomini di Sergio Scariolo.

Infine, tocca a Napoli, che dopo la vittoria su Bologna cercherà conferme importanti contro una Trieste che ha avuto un inizio altalenante ma ha portato a casa vittorie importanti come quella su Brindisi ed è imbattuta in casa con tre successi su altrettante partite. Napoli dovrà trovare il giusto equilibrio e sopperire all’assenza di Josh Mayo, che ha dovuto rescindere il contratto e tornare negli Stati Uniti a causa di gravi motivi familiari.

Domani da segnalare poi il big match delle 17, tra AX Armani Exchange Milano e Banco di Sardegna Sassari, con Milano reduce dalla più che convincente prestazione di Eurolega contro la Stella Rossa.

[Credits Foto: Getty Images]

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email