pallone eurolega

28ª di Eurolega: la sospensione delle russe rivoluziona la classifica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Nell’articolo di presentazione dei recuperi, che vi abbiamo proposto all’inizio di questa settimana, avevamo scritto della partita che l’Armani Exchange avrebbe dovuto affrontare nella serata di martedì lo UNICS di Kazan.

Avrebbe dovuto, sì. Perché l’escalation della drammatica situazione che si è andata a creare nello scontro bellico tra Russia e Ucraina, ha originato la decisione più drastica tra quelle presenti sul tappeto.

I vertici dell’Eurolega hanno deciso infatti di estromettere momentaneamente dalla competizione tutte le squadre russe che vi partecipano, segnatamente tre: il CSKA di Mosca, lo Zenit San Pietroburgo e lo UNICS Kazan.

La decisione è arrivata, seppur attesa, dall’oggi al domani, alla vigilia della partita di Milano contro lo UNICS e adesso la classifica cambia.

Classifica rivoluzionata

Alla luce di questa che è, ricordiamolo, una sospensione, la classifica subirebbe uno scossone clamoroso, con alcune squadre che perderebbero buona parte del bottino fin qui racimolato e ad altre che ci guadagnerebbero e non di poco.

Occorre tenere presente, infatti, che tale sospensione delle tre squadre russe, non è definitiva, ma la conclusione della stagione è ormai alle porte e, tra partite da recuperare e giornate da disputare, i buchi di calendario da qui all’inizio della post season, sono ridotti al lumicino.

Il tutto senza poi avere la minima idea di se, come e quando il conflitto tra le due nazioni cesserà o, almeno, comincerà a scemare, con la speranza che esso non si sviluppi in una poco auspicabile escalation internazionale.

Fatto questo preambolo, occorre mettere l’accento sul fatto che tutte le partite disputate dal trio di compagini russe, non hanno nessun tipo di valore, è come non fossero mai state disputate.

Va da sé che la classifica sarà, in relazione a questo fatto, totalmente rivoluzionata, avvantaggiando o svantaggiando, quelle squadre che hanno rispettivamente perso o vinto le partite con le russe.

Per Milano le cose migliorerebbero in chiave assalto ai primi posti, visto che il Real Madrid disterebbe a quel punto, una sola vittoria di distanza, e il Barcellona due.

Le cattive notizie arrivano dal basso, visto che la classifica delle prime 8 che affronteranno la post season, si accorgerebbe e non di poco.

L’esempio più eclatante è quello del Bayern Monaco, che con le russe ha in stagione un record di 0 vinte e tre perse e avrebbe da guadagnare tantissimo con l’estromissione, peraltro quasi certa, di CSKA, Zenit e UNICS.

Il record di Milano con queste squadre è invece di due vinte e due perse, per cui la situazione della AX va commisurata a quella delle altre squadre che lottano per un posto tra le prime della classe.

Inoltre la situazione è poco chiara anche in relazione ai match da recuperare e il totale di quelli da disputare, che a questo punto diventano di difficilissima interpretazione, alla luce dei valori in campo e degli obiettivi che ora cambiano completamente.

Il turno numero 28

Tornando, seppur con qualche difficoltà, al basket giocato, la settimana in corso propone la 28ª giornata, che Asvel, Maccabi e Real Madrid, salteranno a piè pari, visto che avrebbero dovuto giocare contro una squadra russa.

L’Armani Ax sarà ospite del Panathinaikos in quella che è la sua seconda trasferta consecutiva in terra greca, una sorta di match verità contra una compagine che, russe o non russe, ha comunque poche chance di disputare i quarti di finale di Euroleague.

Secondo la classifica “aggiornata“, la squadra di Ettore Messina, terrebbe inalterato il proprio terzo posto alle spalle delle due super potenze del basket europeo Barcellona e Real madrid, con 15 vittorie e 6 sconfitte.

Una classifica che, alla luce dei posizionamenti, non varia in virtù dei primi 4 posti, occupati dalle squadre appena citate e dall’Olympiacos, che veleggia con una vittoria in meno rispetto all’Olimpia Milano.

Il Panathinaikos, al contrario, se prima non occupava esattamente i primi posti della graduatoria, essendo 16ª del lotto, con il taglio delle squadre russe, si troverebbe al penultimo posto con 6 vittorie e 14 sconfitte, davanti al solo Zalgiris Kaunas, che di vittorie ne ha appena 5.

Per l’Armani AX si tratta di cominciare bene un marzo che la vedrà piuttosto impegnata in campo italiano ed europeo, visto che saranno ben 10 le partite da giocare da qui a fine mese.

In Eurolega saranno 6 le partite da giocare, delle quali ben 4 in trasferta. Oltre al match contro lo UNICS di lunedì scorso, Milano salterà anche quello con lo Zenit di San Pietroburgo, che avrebbe dovuto giocare in casa.

L’Armani Exchange dovrà rendere visita al Panathinaikos, al Real Madrid, al Maccabi di Tel Aviv e all’Efes, per un filotto di partite di una difficoltà piuttosto alta. La stagione si chiuderà in quel di Villeurbanne contro l’Asvel.

Le due partite casalinghe saranno invece contro Bayern Monaco e Monaco.

Il programma completo della giornata numero 28

  • 03.03 H.18,30 EFES-FENERBAHCE
  • 03.03 H.19,00 STELLA ROSSA-BASKONIA
  • 03.03 H.20,00 ALBA-ZALGIRIS
  • 03.03 H.21,00 BARCELLONA-MONACO
  • 04.03 H.20,00 PANATHINAIKOS-AX MILANO
  • 04.03 H.20,45 BAYERN MONACO-OLYMPIACOS
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email