australian open 2022

Australian Open 2022: presentazione, tabellone e protagonisti

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

È dietro l’angolo l’inizio ufficiale dell’Australian Open, il primo dei tornei del Grande Slam di tennis della stagione 2022. A Melbourne, infatti, il meglio della racchetta mondiale cerca il vincitore dell’edizione numero 110 del prestigiosissimo torneo sul sintetico.

In linea con gli avvenimenti dei nostri tempi, l’Australian Open 2022 da parecchi giorni sta già facendo parlare di sè, per le infinite polemiche legate alla presenza di Novak Djokovic, campione in carica del 2021 e attualmente tennista numero uno al mondo.

A prescindere dalla partecipazione o meno del fuoriclasse serbo, anche quest’anno il torneo australe (che prende il via il 17 gennaio, con la finale programmata per il 30) annovera comunque fior di campioni, mantenendo un livello di spettacolarità particolarmente elevato. Ed occhio agli azzurri: la racchetta italiana, lo sappiamo, sembra davvero essere da qualche tempo su una promettente rampa di lancio.

I protagonisti del 2022

Quasi tutti i maggiori campioni del tennis internazionale proveranno a conquistare il prestigioso torneo dello Slam: al netto di Djokovic, i maggiori contendenti saranno Medvedev, Zverev, Tsitsipas, Rublev, Nadal, Ruud, Hurkacz.

Ma attenzione agli italiani: con Berrettini, Sinner, Sonego, Fognini, Musetti, Mager, Travaglia, Cecchinato e Seppi la truppa azzurra culla sogni di gloria. In particolare con i primi due: Berrettini è attualmente numero sette al mondo, Sinner il dieci.

I due, giovanissimi e integri fisicamente, mostrano gara dopo gara degli evidenti progressi tecnici: chissà che l’Australia non diventi terra di conquista.

Senza dimenticare che dalle qualificazioni, potrebbero poi strappare la qualificazione al torneo principale anche altri italiani, ad alimentare la truppa tricolore.

Uniche assenze pesanti quelle di Thiem e Federer, che per problemi fisici hanno saltato l’appuntamento di Melbourne, in attesa di tornare a calcare il campo di gioco nel corso della stagione una volta ritrovata la forma.

In ogni caso, una volta terminate le qualificazioni, verrà effettuato il sorteggio del tabellone, e vedremo – sia per i nostri portacolori che per i campioni internazionali – come potrà essere la strada verso la finale.

Australian Open, il tabellone

In attesa della risoluzione della telenovela Djokovic, il serbo numero 1 al mondo è stato in effetti inserito nel tabellone, pur in qualità di sub-judice. Il suo percorso, qualora giocasse regolarmente, sembra essere non dei più impegnativi. Presupponendo che i favoriti vincano le loro sfide, dopo la gara d’esordio con Kecmanovic, gli ostacoli nel cammino potrebbero essere l’americano Paul ma soprattutto il nostro Sonego. Più avanti, poi, il cileno Garin.

Attenzione perchè, qualora Djokovic fosse estromesso, vi saranno una serie di modifiche a cascata, con Rublev che prenderebbe il suo posto, con Monfils che prenderebbe il posto di quest’ultimo e Bublik al posto di Monfils.

Il numero 2 al mondo Medvedev esordirà contro lo svizzero Henri Laaksonen, per poi scontrarsi con Nick Kyrgios in un secondo turno scoppiettante.

Benino anche Rafa Nadal, numero 6, che dopo aver pescato Giron all’esordio avrà presumibilmente Kokkinas ad attenderlo nel secondo turno , poi la questione si farebbe seria con Khachanov al terzo e Hurkacz negli ottavi.

Il sorteggio degli italiani

Detto che Sonego attende interessato la sorte di Djokovic, forse è andata meno bene di tutti a Berrettini, che al primo turno trova l’ostico Nakashima. Ma ecco il sorteggio degli azzurri:

  • [7] M. Berrettini v B. Nakashima
  • [11] J. Sinner v Qualificato
  • [25] L. Sonego v S. Querrey
  • F. Fognini v T. Griekspoor
  • L. Musetti v [32] A. De Minaur
  • G. Mager v [5] A. Rublev (o [17] G. Monfils)
  • S. Travaglia v [15] R. Bautista Agut
  • M. Cecchinato v P. Kohlschreiber
  • A. Seppi v K. Majchrzak

Australian Open 2022: calendario ed orari

In attesa del tabellone definitivo, qui abbiamo il calendario degli Australian Open e gli orari italiani di gioco.

Lunedì 17 gennaio
1° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 08.30)

Martedì 18 gennaio
1° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Mercoledì 19 gennaio
2° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Giovedì 20 gennaio
2° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Venerdì 21 gennaio
3° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Sabato 22 gennaio
3° turno singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Domenica 23 gennaio
Ottavi singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Lunedì 24 gennaio
Ottavi singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Martedì 25 gennaio
Quarti singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.00)

Mercoledì 26 gennaio
Quarti singolare maschile e femminile (sessioni all’01.00 ed alle 09.30)

Giovedì 27 gennaio
Semifinali singolare femminile (sessione alle 09.30)

Venerdì 28 gennaio
Semifinali singolare maschile (non prima delle 04.30 ed alle 09.30)

Sabato 29 gennaio
Finale singolare femminile (alle 09.30)

Domenica 30 gennaio
Finale singolare maschile (alle 09.30)

La storia dell’Australian Open

Per i pochi che non lo conoscessero, l’Australian Open di Melbourne è uno dei quattro maggiori tornei di tennis dell’anno del circuito ATP. E’ il primo appuntamento dell’anno, ed è un torneo che affonda le sue radici al 1905, quando il torneo si giocò per la prima volta nella storia.

L’Australian Open, inizialmente, era riservato solo a tennisti dilettanti dell’emisfero australe; in seguito, si è impreziosito a partire dal 1969, quando ha aperto le porte ai tennisti professionisti di tutto il mondo.

Fior di campioni hanno trionfato in quel di Melbourne: basti pensare che Novak Djokovic ha qui vinto in nove occasioni, seguito da Emerson e Federer a quota 6, con Agassi, Rosewall e Crawford fermi a 4.

Lato femminile, l’imprendibile padrona di casa Smith Court guarda tutti dall’alto con 11 trionfi, seguita da Serena Williams a 7 e Bolton a 6.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email