Giuliano Bendinelli: “il poker è competizione, esattamente come uno sport”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Giuliano Bendinelli è una persona particolare nel mondo del poker, sicuramente non scontata, con la quale si può parlare di tutto.

Naturalmente il poker occupa un posto di primo piano nella sua vita e, senza alcun dubbio, anche nel suo cuore.

Perché “giuli90” (questo il suo nickname) è un appassionato del gioco e ne discute sempre molto volentieri, sia quando si tratta di offrire analisi e “thinking process”, sia quando c’è da discuterne ad un livello più macro.

E poi c’è il poker come lavoro, quello che gli ha regalato già tante soddisfazioni nei tornei live e negli mtt online. Senza dimenticare che Giuliano Bendinelli si adatta molto bene anche al cash game su Internet e nelle pokeroom “brick and mortar”.

Ad oggi, il professionista genovese classe 1990 vanta poco meno di un milione di dollari incassati grazie a 95 piazzamenti in the money nei tornei dal vivo. Il più prezioso di questi è la vittoria nell’EPT Monaco Cup del 2013, per un primo premio di 131mila dollari. Nel suo palmares ci sono 17 ITM targati WSOP, ma quasi tutto il resto lo ha “raccolto” nelle numerose apparizioni all’European Poker Tour, che rimane il suo festival preferito.

Ce lo ha raccontato lui stesso a Praga, durante la prima tappa della Season 2022, in questa video intervista realizzata da Davide De Luca e Alessio Libralon.

Immagine di testa credits Assopoker.com

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email