moto gp aragon

Qualche numero in vista del Gran Premio MotoGP di Aragon

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il circus della MotoGP si sposta ad Aragon, in Spagna: il leader della classifica Quartararo vuole conservare la sua leadership su Mir e Zarco, dopo la vittoria indiscussa di Silverstone.

È grande l’attesa anche per Dovizioso, all’esordio in Petronas al fianco di Valentino Rossi, e per Vinales, alla prima su Aprilia.
Il semaforo verde della competizione è fissato per domenica alle 14: noi, oggi, andremo a scoprire statistiche e curiosità sulla gara di Aragon.


Aragon, feudo Marquez

Nessun pilota ha vinto più spesso nel Gran Premio MotoGP di Aragon rispetto a Marc Marquez (che qui ha colto 5 successi). Marquez ha vinto infatti nelle sue ultime quattro apparizioni al MotorLand Aragon (nel 2020 non aveva corso per infortunio).
Cinque delle 12 vittorie MotoGP di Marc Marquez nei tracciati spagnoli sono stati colti sul circuito MotorLand Aragon (il 41,6%).

Marc Marquez che, per la verità, ha finora collezionato quattro ritiri nel 2021, più di ogni altro pilota in questa stagione in MotoGP (alla pari di suo fratello Alex Marquez). Solo nel 2015 ha subito più abbandoni (sei) di questa stagione nella sua carriera in MotoGP.

Quartararo, titolo in arrivo?

Fabio Quartararo ha conseguito già cinque vittorie nel 2021, più di ogni altro pilota in MotoGP. L’ultimo pilota a raggiungere cinque o più vittorie in una stessa stagione nella massima categoria è stato Marc Marquez nel 2019 ( che addirittura ne vinse 12).
A riprova della stagione mostruosa del francese, queste sue cinque superano quelle ottenute nelle sue sei stagioni precedenti in tutte le categorie (complessivamente, ne aveva collezionate quattro).

Questa, chiaramente, è la migliore stagione in carriera del “Diablo”, in tutte le categorie per numero di vittorie (5), podi (8), punti (206) e giri veloci (5).
A dimostrare la spaventosa continuità dell’alfiere Yamaha, Quartararo è anche l’unico pilota della MotoGP ad aver raccolto punti nelle 12 gare disputate finora nel 2021. Ha infatti raccolto punti nelle ultime 13 gare, superando i 12 piazzamenti ottenuti nel 2018 in Moto2.

Una sfida, per il leader mondiale, è costituita dal fatto che il MotorLand Aragon è l’unico tracciato spagnolo sul quale finora non è mai salito sul podio in MotoGP.

Vinales, debutto Aprilia

Dopo i controversissimi ultimi giorni in Yamaha, Vinales si è accasato in Aprilia, con la quale è alla sua prima gara. Lo spagnolo ha corso 115 Gran Premi in MotoGP con Suzuki (36) e Yamaha (79), raggiungendo nove vittorie, 28 podi, 13 pole position e 10 giri veloci.

Maverick Vinales non è salito sul podio in nessuna delle sue sei apparizioni nel Gran Premio di Aragon MotoGP (quattro volte 4°). Vinales, infatti, è salito sul podio solo in tre delle sue 27 gare MotoGP disputate in Spagna e tutte e tre sono state sul circuito di Jerez.

Pol Espargaro, record in arrivo?

Pol Espargaro ha terminato quinto nell’ultimo Gran Premio di Gran Bretagna, oltre a raggiungere la pole position. Era la sua prima con Honda, e il quinto posto è stato il miglior risultato finora con la casa giapponese.

Pol Espargarò potrebbe essere il primo pilota a vincere in tutte e tre le categorie sul circuito MotorLand Aragon , dopo aver trionfato in 125cc/Moto3 nel 2010 e in Moto2 nel 2012.

L’attesa per “Pecco” Bagnaia

I colori azzurri saranno difesi in particolar modo dal pilota Ducati Francesco Bagnaia.
Pecco‘ ha concluso al 14° posto all’ultimo Gran Premio di Gran Bretagna, il suo peggior risultato in MotoGP degli ultimi due anni. Tuttavia, ha raccolto punti nelle sue ultime sei gare, segnando il miglior trend personale della sua carriera nella massima categoria.
Bagnaia non è riuscito a raccogliere punti in nessuna delle sue tre gare al MotorLand nella massima categoria (16° al GP di Aragón nel 2019 e abbandono ai Gran Premi di Aragon e Teruel nel 2020).

Rins, in attesa del riscatto

Stagione difficile, finora, per Alex Rins, che in occasione del Gran Premio di Aragon 2020 aveva raggiunto la sua terza e ultima vittoria in MotoGP.
A conferma del feeling con questo tracciato, vi sono i due podi collezionati nelle sue ultime due gare al MotorLand Aragon (Aragon e Teruel Grand Prix nel 2020).

L’alfiere Suzuki, peraltro, ha raggiunto il suo primo podio dell’anno all’ultimo Gran Premio di Silverstone, completando la quarta stagione di fila in MotoGP con almeno un piazzamento a podio. Tra gli attuali piloti della massima categoria, solo Maverick Vinales ha un record migliore (con sei stagioni di fila con almeno un arrivo al traguardo tra i primi tre).

Il saliscendi Oliveira

Andamento piuttosto curioso, quello di Miguel Oliveira: nelle ultime tre gare, infatti, il pilota KTM non è mai andato a punti. Strano, se si pensa che invece nelle quattro gare antecedenti aveva conquistato la bellezza di tre podi.
Al momento, questo è il suo trend peggiore in MotoGP, nonché il suo peggiore in carriera dal 2016.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email