Hakim Ziyech

Calciomercato: non solo De Ketelaere, il Milan è scatenato

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Finalmente conclusasi positivamente la lunga telenovela facente capo al trasferimento di De Ketelaere , il Milan si butta alla ricerca dei nuovi obiettivi di mercato. L’inter fa fatica a resistere alle sirene che arrivano dall’Inghilterra.

Qui Milan: CDK in rossonero

Tanto tuonò che piovve. Charles De Ketelaere è approdato finalmente in rossonero dopo un lunghissimo tira e molla con la società belga del Club Brugge. L’affare è stato chiuso nel weekend e oggi il centrocampista offensivo belga arriva a Milano.

Adesso Mandini e Massara si tufferanno per allestire l’ultimo segmento della squadra affidata a Pioli. Il sogno mai nascosto rimane Renato Sanchez, le cui trattative che lo avrebbero portato lontano da Milano si sono tutte arenate. Esisterebbe anche un accordo di massima con il Lille, ma la volontà del giocatore e tutta una serie di operazioni in uscita, saranno determinanti.

L’altro nome caldissimo dell’estate rossonera è sempre stato Hakim Ziyech, ma qui le cose si complicano anche in virtù di un ingaggio che a Milano reputano esagerato.

Deve essere puntellata la difesa e anche qui i nomi rimangono gli stessi. Su Japhet Tanganga del Tottenham è piombata anche la Roma, mentre Abdou Diallo del Psg sembrerebbe portare ad una pista ancora più concreta. L’arrivo di uno almeno uno dei due difensori sbloccherebbe il prestito secco di Gabbia alla Sampdoria, ma non è tramontata l’ipotesi di vederli entrambi in Italia.

Qui Inter: per Dumfries sempre più Premier

Non manca tantissimo al via della stagione, ma Simone Inzaghi è ancora abbastanza incerto sulla squadra che guiderà fino a giugno. Il rebus difesa parte dalla sistemazione di due elementi fondamentali della scorsa stagione, Milan Skriniar e Denzel Dumfries.

La partenza di uno dei due, o addirittura di entrambi, lascerebbe scoperti ruoli nevralgici in capo allo schieramento tattico del Mister piacentino, ma timidamente si parla di nomi in entrata. I due giocatori sono valutati rispettivamente 70 e 50 milioni e da quelle cifre l’Inter non ha intenzione di schiodarsi.

Come appena scritto, il tempo è pochissimo ormai e le operazioni andranno chiuse entro questa settimana, in modo da avere la possibilità di discutere anche degli eventuali sostituti.

Per l’esterno destro olandese, si è fatto avanti con prepotenza il Chelsea che però offre molto meno, si parla di 35 milioni, cifra sulla quale, però, si può trattare. Il problema è che Inzaghi ha perso anche l’altro esterno, fondamentale per il suo gioco, quel Perisic che l’anno scorso fece benissimo.

Alexis Sanchez è invece molto vicino ad accordarsi con il Marsiglia di Igor Tudor e in quel caso ci sarebbe fiducia per risolvere il contratto che lega il cileno all’Inter per una buonuscita che soddisfi entrambe le parti.

Qui Juve: centrocampo e attacco da puntellare

Dopo l’ormai conclamato infortunio di Paul Pogba e quello più recente di McKennie, la pericolosa voragine che si è formata a centrocampo, spaventa e non poco i tifosi juventini.

Arthur, ma questo è un bene, è richiesto con forza dal Valencia allenato da Rino Gattuso e l’affare può andare in porto se gli spagnoli facessero uno sforzo economico maggiore. La formula richiesta dalla squadra iberica è quella del prestito con diritto di riscatto e divisione dell’ingaggio del brasiliano che prende 5 milioni di Euro. La Juve non ci sta e tira dritta per la sua strada, ma non sono pochi i rumors che parlano di un rilancio del Valencia.

L’attaccante è l’altro cruccio dell’allenatore bianconero. Allegri dovrà fare a meno all’esordio contro il Sassuolo di Moise Kean squalificato e di Federico Chiesa che salterà la primissima parte della stagione e tornerà probabilmente in piena forma al termine dei mondiali. I nomi sono sempre gli stessi: Morata in primis, che Allegri apprezza molto, Muriel e Arnautovic. la suggestione Mertens è durata poco, ma non è escluso un ritorno di fiamma.

Gli affari chiusi nel weekend

Cash fresco per il Bologna che ha terminato l’affare con il Rennes per la vendita del difensore centrale belga Arthur Theate, venduto alla società francese sulla base di 19 milioni.

Il terzino sinistro Enzo Ebosse arriva a Udine per 4 milioni dall’Angers, mentre è fatta ufficialmente per il prestito di Daniel Maldini dal Milan allo Spezia. La Fiorentina si libera dell’ingaggio di Pulgar, venduto al Flamengo per 2,8 milioni e cede in prestito il difensore centrale Jacob Rasmussen al Feyenoord.

Ancora molto attivo il Lecce, che acquista dallo Slavia Praga il centrocampista difensivo Daniel Samek per 2 milioni di Euro, mentre compra dallo Spal l’ala sinistra Federico Di Francesco per mezzo milione.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email