premier giornata 34

Calciomercato: Juve tra Firmino e Werner

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Rispetto alle precedenti giornate che hanno caratterizzato un andamento lento del calciomercato estivo, quella di martedì 26 luglio è stata una tappa probabilmente fondamentale per la chiusura delle trattative più importanti.

Vediamo nel dettaglio quello che è successo.

Qui Juve: si avvicina Firmino, il nome nuovo è Timo Werner

Nei giorni scorsi vi avevamo anticipato l’interessamento da parte della società bianconera dell’attaccante del Liverpool Roberto Firmino. Il brasiliano sembrava più una suggestione di mercato che una trattativa avviata, ma ieri vi è stata l’accelerazione in casa Juve che ha presentato anche un’offerta formale alla squadra inglese.

È il Corriere dello Sport ad annunciarlo, completando le informazioni che vedrebbero la società bianconera mettere sul piatto la cifra di 22 milioni di Euro, non lontanissima dalla richiesta dei Reds.

L’affare escluderebbe quindi l’arrivo di Alvaro Morata, in virtù dei continui tentennamenti dell’Atletico Madrid. nelle ultime ore sono saltati all’occhio altri due nomi che completerebbero l’attacco bianconero nel caso in cui sfumassero i due appena citati: Timo Werner ed Anthony Martial.

Finisce l’avventura di Aaron Ramsey in bianconero, svincolato.

Qui Inter: si torna a lavorare per la cessione di Skriniar

Le sirene francesi che accostano ormai da tempo il difensore centrale dell’Inter Milan Skriniar al PSG, sembrano essersi ripresentate in pompa magna nella giornata di ieri.

Nella notte, infatti, sono arrivate notizie in quantità sulla trattativa tra le due squadre, improvvisamente ripresa. Il nodo del problema sta tutto nella cifra richiesta dalla società nerazzurra, che chiede adesso 80 milioni di Euro, bonus compresi. L’Inter ha infatti messo sul piatto il danno derivante dala titubanza dei parigini che avrebbe così originato la perdita dell’affare Bremer finito poi alla Juve.

Chi vuole il centrale slovacco, quindi, dovrà sborsare quella cifra, anche se difficilmente il PSG acquisterà a quel costo. Ancora in ballo il trasferimento del viola Milenkovic alla corte di Inzaghi per una cifra vicina ai 20 milioni.

Il mercato nerazzurro in uscita è ancora molto attivo: occorre piazzare Alexis Sanchez o trovare un accordo per la sua buonuscita, senza contare gli esuberi come Valentino Lazaro, Cesare Casadei, quest’ultimo punto cruciale per lo sfumato affare Bremer, Lucien Agoumé ed Eddie Mora.

Qui Milan: Hakim Ziyech meno lontano

La situazione kafkiana che vede il continuo tira e molla tra Milan e Club Brugge per De Ketelaere, sembra favorire l’altra trattativa che da settimane tiene impegnati Maldini e Massara, quella per Hakim Ziyech.

L’esterno del Chelsea, considerato in esubero dal club londinese, non occupa la stessa posizione del belga che è una sorta di jolly a centrocampo, ma può essere un’ottima contropartita per l’eventuale rinuncia a CDK.

Il problema sta tutto nell’ingaggio dell’attuale giocatore del Chelsea, che in questo momento prende qualcosa come 6 milioni di Euro a stagione e le parti dovrebbero mettersi d’accordo per una suddivisione dell’ingaggio stesso, o per una richiesta al giocatore di riduzione delle sue pretese.

Qui Roma: giallorossi ancora attivissimi

Giallorossi ancora scatenati sul mercato, questa volta per Georgino Wijnaldum che Tiago Pinto conta di chiudere nel giro di una settimana.

Il centrocampo giallorosso sembra essere uno dei migliori della Serie A e l’arrivo dell’olandese servirebbe a completare un reparto già di per sé potenzialmente devastante. Lo stesso Mourinho sarebbe molto felice di accogliere il giocatore in forza al PSG, anche se la priorità è il colpo in difesa che sta richiedendo ormai da settimane.

La novità è che il giocatore ha dato il suo benestare al trasferimento, tanto che è sul tappeto anche una riduzione del suo ingaggio pur di lavorare con lo “Special One“. Anche in questo caso è infatti proprio l’ingaggio del giocatore il problema più grande. nel caso in cui il PSG dovesse accollarsi la metà della spesa, l’affare sarebbe vicinissimo.

Per quanto riguarda i desideri di Mourinho, infine, si monitora il difensore del Manchester UTD Eric Bailly che ha già lavorato con Mourinho.

Gli affari chiusi

Gianluca Scamacca è ufficialmente un giocatore del West Ham, sulla base di un acquisto a titolo definitivo per una cifra pari a 36 milioni di Euro. Il centravanti ex Sassuolo guadagnerà 2,5 milioni di Euro a stagione per 5 anni, più l’opzione per il sesto.

Dopo il prestito della scorsa stagione, la Salernitana ha definito l’accordo con la Sampdoria per il trasferimento definitivo di Federico Bonazzoli in Campania sulla base di un accordo con il giocatore che ha firmato un quadriennale fino al 2026. Il costo del cartellino è stato fissato in 5 milioni di Euro.

Anche Tonino La Gumina lascia i blucerchiati e va al Benevento in Serie B, in prestito.

La Cremonese definisce l’acquisto del terzino sinistro Giacomo Quagliata dall’Heracles Almelo per 2 milioni di Euro.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email