Ndombele

Calcio Mercato: al Napoli arriva Ndombélé, Soppy all’Atalanta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

È partito venerdì 19 agosto, uno degli ultimi weekend che le squadre del nostro campionato di Serie A possono sfruttare per migliorare le proprie rose.

I problemi tecnici e tattici delle nostra compagini, sono risaputi e i dirigenti e i direttori sportivi preposti allo scopo, serrano le fila per trovare il colpo di fine stagione.

Vediamo nel dettaglio le ultime notizie.

Qui Milan obiettivo Onyedika

Spunta un nome nuovo per il centrocampo rossonero, un nome che non passa esattamente inosservato, visto che si parla del prospetto Raphael Onyedika del Midtjylland. Il nigeriano ha ben figurato nel campionato danese, ma le pretese della squadra che ha in mano il cartellino, sembrerebbero, a oggi, piuttosto elevate. L’offerta dei rossoneri, infatti, come riportato da Tuttosport, è stata pari a 4 milioni di Euro, la metà circa di quanto richiesto dal Midtjylland.

Si lavora anche per un altro difensore centrale, ma questa è ormai storia trita e ritrita. Sono vive anche le trattative in uscita, in particolare quella che porterebbe Tiemoue Bakayoko al Nottingham Forrest, visto che le parti sono molto vicine e il centrocampista rossonero sembra destinato a non partire per la trasferta di Bergamo.

Qui Inter, Skriniar rimane

Sembra finalmente avere una conclusione la telenovela legata all’affare Milan Skriniar, il difensore centrale nerazzurro che è, o forse è adesso meglio dire “era”, da mesi ormai nel mirino di alcuni top team europei, Paris Saint Germain in primis.

Nella giornata di venerdì, infatti, è stato il Presidente della squadra Steven Zhang in persona a sciogliere ogni riserva e togliere definitivamente dal mercato il difensore slovacco, notizia attesa dai tifosi della squadra allenata da Simone Inzaghi, ben felice di poter contare su uno dei centrali più forti al mondo. Chiusa invece, anche qui definitivamente, la querelle che ha riguardato il gioiellino Cesare Casadei, finito ufficialmente al Chelsea per €15 milioni.

In entrata, invece, si lavora per l’arrivo di Acerbi, un cruccio, quello per il difensore centrale, diventato una tormentone dopo il passaggio di Ranocchia al Monza. La concorrenza è serrata, visto che la società nerazzurra è interessata anche a Manuel Akanji e Trevoh Chalobah.

Qui Juventus, per Depay situazione in stallo

Uno degli obiettivi di mercato della Juventus, probabilmente il più gettonato, è quello che fa capo al trasferimento in bianconero di Memphis Depay, dato vicinissimo nei giorni scorsi e la cui trattativa sembra essersi arenata sul più bello.

Le possibilità di vedere l’olandese con la maglia della Juventus sono comunque ancora molto alte. C’è l’accordo con il giocatore per un biennale da circa 5 milioni a stagione, ma ci sono dei dettagli da rivedere alla luce dei bonus da riconoscere all’attaccante.

L’abbondanza di centrocampisti che non hanno fatto esattamente la felicità dello staff dirigenziale bianconero, fa sì che diventi necessario liberarsi di almeno un paio di giocatori in esubero. Ed ecco che la lista degli intoccabili si fa via via sempre più risicata. Avrebbero richieste dall’estero giocatori come Zakaria e McKennie, molto più facili da “liberare” rispetto a uno come Rabiot, che, al contrario, ha un peso contrattuale decisamente diverso.

Le trattative chiuse nella giornata di ieri

Nella giornata di venerdì, oltre all’ufficialità della vendita di Casadei al Chelsea, si è chiusa la trattativa per Tanguy Ndombele che passa dal Tottenham al Napoli con la formula del prestito con diritto di riscatto a 30 milioni di Euro. Il prestito è oneroso a €500.000.

L’Atalanta ha invece acquistato e firmato l’ex Udinese Brandon Soppy per la cifra di 9 milioni di Euro. L’esterno destro si adatta molto facilmente a giocare più di un ruolo, tanto che lo si è visto ben figurare anche come difensore centrale. È un prospetto che si sposa a meraviglia coi dettami tattici di Gasperini.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email