trevoh chalobah

Calcio Mercato: Inter tra Acerbi e Chalobah. Onana vicino al Milan

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

È ufficialmente cominciato il conto alla rovescia che segna la chiusura del mercato estivo. Giovedì primo settembre, alle ore 20,00, verrà infatti dato il liberi tutti per la fine delle trattative per la stagione 2022/23.

Le squadre dovranno da quel momento fare affidamento ai giocatori di proprietà fino all’apertura della sessione invernale, quest’anno si preannuncia piuttosto serrata, alla luce dei mondiali in Qatar che si svolgono a novembre.

Il mercato invernale aprirà i battenti il 2 di gennaio, per chiudersi definitivamente il 31 del primo mese dell’anno. Fino all’apertura della finestra invernale, sono possibili solo gli accordi con i giocatori svincolati.

Intanto le squadre cominciano a prepararsi per il gran finale.

Qui Inter: tra Acerbi e/o Chalobah

L’Inter ha da giorni comunicato l’intenzione di tenere in rosa i pezzi pregiati che fino alla settimana scorsa erano sul mercato. In primis Milan Skriniar, che non si muoverà da Milano, almeno fino alla prossima finestra di mercato di gennaio.

I nerazzurri sono alla ricerca costante di un centrale difensivo che faccia le veci di Andrea Ranocchia, per dare una mano alle rotazioni difensive di Inzaghi.

Sembra a un passo la chiusura della trattativa con la Lazio per l’acquisizione di Acerbi, che garantisce esperienza e solidità ad un reparto già di per se piuttosto convincente. La formula per il centrale della Lazio è quella preferita da Marotta, prestito gratuito per un anno, al termine del quale si discuteranno eventuali termini per un accordo definitivo. Ma la trattativa non è ancora definita per via delle resistenze che il Chelsea pone per un altro pezzo pregiato, Trevoh Chalobah, legato alla squadra inglese alla quale non va a genio la formula del prestito con diritto di riscatto. Ancora più lontana e tortuosa la strada che porta al difensore del Borussia Dortmund Manuel Akanji, per il quale la società tedesca chiede la cessione definitiva.

Tornando a Skriniar, l’Inter ha la necessità di prolungare il contratto dello slovacco, che per non andare al PSG ha dovuto rinunciare ad un faraonico contratto da 9 milioni di Euro. Marotta dovrà trovare il modo di mettersi d’accordo con il difensore per evitare di perderlo a parametro zero la prossima estate.

Qui Juventus: per Depay ore decisive

La Juventus proverà nella serata di oggi a fare un ultimo tentativo per Memphis Depay, talentuoso centravanti olandese che ha allargato le sue pretese quando ha sentito dell’interessamento dei bianconeri.

Le ultime richieste dell'”Orange“, sarebbero state rispedite al mittente dalla società bianconera e oggi si proverà a far ragionare il giocatore cercando di limare la proposta presentata due settimane fa. Depay chiede un triennale da 10 milioni a stagione, rispetto ai 6 milioni offerti dalla Juve con la durata di due anni, bonus compresi.

Le parti sono piuttosto distanti, ma Allegri preferirebbe Depay all’alternativa venuta a galla prepotentemente nei giorni scorsi, quella che fa capo ad Arkadius Milik, per il quale è stata già raggiunta un’intesa di massima con il club francese del O.M.

La formula per portare il polacco alla Continassa è quella del prestito oneroso sulla base di 2 milioni, con obbligo di riscatto fissato a 8 milioni per la fine di questa stagione. Il giocatore sarebbe molto felice di tornare in Italia, ma occorre aspettare la decisione di Depay attesa nelle prossime ore.

La Juventus ha chiuso invece per Tommaso Mancini, l’attaccante classe 2004, che oggi sosterrà le visite mediche al “J Medical“. Per lui l’inserimento nella rosa della Juventus Under 23, dove maturerà nel campionato di Serie C.

Qui Milan: Onana non lontano

Un’altra compagine francese si sta invece misurando con l’altra squadra di Milano, il Milan, per la trattativa che fa capo al centrocampista Jean Onana. Anche in questo caso l’accordo non si è ancora chiuso in virtù della differenza di vedute sulla formula del trasferimento. Maldini spinge per il prestito secco, mentre il Bordeaux vorrebbe cedere il giocatore a titolo definitivo.

Si tratta sulla base dei 5 milioni di Euro di valore di mercato del camerunese, base oltre la quale il Milan non andrà. Il possente mediano dei girondini ha già fatto sapere che Milano sponda rossonera è destinazione assai gradita, ma l’accordo tra le parti non è vicinissimo.

Sandrino Tonali e Rafa Leao, sono invece in procinto di adeguare il proprio contratto che li porterebbe ad essere blindati alla causa rossonera. Per il giocatore portoghese si è fatto avanti il Chelsea, seppur per vie traverse, ma non è ancora arrivata nessuna offerta concreta. Per il mediano rossonero, invece, è vicino un prolungamento del contratto che lo legherebbe al Milan fino al 2027 con un adeguamento degli emolumenti. Una sorta di premio per far sentire al centro del progetto milanista uno dei più positivi della passata stagione chiusa con lo scudetto.

Le trattative chiuse nella giornata di ieri

Sul pezzo di ieri vi avevamo parlato dell’arrivo all’Udinese del terzino sinistro Hassane Kamara, che comunque vestirà la maglia del Watford nella prossima stagione.

Per le altre trattative che riguardano le squadre di Serie A, tutti affari in uscita. Il centrocampista Luca Mazzitelli passa dal Monza al Frosinone, Raul Moro della Lazio finisce alla Ternana e Jacopo Segre si accasa al Palermo provenienza Torino.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email