La Juventus di PES trionfa in Europa!

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Se la stagione 2020-2021 della Juventus Football Club non è stata al livello delle ultime 10, per il club bianconero è arrivata ugualmente una soddisfazione di stampo europeo. Di tipo e-calcistico, però.

La Juventus Esports di Pro Evolution Soccer (PES) ha vinto l’eFootball.Pro IQONIQ, il torneo per club più importante organizzato da Konami in Europa. Una sorta di Champions League esportiva che, fatte le debite proporzioni, compensa un po’ l’amara eliminazione agli ottavi subita dal team in carne e ossa.

Quello ottenuto da Ettore “Ettorito97” Giannuzzi, Luca “IlDistruttore” Tubelli e Renzo “LoScandalo” Lodeserto è un grande risultato, che rilancia l’intero movimento italiano di PES a livello internazionale. Anche perché, oltre al primo posto della Juve, c’è il quarto della Roma di Emiliano “S-Venom” SpinelliMarko “Roska” Roksic e Stefan “Kepa” Slavkovic. Ricordiamo che mentre il team giallorosso è gestito dall’organizzazione esportiva Mkers, quello della Juventus è un prodotto tutto realizzato in casa.

Nel marzo di quest’anno l’eFootball.Pro IQONIQ ha preso il via con il girone unico a 10 squadre e con la formula particolare del 3 vs 3 in contemporanea. Dopo uno start in sordina, Juventus e Roma sono riuscite a recuperare lo svantaggio e chiudere al comando, rispettivamente prima e seconda.

Le due italiane hanno così avuto via libera per semifinali. Le altre 4 squadre qualificate, invece, hanno disputato il preturno del knockout stage. La Juventus ha atteso la vincente tra Barcellona e Schalke 04, concluso con la vittoria dei tedeschi nel doppio match (1-0 per il Barcellona all’andata e 1-3 a favore dello Schalke nel ritorno). Nella parte bassa del tabellone l’AS Monaco, campione in carica, si è sbarazzato dell’Arsenal pareggiando 2-2 la prima partita e vincendo la seconda per 2-0.

Semifinali servite. Quella della Juve è stata da brividi. Nel primo match i bianconeri si sono imposti per 3-2. Nel ritorno lo Schalke 04 è riuscito a riequilibrare la sfida grazie a un 1-2 che ha costretto i due team “alla bella”, poiché il torneo non prevede la regola del gol fuori casa. Altra partita sul filo del rasoio. Vantaggio bianconero e pareggio dei tedeschi nel secondo tempo. Il gol decisivo arriva all’ultima azione prima dei supplementari e apre alla Juventus le porte della finale.

Tra Monaco e Roma, invece, non c’è stato bisogno di alcuno spareggio, perché i francesi hanno regolato il team capitolino con un doppio 1-0.

Per le due finali, il torneo ha proposto la modalità della partita secca. La Roma è stata battuta dallo Schalke 04 per 1-2 e ha concluso la competizione a un passo dal podio.

La Juventus, invece, ha offerto agli spettatori collegati via streaming un’altra partita emozionante. In vantaggio per prima con un gol straordinario di CR7 (controllato in quel momento da Ettorito), viene raggiunta dal Monaco di Usmakabyle, Lofti e Kilzyou grazie a un calcio di rigore concesso al 56′ per un contrasto duro di Chiellini su Volland. I tempi regolamentari finiscono così, 1-1, e servono di nuovo i supplementari. Il trio bianconero non sembra però scoraggiato. Dopo solo un minuto la Juventus è di nuovo in vantaggio con Chiesa (controllato ancora da Ettorito) che, su passaggio smarcante di Kulusevski, batte il portiere. 10 minuti dopo arriva la rete che chiude il conto. La realizza di nuovo CR7 di testa, dopo una rimessa laterale direttamente in area e tocco al volo di Rabiot. La Juventus Esports batte il Monaco 3-1 e si laurea campione d’Europa per club.

Questo è il secondo titolo che i bianconeri di PES mettono in bacheca nel 2021, dopo la vittoria nella eTim Vision Cup. Il triplete è sfuggito una settimana fa, quando Ettorito97 è stato eliminato da Nicola “Nicaldan” Lillo nel Loser Bracket della F8 eSeria A TIM.

A questo obiettivo la Juve potrà pensare a partire dal 2022, visto che la Lega Serie A ha confermato la competizione per il prossimo triennio, fino al 2024.

Foto di testa courtesy of Konami

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato