Vai al contenuto

Electronic Arts, Lega Serie A, TIM, Infront e PG Esports hanno dato il calcio d’inizio alla Regular Season della eSerie A TIM stagione 2023-2024.

Il quarto campionato italiano di e-calcio – quello prodotto da EA Sports e ribattezzato FC 24 – ha preso il via due giorni fa, martedì 6 febbraio 2024, con il primo round di sfide del Gruppo A.

Prima di entrare nel dettaglio dei risultati, conviene ricordare che l’edizione di quest’anno allinea allo start 14 club dell’attuale Seria A italiana di calcio. All’appello mancano Milan, Inter, Roma (tutte impegnate esclusivamente nel competitivo dell’eFootball targato Konami), Napoli, Lazio e Atalanta.

La formula della eSerie A TIM è strutturata in tre fasi. Si comincia con la Regular Season che serve per delineare le posizioni di partenza ai Playoffs. Qui avviene la prima vera selezione delle squadre perché solo 8 team possono superare lo scoglio dei Playoffs. L’ultimo atto, quello delle Final 8, decide il campione italiano di EA SPORTS FC™ 24.

Di fatto, si tratta della stessa formula utilizzata nella scorsa stagione. La differenza sta nel valore aggiunto (da Electronic Arts) alla competizione. Con la creazione dell’eSport Pro, il publisher ha legato ancora più strettamente il proprio settore competitivo al mondo del pallone reale. Da questa stagione, giocatori e organizzazioni esportive partecipano ai tornei più importanti esclusivamente in rappresentanza di società professionistiche di calcio. I vari campionati nazionali di e-calcio ne hanno beneficiato ricevendo più slot per gli eventi internazionali.

Nel caso della eSerie A TIM, il vincitore e il runner-up si qualificano direttamente all’EA SPORTS FC Pro World Championship in programma questa estate. I primi 4 del torneo incassano il ticket per il Group Stage della eChampions League.

Tornando al “kickoff” del campionato italiano, c’è subito da chiedersi che cosa ha messo in mostra il nuovo videogame. In sintesi: tanto spettacolo, qualche interessante novità e i volti di alcuni potenziali pretendenti allo scudetto.

Cominciamo dallo spettacolo che si può riassumere in una cifra: 59. Tanti sono i gol realizzati nell’arco degli 11 match ai quali abbiamo assistito il 6 e il 7 febbraio. In media, sono più di 5 reti a partita! Solo in tre sfide si sono visti meno gol (due 1-0 e un 2-1), mentre il match tra Lecce e Torino ha da solo totalizzato 12 reti!

Gli esporters hanno regalato grandi giocate, grazie alle loro ottime qualità. Va però detto che il gran numero di reti e di azioni da gol è anche frutto di alcuni cambiamenti al regolamento. Innanzitutto la durata più lunga delle partite: 9 minuti reali al posto dei 6 delle precedenti edizioni. E poi ci sono le limitazioni al budget per creare la sqaudra e la riduzione a 2 sole icone nella rosa. Insomma, gli esporters devono affrontare una componente manageriale più impegnativa che sta infatti mostrando meno formazioni “copia-incolla”.

Anche il meta sembra essere ancora un po’ in fieri. Di sicuro gli attacchi stanno prevalendo sulle difese, ma anche in questo ambito ci sono state scelte molto diverse. C’è chi utilizza il gioco in velocità, sfruttando soprattutto quella di stelle come Ronaldo; altri invece puntano sul gioco aereo, con una doppia torre per sfruttare i colpi di testa che sembrano favoriti in questa edizione del videogame.

Staremo a vedere se e come si evolveranno le strategie. Nel frattempo abbiamo però visto quali sono i players già on fire. Su tutti spicca Luca “luconegua” Guarino che ha consegnato al suo Torino due vittorie su due incontri giocati. L’ex del Napoli ha segnato 10 gol incassandone solo 3. L’en plein dei granata è arrivato grazie a uno spettacolare SamueleSamugamer_07Prestigiacomo che al suo debutto nella eSerie A TIM ha rifilato 8 reti al pur ottimo MattiaFlokoxSmania.

Nonostante il 4-8 subito, il player del Lecce ha dimostrato di essere anche lui un pericolo per tutti. Se n’è accorto Lucio “HezerS” Vecchione, finalista lo scorso anno nella eChampions League, che ha subito 4 reti da Flokox.

Monza (Lucio Vecchione a sx) vs Lecce (Mattia Smania). Credits eSeria A TIM 2024

Prova al di sotto delle aspettative invece per la Fiorentina che si affida a FrancescovirgilAllocca. L’esporter viola ha chiuso con 2 vittorie e due sconfitte, 11 gol fatti e ben 12 subiti: troppi se vuole consegnare alla Fiorentina un posto tra le prime 4 del gruppo che consente di evitare il preturno nei Playoffs. Virgil ha sofferto anche contro il debuttante Nicholas “Ak_Niky01” Franci del Bologna.

Franci è stato uno dei quattro esordienti nel torneo, insieme al già citato Prestigiacomo, a Antonino “SweetyNino” Girgenti e a PasqualeNes_Pako06Cesario, unico tra i draftati a prendere in mano il joypad.

Infine, una considerazione proprio sul Bologna, per ora fanalino di coda del Gruppo A. Il team felsineo ha debuttato con Mattia “Lonewolf92” Guarracino, ma lo “storico” (compirà 32 anni a giugno di quest’anno) campione di FIFA ha subito evidenziato difficoltà con il nuovo titolo, soprattutto in fase di costruzione del gioco. Dopo aver perso le prime due sfide, il player/coach del Bologna si è messo in panchina, lasciando il posto al giovane Nicholas Franci. Una decisione non facile, immaginiamo, per un’icona dell’esport italiano, ma saggia. Anche se Franci ha perso di misura gli ultimi due match, ha lottato bene e si è tolto di dosso la tensione del debutto. Dipenderà soprattutto da lui il recupero del Bologna, ma intanto “chapeau” per Guarracino.

Questi sono i risultati del primo round di partite del Gruppo A.

Risultati Gruppo A (primo round)

Bologna (Lonewolf92) – Torino (Luconegua) 2-5 (1-4)

Fiorentina (ExeedVirgil) – Empoli (XSales98) 5-1 (0-1)

Monza (Hezers) – Lecce (Flokox) 2-4 (1-1)

Frosinone (FabioRabi01) – Fiorentina (ExeedVirgil) 4-2 (3-0)

Bologna (Lonewolf92) – Lecce (Mila898) 0-1 (0-0)

Empoli (Sweetynino) – Monza (Hezers) 2-4 (0-2)

Fiorentina (Virgil) – Bologna (Ak_Niky01) 3-2 (2-0)

Empoli (NES_Pako006) – Frosinone (Belos_Fazio) 0-1 (0-0)

Torino (Luconegua) – Fiorentina (Virgil) 5-1 (1-1)

Monza (Hezers) – Bologna (Ak_Niky01) 2-1 (0-1)

Lecce (Flokox) – Torino (Sugargamer07) 4-8 (2-3)

Quella che segue è invece la classifica. La eSerie A TIM torna il 20 febbraio con il primo round di partite del Gruppo B.

Immagine di testa Luca “luconegua” Guarino (credits Torino/eSerie A TIM)

Related Posts

None found