svincolati gennaio 2022

Occasioni di mercato: i migliori svincolati di Gennaio 2022

Il primo bilancio veritiero del campionato di Serie A, comincia ad avere una certa importanza nel momento in cui si sta per aprire la finestra del mercato di riparazione, che solitamente comincia in concomitanza con la fine delle festività natalizie.

Anche per la stagione in corso i contratti dei giocatori che si trasferiranno da una squadra all’altra, potranno essere depositati a partire dal 3 gennaio, fino al 31 dello stesse mese, momento dal quale sarà di nuovo possibile firmare solo ed esclusivamente giocatori svincolati.

E in un momento di magra economica come quello che il calcio internazionale sta vivendo, il capitolo dedicato ai giocatori che non posseggono un contratto in essere, non può che non essere tra i più gettonati tra i direttori tecnici delle società di calcio di Serie A.

Tra i più attivi in questo senso, hanno cominciato a muoversi alcune squadre, soprattutto del campionato cadetto, che hanno portato a casa un paio di pezzi importanti, rimasti “a terra” dal precedente mercato estivo.

Ecco una carrellata di chi si è appena accasato in squadre più o meno prestigiose e una dei più appetibili giocatori svincolati.

Monza e Parma in cattedra

Durante la settimana che si è conclusa domenica 12 dicembre, sono stati due i colpi più importanti che hanno interessato il campionato cadetto, quelli che hanno permesso a Parma e Monza di assicurarsi le prestazioni di Andrea Rispoli e Gaston Ramirez.

Per i ducali un aiuto di esperienza in difesa, dopo un inizio di campionato che tifosi e dirigenti parmensi speravano completamente diverso, mentre per la squadra di Berlusconi e Galliani, un tassello importantissimo per provare a dare una scossa definitiva al proprio campionato, che già vede protagonisti i brianzoli all’assalto della Serie A.

Anche a livello internazionale, le squadre più importanti si sono mosse per firmare i giocatori più interessanti rimasti senza contratto. È il caso dell’ex bianconero Dani Alves, che ha chiuso col Barcellona, o di Nkouolu, finito al Watford e di Llorente che ora gioca all’Eibar in Liga2.

Avrete invece certamente sentito parlare dei giocatori che hanno chiuso il loro contratto durante lo scorcio iniziale di questo campionato per necessità impellenti, come quella del Milan, corsa ai ripari con la firma di Mirante dopo l’infortunio al polso di Maignan, peraltro tornato nei ranghi da un paio di settimane.

Rimanendo in ambito portieri, è stato accolto alla grandissima Sergio Romero in quel di Venezia, dopo le sei stagioni passate al Manchester United di cui l’ultima, in verità, non proprio caratterizzata da presenze costanti tra i pali. Presenze che è invece tornato a snocciolare in laguna, dove contano molto sulla sua esperienza.

E poi ancora Pepito Rossi, peraltro recentemente a segno con la sua nuova squadra, la Spal e Nicolas Viola, approdato alla corte di Sinisa Mihajlović a Bologna.

Chi è rimasto fuori

Eppure, se la tentazione è quella di provare qualche scommessa a fine carriera, oppure un nome altisonante che possa fare la felicità dei tifosi in cerca di un rigurgito di fasti del passato, qualcosa ancora si trova.

Fatte salve le “sole” di fine stagione, che servono il giusto, le compagini alla ricerca di un nome che possa migliorare la classifica asfittica, o, perché no, rimpolpare questo o quell’altro reparto per dare man forte ad una eventuale rosa da completare, qualche giocatore di sicuro affidamento si trova ancora in giro.

Per quanto riguarda l’usato sicuro ci sono alcuni nomi di grido che hanno fatto il giro del mondo facendo le fortune proprie e delle squadre che hanno creduto in loro, come Giovinco, Perotti, Iago Falque e, per i cuori più forti, Carlos Tevez.

Per chi ha necessità di un nome di grido in avanti, l’ex centravanti della nazionale Graziano Pellé potrebbe tornare utile nel caso in cui ci sia bisogno di un discreto ricambio tra le punte.

Il valore di mercato di Pellé è tutt’altro che sontuoso, si parla di €350.000, mentre si sale per i tre citati in precedenza, che ruotano tutti intorno al milione di Euro.

Tra le squadre che cercano un rinforzo per la difesa, i nomi più interessanti sono Mateo Musacchio, lasciato a terra dalla Lazio al pari di Senad Lulic, Kwadwo Asamoah a cui il Cagliari non ha rinnovato il contratto e, soprattutto, Eliaquim Mangala, il cui valore di mercato, circa 2 milioni di Euro, potrebbe fare gola ad alcune pericolanti del nostro campionato, che hanno bisogno di far tirare il fiato ai propri tesserati, vedasi, ad esempio, proprio il Cagliari.

Anche a centrocampo è rimasta a terra qualcosa di interessante, come ad esempio Paulinho, tornante classico che ha rescisso il suo contratto con i sauditi dell’Al-Ahli, dopo aver militato con Tottenham e Barcellona.

Sfiziose anche le soluzioni Grenier, Wilshere e Ben Arfa, anche se chi più di tutti, c’è da scommetterci, troverà posto in un club prestigioso, sarà Nabil Bentaleb, centrocampista nel pieno della sua maturità calcistica, 27 anni, che potrebbe dare una mano a squadre di media classifica anche nel nostro campionato, come Torino o Bologna, alla ricerca di un mediano.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e, vista la possibilità di poter acquisire questi giocatori anche immediatamente, chi è interessato, faccia la prima mossa!

Lista Svincolati mercato gennaio 2022

Ecco allora ruolo per ruolo alcuni degli svincolati più interessanti in circolazione che potrebbero rappresentare una occasione per le squadre di A.

Difesa

  • Mateo Musacchio;
  • Senad Lulic;
  • Kwadwo Asamoah;
  • Eliaquim Mangala;
  • Danilo Avelar

Centrocampo

  • Paulinho;
  • Clement Grenier;
  • Jack Wilshere;
  • Nabil Bentaleb;
  • Hatem Ben Arfa;
  • John Obi Mikel;
  • Olivier Kragl.

Attacco

  • Ricardo Goulart;
  • Diego Farìas;
  • Facundo Ferreyra;
  • Iago Falque;
  • Diego Perotti;
  • Sebastian Giovinco;
  • Giovani Dos Santos;
  • Carlos Tevez;
  • Kwang-song Han;
  • Kevin Mirallas;
  • Wilfried Bony.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati