statistiche turno infrasettimanale

Il rapporto tra le formazioni di A e il turno infrasettimanale

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il turno infrasettimanale, manna dal cielo per i calciofili, è storicamente un terno al lotto per le formazioni di Serie A.

Imprevedibile, alienante, a tratti insensato. Quando si parla di partite di coppa il discorso cambia, ma in campionato il turno infrasettimanale ci offre dei numeri a dir poco interessanti – che vanno ovviamente pesati in base alle percentuali e a quei “fattori” extra-campo che i numeri non possono raccontare: stanchezza dalla partita precedente, trasferte più o meno lontane, periodo di forma etc.

Una cosa è certa, anche questa settimana ci sarà da divertirsi.

Pareggite infrasettimanale

Chiedetelo al Bologna di Sinisa Mihajlovic, ad esempio. La formazione allenata dal tecnico serbo, nella sua storia, ha giocato 116 volte un turno infrasettimanale, vincendo 36 partite (il 31%), pareggiando altrettante volte e perdendo 44 volte. Alla luce dell’ultimo incontro col l’Inter, i tifosi rossoblù non possono dormire sonni tranquilli.

Quantomeno, però, non avranno di fronte un avversario irreprensibile nella partita di metà settimana. Il Genoa, che viene da una sconfitta casalinga per 2-1 (contro la Fiorentina), con 38 pareggi è la seconda squadra nella storia della Serie A per numero di X durante il turno infrasettimanale.

Sintomi di pareggite a fronte di 39 sconfitte. In questa speciale classifica è l’ottava in Serie A. Ma un altro numero preoccupa la già traballante difesa genoana: nella sua storia, il Genoa ha subito la bellezza di 154 gol durante il turno infrasettimanale – è la sesta in assoluto nel nostro campionato.

Rimaniamo sui gol subìti, un dato a nostro avviso interessante perché date le fatiche di inizio campionato potrebbe addirittura crescere in questa tre giorni di Serie A.

Il gol della Roma

Se il Genoa come abbiamo detto ha la sesta peggior difesa, curiosamente – e inaspettatamente – è la Roma la squadra che ha preso più gol nei turni infrasettimanali.

I numeri dei giallorossi, che dovranno reagire alla prima sconfitta stagionale della gestione Mou in partite ufficiali, sono impietosi a livello difensivo – con 191 reti, la difesa della Roma è la peggiore in Serie A durante il turno infrasettimanale.

Con 248 gol fatti, perlomeno, la Roma è il quarto miglior attacco nello storico infrasettimanale. La sua prossima avversaria, l’Udinese di Gotti che ha iniziato bene il campionato ma che ha perso rovinosamente col Napoli, dovrà stare molto attenta in difesa, perché nella sua storia ha subìto 152 gol (8° club in assoluto per gol presi), ha perso 45 volte (quarta in assoluto) e pareggiato 36 (anche qui è quarta).

Il Milan il più presente nell’infrasettimanale

Rimaniamo sui pareggi, dove la statistica ci racconta una curiosa primatista: il Milan, con 50. Rimane però il fatto che i rossoneri godono di discreti numeri nel mezzo della settimana. Non solo per il fattore Champions League, a quanto pare.

Con 158 partite i rossoneri guidano la classifica di Serie A per partite giocate nel turno infrasettimanale. Le 77 vittorie indicano una media al di sotto del 50%, ma con 271 gol fatti il Milan dimostra di avere un’ottima media realizzativa (1.71) in questo tipo di partite.

Solo un dato preoccupa: quello dei gol subiti, 155 (quasi uno a partita). Certo, visto l’avversario – il Venezia di Zanetti – i timori sono comunque ridotti al minimo.

Viola appassita nei turni infrasettimanali

Chi deve preoccuparsi è la Fiorentina. La Viola ha giocato 131 volte il turno infrasettimanale di Serie A, vincendo 46 volte, trovando il pareggio 37 (è terza per numero totale di X) e perdendo 48.

Attenzione: da un punto di vista puramente numerico, la Viola “si salva” dal primato per sconfitte totali solo perché a parimerito con la Lazio. I biancocelesti però hanno giocato più turni infrasettimanali.

Tradotto: nessuno perde quanto la Fiorentina in Serie A durante il turno di metà settimana. La nota positiva è il numero di gol fatti (all’ottavo posto in Serie A con 164, per una media di 1.25 a partita), quella negativa è il numero di gol subiti (156). Anche in quest’ultimo dato sarebbe dietro alle due romane in assoluto, ma per partite giocate è seconda (dietro la Roma, che ha la peggior media).

Inter regina dell’infrasettimanale

I prossimi avversari della formazione allenata da Italiano sono i nerazzurri di Inzaghi, che nel turno infrasettimanale, insieme a Milan e Juventus, collezionano i migliori numeri della Serie A. Con 155 partite, l’Inter è la seconda squadra in assoluto per partite giocate nel turno infrasettimanale – dietro ai cugini rossoneri.

Con 99 vittorie, è la squadra che ha vinto più partite a metà settimana – a +18 match dalla Juventus seconda, con una percentuale di vittoria del 63.8%.

L’Inter ha subito 142 gol (non pochi), ma ne ha fatti anche 307. Dal punto di vista offensivo, è la squadra che in Serie A ha segnato il maggior numero di gol, con la miglior media in assoluto (1.98 per gara).

Visto il momento di forma (offensivo ma non solo) del Biscione, i tifosi della Fiorentina farebbero bene ad essere allarmati.

Una buona Atalanta e una Lazio rivedibile nell’infrasettimanale

Non possono sorridere neanche i tifosi dell’Atalanta. Su 114 partite totali, la Dea ha vinto 45 volte, pareggiando 32 e perdendo 37 (un discreto 30%). Il dato interessante è quello sui gol fatti (165 per una media di 1.4) e i gol subiti (142).

Quello della difesa ballerina è un dato in cui l’Atalanta eccelle ma non primeggia. Sull’altra sponda del Tevere, c’è chi può iniziare a sudare freddo (visto anche il momento di forma generale).

Terza per partite fatte (142), la Lazio ha vinto 58 volte il turno infrasettimanale, pareggiando 36 partite e perdendone 48 – come detto è la peggiore in questa statistica insieme alla Fiorentina, ma seconda per media. 195 gol fatti la riabilitano almeno a livello offensivo, ma i 177 subìti (sic!) la ridimensionano a livello difensivo (è la seconda peggior difesa in mezzo alla settimana dopo la Roma, curiosamente).

La Signora dell’infrasettimanale

Tutt’altri numeri per la Juventus, che su 136 partite totali ha vinto 81 volte (seconda in questa classifica con una media di 59.5). Il dato curioso, che la accomuna al Milan appena incontrato, riguarda le sconfitte e i pareggi: i bianconeri non rientrano neanche nella top 10 di questo dato, testimoniando una gran voglia di vincere e un totale ripudio della mezza misura.

Con 261 gol fatti la Vecchia Signora è terza in assoluto in Serie A (con una media di 1.9). Un dato che può far sorridere Allegri, alla disperata ricerca di sensazioni positive.

Nell’infrasettimanale fioccano le reti

Le stesse che in questo momento coccolano Luciano Spalletti. Il Napoli ha vinto 49 volte nel turno infrasettimanale – su una media però assai più ridotta delle altre, almeno in top 10, per partite giocate.

I partenopei, inoltre, con 180 gol fatti sono i sesti per reti segnate in assoluto, ma la loro media – se calcoliamo le partite totali – è vertiginosamente più alta delle altre. Tradotto: occhio al Napoli, di nuovo. Spalletti può sorridere e continuare a sognare.

Ma occhio alla Samp di D’Aversa. I numeri del Marinaio blucerchiato nei turni infrasettimanali non sono da sottovalutare. Con 136 gol fatti la Sampdoria è il decimo miglior attacco in assoluto in Serie A durante il turno infrasettimanale. Sono però anche 154 i gol subiti – quinta in questa classifica negativa – e 46 le sconfitte totali (la peggior terza in assoluto, la seconda per media dietro alla Fiorentina). Sono 40 le vittorie dei blucerchiati al netto di 116 partite totali.

Appena sotto di lei c’è il Torino, con 39 vittorie. 31 i pareggi per i granata, con 145 gol fatti e 144 subìti. A giudicare da Torino-Lazio dello scorso anno, finita 3-4, prepariamoci ad alzare questi numeri.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email