serie b giornata 17

Serie B, 17ª giornata: Pisa-Lecce il giorno delle verità, il Brescia spera a Ferrara

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

La 17ª giornata di Serie B è alle porte.

Turno che potrebbe davvero essere decisivo, soprattutto in ottica primo posto. La capolista Pisa attende la seconda forza del campionato, quel Lecce che non perde dalla prima giornata. In tutto questo c’è il Brescia che dalla vetta si ritrova ad essere terzo incomodo e nella difficile trasferta di Ferrara spera di recuperare posizioni.

Attenzione al Benevento quarta forza del campionato cadetto ed è atteso a Terni. Spicca poi lo scontro in zona play off tra Monza e Frosinone, mentre la Cremonese riceve un Crotone sempre in caduta libera. Grande attesa per Cittadella-Ascoli, autentico spareggio in zona playoff, con il Parma che prova a rilanciarsi in casa contro il Perugia.

Completano il quadro della 17° giornata, Reggina – Alessandria, Vicenza – Como e Pordenone – Cosenza. vediamo cosa ci attende in Serie B.

Pisa – Lecce

Capolista cercasi all’Arena Garibaldi.

I toscani al comando con 32 punti ricevono i pugliesi secondi con 31. Insomma uno spareggio per il primo posto e che potrebbe dare il via alla fuga di una delle due truppe. I nerazzurri non perdono da 4 gare, con 3 vittorie e un pareggio che hanno riconsegnato la vetta. Dall’altra parte i salentini sono reduci da una striscia di 15 partite senza sconfitte e sono reduci da due vittorie di fila, con 3 successi complessivi negli ultimi 450 minuti di campionato.

Ricordi piacevoli per i giallorossi: il Lecce ha vinto l’ultimo match di Serie B contro il Pisa (lo scorso aprile), l’ultima volta che ha registrato due successi di fila contro i toscani nel torneo risale al 1986. Non solo ma i pugliesi sono rimasti imbattuti nelle ultime tre apparizioni all’ombra della torre, dopo aver perso le prime 8 trasferte in Serie B sul campo dei toscani.

I 32 punti attuali del Pisa non sono un primato per i toscani nelle prime 16 giormate di Serie B: nel 2007/08 ne totalizzarono 33 a questo punto della stagione con Ventura in panchina, ma a fine stagione chiusero al sesto posto, venendo poi eliminati ai playoff proprio dal Lecce.

Il Pisa è la squadra che ha segnato più gol nel primo quarto d’ora di gioco in questa Serie B: otto reti, tra cui le due segnate nelle ultime due gare nel torneo contro Perugia e Como. Il Lecce (con cinque) è secondo in questa graduatoria.

Spal – Brescia

Pippo Inzaghi e il ruolo di terzo incomodo.

La truppa lombarda spera in un pareggio a Pisa e al tempo stesso di espugnare il Mazza di Ferrara. Rondinelle terze con 30 punti, a meno due dalla vetta e a meno uno dal secondo posto. Gli ospiti sono reduci da due ko nelle ultime tre gare che hanno fatto scivolare la squadra dalla prima alla terza piazza. Attenzione ad una Spal che con 20 punti ha 5 lunghezze di vantaggio sulla zona calda e 5 di ritardo sui playoff.

SPAL e Brescia hanno ottenuto due successi ciascuno negli ultimi quattro incontri in Serie B. Le due squadre hanno segnato 18 gol nel periodo: nove a testa.

La SPAL non ha vinto nessuno degli ultimi cinque match interni disputati in Serie B (2N, 3P) perdendo gli ultimi tre; i ferraresi non registrano una striscia più lunga senza vittoria nella competizione dal maggio del 1993 (sette in quel caso).

Le rondinelle sono la squadra che ha realizzato più gol da corner in questa Serie B (sei), nessuna squadra ha segnato più gol delle rondinelle sullo sviluppo di palla inattiva nel campionato in corso (nove). Non solo, ma il Brescia colpisce spesso dal 60′ in poi: 13 totali, di cui sei nelle ultime 9 reti segnate.

Monza – Frosinone

Spareggio playoff con vista sulla vetta.

Brianzoli e ciociari sono divisi da appena tre punti, con i padroni di casa a quota 28 e gli ospiti che inseguono con 25. Lombardi a caccia della terza vittoria di fila, mentre i gialloblu hanno raccolto ben 4 segni X di fila.

Il Monza è imbattuto nelle uniche due sfide contro il Frosinone in serie B: una vittoria interna (2-0 nel novembre 2020) e un pareggio fuori casa (2-2 nel marzo del 2021). Complessivamente, i brianzoli sono rimasti imbattuti nelle ultime nove sfide disputate in Serie B (5V, 4N) collezionando quattro clean sheet.

Il Frosinone ha perso solo uno degli ultimi 20 incontri disputati in Serie B (8V, 11N), tuttavia i giallazzurri hanno registrato quattro pareggi nelle ultime quattro sfide giocate in questo campionato e potrebbero pareggiare cinque partite di fila nel torneo per la prima volta nella loro storia.

Il Frosinone non ha mai perso nei sette match esterni disputati in questa Serie B, nessuna squadra ha subito meno reti fuori casa dei ciociari nel torneo in corso (quattro). Il Monza ha realizzato 19 dei suoi 21 gol dentro l’area di rigore, gli ultimi sette gol realizzati dai brianzoli sono arrivati tutti nell’area avversaria. Infine, entrambe sono ancora imbattute con reti da fuori area: le uniche due del campionato.

Parma – Perugia

La zona calda è vicina.

I ducali, contro ogni pronostico, si trovano a combattere nella parte destra della classifica e con 19 punti hanno appena 4 lunghezze di vantaggio sulla zona playout. Emiliani che non vincono da 5 gare e dall’altra parte c’è un Perugia che è imbattuto da 4 sfide, con 25 punti a ridosso della zona playoff.

Il Perugia non ha mai perso in otto precedenti contro il Parma in Serie B (3V, 5N), solo contro il Cagliari (10) ha disputato più match senza mai perdere nel torneo. Non vince al Tardini però dal 1974.

Il Parma non ha mai segnato più di un gol nelle otto sfide contro il Perugia in Serie B (quattro reti per gli emiliani). I padroni di casa sono una delle due squadre (alla pari del Monza) a non aver ancora ricevuto un rigore in questa Serie B; i Ducali hanno concesso sei rigori agli avversari, più che qualsiasi altra formazione finora.

Gianluigi Buffon affronta per la prima volta il Perugia in Serie B. Il portiere dei ducali ha affrontato gli umbri 13 volte in Serie A (7V, 2N, 4P).

Le altre gare

Sei match completano il quadro della 17° giornata di Serie B. Nel dettaglio vediamo quali sono.

  • Cremonese – Crotone: La Cremonese è rimasta imbattuta in tre dei quattro precedenti in Serie B contro il Crotone (2V, 1N), perdendo tuttavia la sfida più recente (0-1 nel febbraio 2020). Il Crotone, insieme al Cosenza e il Pordenone, non ha mai vinto fuori casa in questo campionato. I calabresi hanno perso sette delle ultime otto sfide esterne in Serie B (1N) dopo che erano rimasti imbattuti nelle precedenti sei gare giocate fuori casa (4V, 2N).
  • Ternana – Benevento: Il Benevento ha vinto le due sfide disputate contro la Ternana in Serie B, entrambe nel 2016/17: 1-0 in trasferta e 2-1 in casa. La Ternana ha segnato in tutte le ultime nove partite giocate in questo campionato (2 gol di media a partita), gli umbri non registravano una striscia così lunga dal maggio del 2016 (11 partite in quel caso).
  • Cittadella – Ascoli: Il bilancio tra Cittadella e Ascoli in Serie B è in perfetta parità, otto le vittorie per parte e quattro pareggi. L’Ascoli ha vinto tre delle ultime quattro sfide contro il Cittadella in Serie B (1P), tante quante nelle precedenti otto (2N, 3P).
  • Pordenone – Cosenza: Il Pordenone ha vinto l’ultimo match interno disputato in Serie B (2-0 contro l’Alessandria lo scorso 30 novembre) dopo che non aveva mai vinto nessuna gara casalinga in questo campionato (2N, 5P). Il Cosenza ha vinto solo una delle 19 partite disputate in trasferta in quest’anno solare in Serie B (6N, 12P).
  • Vicenza – Como: Il Vicenza è rimasto imbattuto negli ultimi tre match contro il Como in Serie B (1V, 2N) dopo che aveva perso i precedenti tre. Il Como ha segnato sei reti nelle ultime tre trasferte di Serie B contro il Vicenza (2V, 1N), in tutte le otto precedenti gare fuori casa nel torneo i biancoblù avevano realizzato quattro gol in totale (1V, 2N, 5P).
  • Reggina – Alessandria: Dopo aver pareggiato la prima sfida in Serie B, la Reggina ha vinto le successive tre gare contro l’Alessandria nel torneo (tutte tra il 1965 e il 1967). Quattro sconfitte consecutive per la Reggina in campionato, peggior serie dei calabresi in Serie B da novembre 2020: la Reggina non ha mai collezionato cinque ko di fila nel torneo cadetto nella sua storia.
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email