city sporting statistiche precedenti

Manchester City-Sporting: Citizen a caccia della manita di vittorie contro formazioni lusitane

Poco più di un allenamento, tra Manchester City e Sporting Lisbona.

Il 5-0 con cui gli inglesi hanno distrutto i portoghesi a domicilio, nella gara di andata degli ottavi di finale, vale di fatto come pass anticipato verso i quarti.

90 minuti di gioco al massacro, sportivamente parlando, con la squadra di Guardiola che ha dominato in lungo e in largo: la manita, a conti fatti, va pure stretta ai campioni in carica di Inghilterra. Per lo Sporting, dopo la miracolosa qualificazione dalla fase a gironi, un brusco risveglio che ha il sapore della resa anticipata.

La gara di ritorno quindi diventa una sorta di trampolino per degli esperimenti: sia per i padroni di casa e in qualche modo per la formazione lusitana. Il tecnico ospite Rúben Amorim, almeno nelle parole della vigilia però, non sembra intenzionato a fare molte rotazioni.

Vediamo cosa ci attende al City of Manchester, tra City e Sporting, mercoledì alle 21.00.

I precedenti di Manchester City – Sporting Lisbona

PARTITE TOTALI3
VITTORIE MANCHESTER CITY2
PAREGGI0
VITTORIE SPORTING LISBONA1
GOL FATTI MANCHESTER CITY8
GOL FATTI SPORTING LISBONA3
I precedenti tra City e Sporting fino alla gara di ritorno degli ottavi

Si tratta del quarto incrocio in gare ufficiali tra le due formazioni. Il 5-0 dell’andata è stato anche il primo successo del City in casa dei rivali, dopo che al loro debutto ufficiale in quel di Lisbona i padroni di casa vinsero 1-0 nell’andata degli ottavi di finale di Europa League.

Sette giorni dopo, successo degli Sky Blues per 3-2, ma in virtù delle due reti segnate in trasferta furono i lusitani a staccare il biglietto per i quarti di finale. Il bilancio recita quindi due vittorie del Manchester City e un successo dello Sporting. Accanto a queste tre gare ufficiali, c’è poi un primo incrocio in gare amichevoli nell’estate del 2010.

Successo portoghese per 2-0, ma quel City non è nemmeno la brutta copia della squadra che apprezziamo al giorno d’oggi.

Manita cercasi per i Citizen. Il Manchester City ha vinto tutte e quattro le precedenti gare in cui ha ospitato squadre portoghesi nelle competizioni europee, segnando 10 gol nelle ultime tre: 4-0 contro il Porto e 3-2 contro lo Sporting Lisbona nella UEFA Europa League 2011/12 e 3-1 contro il Porto in UEFA Champions League 2020/21.

Problema inglese per i lusitani. Lo Sporting Lisbona non ha vinto nessuna delle ultime sette gare giocate in casa di squadre inglesi nelle competizioni europee (2N, 5P): l’ultima vittoria ottenuta in casa di questo tipo di formazioni è arrivata contro il Middlesbrough nella Coppa UEFA 2004/05 (3-2).

In generale, lo Sporting Lisbona ha mantenuto la porta inviolata solamente in una delle 14 gare giocate fuori casa contro le squadre inglesi nelle competizioni europee (0-0 contro l’Arsenal nel novembre 2018).I portoghesi hanno perso tutte e tre le partite disputate nella fase a eliminazione diretta di Champions League subendo 17 gol in totale (5,7 di media a partita).

La vittoria del City per 5-0 in trasferta mette al sicuro il pass per i quarti di finale: questa è la vittoria fuori casa con lo scarto più ampio nella fase a eliminazione diretta nella storia della UEFA Champions League. Il passivo più ampio ribaltato in UEFA Champions League è di quattro reti (Paris Saint-Germain 4-0, Barcellona 6-1 nel 2016/17).

Manchester City – Sporting, statistiche a confronto

MANCHESTER CITYSTATS IN C.L.SPORTING LISBONA
5vittorie3
0pareggi0
2sconfitte4
23Gol Fatti14
10Gol subiti17
Le statistiche di City e Sporting fino a questo punto della Champions

La formazione di casa è un rullo compressore. Nel girone di Champions, gli uomini di Pep Guardiola hanno segnato 18 reti in sei gare, ovvero la media di 3 a partita. E pensare che l’attacco inglese è rimasto all’asciutto nella sfida persa 2-0 in casa del PSG. A quei 18 gol, vanno poi aggiunti i 5 rifilati allo Sporting nei primi 90 minuti, con lo score che sale a 23 reti fatte in 7 gare.

A livello difensivo, la prima della classe nel campionato inglese, ha subito 10 gol nella fase a gironi: Di questi, ben tre sono arrivati alla prima giornata nella vittoria per 6-3 sul Lipsia. Il primo clean sheet però è arrivato solo nel match di andata in Portogallo, dopo aver subito almeno una rete in tutte le sei gare precedenti.

Lo Sporting Lisbona ha avuto due fasi ben distinte nella fase a gironi: nella prima sembrava quasi spacciato in ottica secondo posto e poi invece, la rimonta si è palesata fino alla vittoria nello scontro diretto contro il Borussia Dortmund. I campioni in carica del Portogallo non hanno mai pareggiato in 7 gare: 3 vittorie e 3 sconfitte, con 14 gol fatti e 17 subiti (12 nella fase a gironi).

Insomma una squadra che segna e incassa con altissima frequenza, tanto che solo nel match interno vinto per 1-0 contro il Besiktas, i lusitani hanno tenuto la porta imbattuta.

Pep Guardiola ha vinto 14 dei 21 incontri disputati con il Manchester City nella fase a eliminazione diretta della UEFA Champions League (67%), percentuale più alta di quella ottenuta in 26 partite con il Barcellona in questa fase della competizione (54%). Tra le due esperienze alla guida di queste due squadre, l’attuale tecnico del City ha vinto anche 8 delle 18 gare collezionate sulla panchina del Bayern Monaco (44%).

Lo Sporting Lisbona non è riuscito a mantenere la porta inviolata in nessuna delle ultime 13 gare in trasferta, disputate nella UEFA Champions League, subendo 31 gol (2,4 di media a partita). Questa è già la serie più lunga di partite in trasferta subendo almeno un gol da parte di una squadra portoghese nella competizione.

Un record speciale: il Manchester City ha vinto ognuna delle ultime sei partite giocate in casa nella fase a eliminazione diretta della UEFA Champions League e potrebbe eguagliare il record di sette vittorie consecutive che è già stato raggiunto in cinque occasioni in precedenza (Bayern Monaco nel aprile 2002, Milan nell’aprile 2006, Manchester United nel marzo 2009, ancora Bayern Monaco nel febbraio 2017 e Real Madrid nel febbraio 2018).

Manchester City – Sporting Lisbona, probabili formazioni

MANCHESTER CITY(4-3-3)SPORTING LISBONA (3-4-3)
CARSONADAN
MBETEINACIO
STONECOATES
LAPORTEREIS
ZINCHENKOESGAIO
McATEEPAULINHO
FERNANDINHOESSUGO
GUNDOGANVINAGRE
DELAPSARABIA
G.JESUSSLIMANI
GREALISHSANTOS
all. PEP GUARDIOLAall. RUBEN AMORIM
Le probabili formazioni della gara di ritorno a Manchester

Il risultato dell’andata ha già emesso la sua sentenza in ottica qualificazione. Per questo motivo, almeno in casa City, c’è la possibilità di assistere ad un corposo turn over: Guardiola sicuramente deve fare a meno di Ake, Dias e Palmer infortunati, con Steffen in forte dubbio.

Sulla sponda portoghese, il tecnico Rúben Amorim non sembra intenzionato a stravolgere in maniera netta la squadra, pur dovendo fare i conti con alcune assenze. Mancherà per squalifica Matheus, oltre agli infortunati Braganca e Pedro Goncalves. A rischio forfait pure Palhinha.

Manchester City (4-3-3): Carson; Mbete, Stone, Laporte, Zinchenko; McAtee, Fernandinho, Gundogan; Delap, Gabriel Jesus, Grealish. All. Guardiola.

Sporting Lisbona (3-4-3): Adan; Inacio, Coates, Reis; Esgaio, Paulinho, Essugo, Vinagre: Sarabia, Slimani, Santos. All. Amorim.

Stato di forma Manchester City – Sporting Lisbona

Il Manchester City è in questo momento la squadra più forte del pianeta. Vittoria agile per 4-1 nel derby di Manchester a sancire una netta superiorità sui diavoli rossi, con un punteggio che poteva essere anche più ampio.

La squadra di Guardiola, in tutte le competizioni ha perso solo una delle ultime 10 gare: 3-2 casalingo contro il Tottenham in un pazzo recupero nel finale. A fronte di 8 vittorie e un solo pareggio. In queste 10 gare i campioni di Inghilterra in carica hanno segnato 26 reti con sei al passivo (di cui 3 dal Tottenham) e hanno tenuto la porta inviolata in sei sfide.

Per gioco, completezza della rosa, valore e qualità dei giocatori, oltre al genio di Guardiola, i Citizen appaiono davvero come dei marziani che stanno giocando un altro sport. Solo il Liverpool appare in grado di tenere il passo: il finale di stagione con tanti e pesanti impegni ravvicinati potrà davvero dirci se la parte blu di Manchester riuscirà a mettere fine al tabù europeo.

Lo Sporting Lisbona non sta attraversando un bel momento. Pur essendo imbattuti da cinque gare in campionato, i lusitani sono secondi a meno sei dal Porto capolista e rischiano seriamente di mancare il bis di titoli. In Champions, come detto il cammino si è complicato in maniera irrimediabile.

Anche in Coppa di Portogallo le cose si sono messe male, alla luce della sconfitta interna per 2-1 nella semifinale di andata contro il Porto. Un momento un po’ particolare per la squadra di Amorim che probabilmente sta pagando lo scotto fisico e mentale, dopo mesi da assoluti protagonisti in campo nazionale ed internazionale.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati