bundesliga giornata 19

La 19ª giornata di Bundesliga infiamma la battaglia per la Champions

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il calendario ha riservato un turno davvero molto particolare soprattutto per la parte alta della classifica e relativa zona Champions. Bayern e Dortmund ovviamente proveranno ad allungare ancora il gap, ma i rispettivi avversari (Colonia e Friburgo), sono parimenti intenzionati a riaprire i giochi. Se aggiungiamo la sfida tra Union Berlino e Hoffenheim, ecco che sei delle prime sette si incroceranno in questa 19° giornata di Bundesliga.

La difesa del Friburgo nel fortino del Dortmund

Non c’è dubbio che quella tra Borussia Dortmund e Friburgo sia la partita con più spunti della giornata. Non solo per la classifica, visto che per i padroni di casa è fondamentale non perdere ulteriore terreno dal Bayern (ora a sei punti) se vuole sperare ancora nel primo posto, così come per gli ospiti è necessario fare punti per mantenersi aggrappati a quel quarto posto valido per la Champions (ma con almeno sei squadra in un fazzoletto di quattro punti).

Ma qua la sfida è anche per due filosofie molto diverse di gioco. Da una parte la squadra di Marco Rose, seconda solo al Bayern in quanto a tiri in porta (5.6 a partita) e possesso palla (60.5% di media), che si affida proprio ai suoi avanti per mantenere una media gol altissima (nelle ultime 13 partite casalinghe ha sempre segnato almeno 2 reti).

Dall’altra quella di Christian Streich, forte invece proprio della sua difesa, la migliore del campionato con appena 18 gol subiti (al pari del Bayern.

Da novembre a oggi però, il Friburgo sembra aver un po’ smarrito la sua verve, tanto che proprio in questo periodo sono arrivate le prime sconfitte di stagione (ben 4 in 8 giornate) con solo due vittorie all’attivo.

C’era in effetti qualche discrepanza dai dati raccolti: il Friburgo concede ben 14.2 tiri a partita agli avversari subendo solo 18 reti, il Dortmund ne concede 11.5 (terzo miglior dato in assoluto), subendone però ben 28.

Viceversa, gli expected goal del Dortmund indicano un -7.8 totale, ovvero hanno segnato decisamente più di quanto atteso (e infatti hanno solo il quarto dato per conclusioni totali).

Certo quando si gioca al Signal Iduna Park, i padroni di casa si sono spesso rivelati imbattibili a prescindere dalle statistiche, con 12 vittorie su 13 nell’ultimo periodo e il dato di squadra che ha raccolto più punti di tutte tra le mura amiche (24, come il Bayern). Anche il Friburgo però, è la squadra che in trasferta ha raccolto più punti di tutti dopo il Bayern (15 punti contro 19), ed è al suo record storico a questo punto della stagione. Insomma, pare che vedremo in ogni caso una partita molto avvincente.

  • Scontri diretti: nelle 21 partite giocate in casa contro il Friburgo, il Dortmund ne ha persa solo 1 (poi 17 vittorie e 3 pareggi) nel 2001.
  • Curiosità: con 29 reti segnate, il Dortmund è la squadra che, insieme al Bayern, ha segnato più gol di tutti nel seconda frazione di gioco.
  • Occhio a: Erling Haaland, che ha segnato in tutte e sette le ultime gare giocate in casa in campionato (12 gol)

Le altre sfide al vertice

Colonia- Bayern Monaco

Pur procedendo a gonfie vele in vetta alla classifica, per il Bayern il momento non è dei migliori con mezza squadra ferma ai box tra infortuni e covid. Si spiega (anche) così il crollo casalingo contro il Gladbach della scorsa giornata, e pur con qualche rientro in corsa (da vedere però in che condizione), la situazione non sarà facile nemmeno sul campo del Colonia.

I ragazzi di Baumgart peraltro stanno attraversando un ottimo momento e arrivano da tre vittorie di fila che ne hanno rilanciato le ambizioni europee.

  • Scontri diretti: 15 sfide senza sconfitta per il Bayern che ha anche vinto tutte e otto le ultime giocate in Bundesliga contro il Colonia.
  • Curiosità: con 28 punti il Colonia è alla sua migliore partenza in campionato degli anni duemila, seconda solo a quella del 2016/17 dove a questo punto di punti ne aveva uno in più (e terminò poi al quinto posto). Per il Bayern invece la possibilità di superare il suo record di 65 partite consecutive dove ha segnato almeno un gol (stabilito tra il 2012 e il 2014) oltre a migliorare quello di 42 partite con almeno un gol in trasferta.
  • Occhio a: Robert Lewandowski, che ha segnato almeno 20 gol per la settima stagione di fila e ha una striscia aperta di sette partite con gol in Bundesliga.

Union Berlino-Hoffenheim

Alle spalle del duo di testa c’è al momento l’Hoffenheim, che troverà sulla sua strada un Union Berlino a distanza di vittoria (tre punti) e con tutta la voglia di mettersi in corsa per un posto al sole (della Champions). In casa poi gli uomini di Fischer hanno trovato la sconfitta solo contro il Bayern, riuscendo a mantenere la porta inviolata in ben cinque occasioni (su nove).

  • Scontri diretti: delle cinque sfide giocate in Bundesliga, l’Union Berlino ha vinto solo una volta e mai tra le mura amiche. L’Hoffenheim invece ha sempre segnato almeno un gol.
  • Curiosità: i 31 punti dell’Hoffenheim rappresentano la sua seconda migliore partenza di sempre in campionato, dopo quella del 2008/09 dove ne aveva raccolti 38 (chiudendo poi al settimo posto).
  • Occhio a: Ihlas Bebou, che ha già segnato 7 reti in campionato, tutte in tre sole partite (due doppiette e una tripletta).

Le altre curiosità di giornata

Manca all’appello tra le prime in classifica, solo il Leverkusen, che pure affrontando una squadra del lato destro della classifica, non avrà vita facile in trasferta contro il Borussia Monchengladbach (reduce dalla trasferta corsara contro il Bayern).

Poi il Lipsia nell’esterna a Stoccarda, che apre anche alle varie sfide salvezza, a cominciare dal match tra le due ultime della classe, Bielefeld e Furth. Ma vediamo qualche interessante curiosità statistica dagli altri match in programma in questo week end tedesco.

  • Monchengladbach vs Leverkusen: i padroni di casa sono certamente carichi dopo la vittoria in casa del Bayern, ma hanno perso le ultime due tra le mura amiche, peraltro subendo ben 9 gol in totale. Purtroppo anche per il Bayer le cose ultimamente non vanno meglio, con due trasferte di fila perse e anche in questo caso ben 7 gol subiti. I 30 gol al passivo del Leverkusen, rappresentano quasi un record (l’ultima volta che ne ha subiti di più era il 1984/85 con 32 reti).
  • Wolfsburg vs Hertha: nessuno ha fatto peggio del Wolfsburg in questi ultimi mesi. Sei sconfitte di fila in campionato, dieci in totale in stagione (record negativo assoluto per loro) dietro solo al Furth in coda alla classifica (14), tre di fila in casa con sempre almeno due reti subite. Ora la zona retrocessione fa paura, lì a soli due punti.
  • Stoccarda vs Lipsia: annata deludente per il Lipsia, che tuttavia si trova ancora con la possibilità di arrivare alla zona Champions (solo cinque punti la separano). C’è da migliorare però soprattutto fuori casa, dove non ha mai vinto in stagione raccogliendo solo 4 pareggi e 4 sconfitte. Lo Stoccarda però non va meglio, visto che non segna da tre partite dove oltre a due sconfitte, non è riuscita ad andare oltre lo zero a zero nemmeno con il fanalino di coda Furth.
  • Mainz vs Bochum: le squadre sono vicine in classifica, ma il rendimento del Mainz in casa è nettamente superiore. Una sola sconfitta in campionato, cinque vittorie, cinque porta inviolata, le ultime due con un parziale di 7 reti a zero. Il Bochum viceversa ha perso sette delle nove trasferte di stagione, non segnando nemmeno un gol in cinque di queste.
  • Augsburg vs Francoforte: per l’Eintracht c’è la concreta possibilità di inserirsi nella lotta Champions, dopo che nelle ultime otto partite ha portato a casa sei vittorie e due sconfitte (contro però squadre davanti in classifica come Dortmund e Hoffenheim). Ci si aspetta qualche gol probabilmente, visto che da una parte l’Augusta è andato in gol per tutte le ultime sette partite in casa, mentre sono quattro di fila ormai le trasferte in cui il Francoforte ha segnato almeno due gol.
  • Bielefeld vs Furth: una sfida salvezza che ormai però vale solo per i padroni di casa. Inutile parlare di tutti i numeri negativi degli ospiti (che fuori casa hanno molto semplicemente perso tutte le partite di stagione con un bilancio reti di 6 contro 34, il peggiore della storia della Bundesliga), resta invece il buon momento del Bielefeld che ha raccolto sette punti in tre giornate, pur giocando contro Friburgo, Lipsia e Bochum. Ora la zona salvezza è a portata di mano, a un solo punto di distanza.
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email