formazione lecce 2024

Il nuovo lecce targato Roberto D’Aversa: la probabile formazione giallorossa per la prossima stagione

Il Lecce punta alla seconda salvezza di fila.

I giallorossi da alcune settimane hanno salutato Marco Baroni e al posto del tecnico fiorentino, ecco Roberto D’Aversa a cui spetta il compito di traghettare i pugliesi verso l’obiettivo.

Il cambio di panchina non cambia il modo di agire sul mercato, da parte della dirigenza salentina, con Pantaleo Corvino a tessere le fila, Fra giovani promettenti, scommesse avvincenti e giocatori navigati che possono aiutare il Lecce a raggiungere la salvezza.

Per i giallorossi si annuncia un mercato molto scoppiettante, fra volti nuovi e diversi addi pesanti.

Vediamo nel dettaglio.

Serie A 2023-2024: la formazione tipo del Lecce

Il Lecce, mentre Corvino lavora per portare nuovi volti alla corte di Roberto D’Aversa, si appresta ad avere una probabile formazione con quasi tutti giocatori della scorsa stagione. C’è la promozione a titolare di Brancolini tra i pali, dopo l’addio di Falcone, mentre Pongracic prende posto al centro della difesa sostituendo Umtiti.

Nel 4-3-3 giallorosso, Hjulmand e Blin si giocano una maglia da titolare al centro della mediana, mentre in attacco Ceesay subentra al partente Colombo, con il ballottaggio a sinistra tra Di Francesco e Banda.

formazione lecce 2024
  • Lecce (4-3-3): Brancolini(SEPE); Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Gonzalez (FABBIAN), Hjulmand (Blin), Maleh; Strefezza, Ceesay, Di Francesco (Banda). All. D’Aversa.

L’Allenatore

Roberto D’Aversa dopo 18 mesi di “stop”, torna operativo su una panchina. Dall’esonero a gennaio 2022 da allenatore della Sampdoria, all’approdo al timone giallorosso, reso ufficiale lo scorso 27 giugno.

Un anno e mezzo sabbatico, potremmo definirlo. Il tecnico nato a Stoccarda nel 1975, da famiglia emigrante, è uno di quegli allenatori abituati a lottare per la salvezza con le proprie squadre.

In passato, per la Serie A, due salvezze consecutive con il Parma, prima dell’esperienza non proprio idillica con la Samp. Lecce può essere la piazza perfetta per tornare in corsa e soprattutto portare all’obiettivo i giallorossi.

Infine, D’Aversa ha sempre avuto un ottimo feeling con i giovani: una buona notizia per l’ambiente salentino, considerando l’alto numero di giovani giocatori presenti in rosa. Il 4-3-3 è il cavallo di battaglia del neo allenatore.

Chi arriva

Per il momento, in casa lecce un solo arrivo. Si tratta dell’attaccante Almqvist. Poi, ecco una sfilza di ritorni da vari prestiti: alcuni resteranno alla corte di D’Aversa e altri ripartiranno. Dai difensori Monterisi e Pierno, con Rodriguez, Bjorkengren e Listkowski ad infoltire l’attacco giallorosso.

Chi Parte

In uscita, sono certi gli addii di alcuni big come il portiere Falcone, il difensore Umtitì e la punta Colombo. A questi si aggiungono l’attaccante Oudin tornato al Bordeuax, Pezzella al Parma e il mediano Askildsen alla Sampdoria. Tuia è stato svincolato, con Ceccaroni ceduto al Palermo.

I possibili obiettivi

Tra arrivi e partenze, d’Aversa ha fatto la lista della spesa e adesso spetta a Pantaleo Corvino cercare di accontentare il suo allenatore. L’ex DS della Fiorentina sta trattando con il Bordeaux, per il possibile ritorno del già citato Oudin in attacco. Si guarda anche ai portieri, con Sepe della Salernitana, Terracciano della Fiorentina e Carnesecchi dell’Atalanta nel mirino dei pugliesi.

In difesa, occhi puntati su Augello della Sampdoria, Venuti della Fiorentina e Reca dello Spezia. A centrocampo, i giallorossi seguono Fabbian dell’Inter e Ramadani dell’Aberdeen. Infine, per l’attacco, attenzione ad un vecchio amore del DS Corvino.

Stiamo parlando di Hagi, figlio d’arte e in questo momento in forza ai Glasgow Rangers, dove è arrivato dalla Fiorentina. La formazione viola lo mise sotto contratto, proprio con Corino DS.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati