Vai al contenuto

Stiamo per entrare nella settimana delle semifinali d’andata della Coppa del Re, in Spagna. Dopo essere arrivati fin qua attraverso sfide in partita secca ecco che torna il doppio confronto, prima della finale di Siviglia del prossimo 6 aprile.

Atletico Madrid – Athletic Bilbao e Maiorca – Real Sociedad sono le sfide in programma tra martedì e mercoledì. Poi per il ritorno se ne riparlerà a fine febbraio, il 27 e il 29.

Analizziamo comunque queste sfide di Coppa del Re in cui l’Atletico Madrid di Simeone sembra la grande favorita.

Coppa del Re, Atletico – Athletic di lusso

Se ci sono due squadre in forma in questo momento non solo in Coppa del Re ma in tutto il calcio spagnolo quelle sono l’Atletico Madrid e l’Athletic Bilbao.

Entrambe sono in corsa per un posto in Champions League e nel loro cammino in coppa hanno eliminato tra gli altri il Real Madrid e il Barcellona. Quindi meritatamente adesso sono a un passo dalla finale di Siviglia.

Il precedente di questa stagione in campionato, disputatosi a Bilbao, è stato una sentenza netta a favore dell’Athletic, vincitore 2-0 a San Mamés con tanto di gol spettacolare di Nico Williams, ormai la stella dei baschi. Attenzione però che Nico sarà fuori per la semifinale d’andata a causa di un guaio muscolare.

La sfida comunque è doppiamente interessante: da un lato l’Atletico di Simeone con un febbraio che sarà a dir poco esplosivo per i “colchoneros”, che dovranno giocare in Champions League con l’Inter, e dall’altro un Athletic alla quinta semifinale consecutiva di Coppa del Re.

Baschi che quindi sono abituati a questi palcoscenici, ma che nelle precedenti due edizioni si sono arenati in malo modo prima contro il Valencia e poi con l’Osasuna, sempre quando erano favoriti.

Stavolta il pronostico è più equilibrato e non è da escludere che l’Atletico tenti di indirizzare già l’eliminatoria nella partita in casa di mercoledì prossimo 7 febbraio, per poi riprendere in mano la pratica di fatto a marzo dopo aver disputato nel frattempo altre 4 partite e saranno un filo più stanchi.

In caso di parità o di risultato negativo la bolgia di San Mamés potrebbe a quel punto essere un fattore per l’Athletic al ritorno.

Maiorca – Real Sociedad, sorpresa in arrivo?

Grazie alla formula a sorteggio integrale ogni anno ormai c’è una sorpresa in Coppa del Re. In questa edizione il ruolo della Cenerentola che un anno fa era stato dell’Osasuna spetta senza dubbio al Maiorca, che nella Liga è nella parte medio-bassa della classifica ma che in coppa ha eliminato tra gli altri il Girona rivelazione del campionato.

La Real Sociedad ha vinto il suo girone di Champions davanti all’Inter. (Getty Images)

Squadra molto quadrata, quella delle Baleari, allenata da una vecchia lenza del calcio mondiale come il messicano Javier Aguirre: 5-3-2 come schieramento base, un pizzico di fantasia in mezzo al campo (Dani Rodriguez, Darder) e un attaccante di riferimento davanti che avrebbe dovuto essere Muriqi: l’ex laziale è stato a lungo infortunato, però, e al suo posto si è districato alla grande il canadese Larin.

Di là una Real Sociedad che, come l’Atletico Madrid, avrà un febbraio movimentato a causa della Champions League, dove agli ottavi di finale se la vedrà con il Psg di Mbappé.

Cosa faranno i baschi? Su quali fronti concentreranno le loro energie? La domanda se la fa anche il Maiorca che inevitabilmente darà tutto nell’andata delle semifinali di Coppa del Re, al Son Moix, in casa.

Non è più la Real Sociedad travolgente dell’autunno, quando fioccavano i gol e le grandi prestazioni. Ora i biancoblu di San Sebastiàn è un inno alla concretezza: basti pensare che in Coppa del Re ha superato quattro turni su quattro vincendo di misura in trasferta anche contro squadre dilettantistiche, in 3 casi addirittura 0-1.