partite mercoledì champions

L’Atalanta prova a scuotersi in Europa League contro il Bayer Leverkusen

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Nella serata di giovedì 10 marzo, cominciano gli ottavi di finale di Europa League, manifestazione alla quale partecipa l’unica delle nostre squadre rimasta in lizza, dopo la retrocessione originata dal terzo posto nella fase a gironi di Champions, l’Atalanta.

Alla squadra bergamasca sono toccati in sorte i tedeschi del Bayer Leverkusen, per uno scontro affascinante che sembra fatto apposta per le caratteristiche del gioco di Gasperini.

I precedenti dell’Atalanta con le tedesche

Partite totali6
Vittorie Atalanta1
pareggi2
Sconfitte3
Gol fatti Atalanta7
Gol subiti Atalanta10
La statistica dell’Atalanta con squadre tedesche nelle coppe europee – fonte Transfermarkt

La storia ancora piuttosto giovane del cammino europeo della “Dea”, mette in evidenza il fatto che quello di giovedì sarà il primo scontro in assoluto contro la squadra tedesca dell’attuale Direttore Sportivo Rudi Völler.

Non è esattamente una partita facile per gli orobici, anche in virtù del fatto che il periodo non è certo dei migliori, tra quelli che il condottiero massimo, Gasperini, ha regalato ai tifosi atalantini.

Il Leverkusen veleggia con un bottino in Bundesliga da 45 punti e il secondo migliore attacco dopo quello del Bayern Monaco, con ben 64 reti all’attivo, gli stessi del Borussia Dortmund.

L’Atalanta vanta un particolare feeling con questa competizione: tenendo conto anche della Coppa UEFA, “madre” della ancora giovane Europa League, i bergamaschi hanno perso solamente tre partite in questa competizione, tra le ultime 20 disputate, alla luce delle 9 vittorie, 8 pareggi e tre sole sconfitte. Ma la statistica assume toni trionfali, se prendiamo in esame i match giocati in casa in questa competizione: 6 vittorie e 4 pareggi.

Contro squadre tedesche il record è meno positivo, visto che dei 6 precedenti, l’Atalanta ha vinto una sola volta, collezionando 2 pareggi e 3 sconfitte.

I tifosi della “Dea” possono però sorridere se si analizza il record degli avversari di giovedì sera, contro le squadre italiane.

Quando il Leverkusen è sceso in Italia a giocare contro team del nostro Paese, è tornata in patria da vincitrice in una sola occasione. Per il resto tre pareggi e ben sei sconfitte.

Le cose non vanno benissimo per i “Die Werkself” nemmeno per quanto riguarda le ultime uscite in Europa League, visto che sono stati vittime di tre sconfitte nelle ultime tre partite.

Caratteristiche delle squadre

Atalantanelle coppe europee 21/22Bayer Lev
3Vittorie4
3Pareggi1
2Sconfitte1
17Gol Fatti14
14Gol subiti5
Le stats nelle coppe europee di questa stagione per le due formazioni

Dell’Atalanta sappiamo ormai tutto. Nei momenti di vacche grasse, la squadra di Gasperini ha sempre messo in difficoltà chiunque, esprimendo un gioco armonico che ha cercato di fare a meno dei singoli, a vantaggio di una chimica di squadra che ha lasciato le briciole agli avversari quando si è trattato di avere il pallino del gioco in mano.

Fisica, veloce, con una straordinaria capacità di creare occasioni da gol sia attraverso giocate individuali favorite dal movimento degli esterni, sia grazie al fitto passaggio di mediani e trequartisti, la peculiarità maggiore del gioco atalantino, fa capo all’attenzione maniacale che viene data ai dettagli e all’innata capacità di non dare punti di riferimento alle difese avversarie.

Nell’ultima parte della stagione questa lucidità è venuta meno, anche a causa di qualche assenza di troppo che ha riguardato il reparto offensivo, partendo da Ilicic e arrivando a Muriel prima e Zapata poi. Inoltre in qualche frangente della stagione, vedi le ultime partite contro Cagliari, Fiorentina e Roma, si è vista qualche disattenzione di troppo nella propria metà campo e ciò è costato tanto in termini di punti.

Il Bayer Leverkusen dal canto suo, costruisce con una certa frequenza dal basso, facendo riferimento costante sugli esterni di difesa, per poi accentrare il proprio gioco grazie soprattutto agli inserimento dei centrocampisti centrali in area di rigore.

A questo tipo di gioco partecipano attivamente i due esterni alti, Palcios o Frimpong da una parte e Wirtz o Bakker dall’altra, tanto da essere spesso considerati in Bundesliga, una sorta di ibridi che si confondono spesso coi mediani e, talvolta, coi due trequartisti, per completare il 3-4-2-1 che così tanto fa sognare i tifosi della Bay Arena.

Stati di forma

La squadra di Gasperini, come detto, sta vivendo probabilmente il periodo peggiore della sua storia recente. Delle ultime 5 in campionato, è arrivata una sola vittoria. Domenica pomeriggio l’ultima brutta sconfitta, quella peraltro importantissima contro la Roma di Mourinho, diretta concorrente per la conquista di un posto in Europa nella prossima stagione.

Tutta questa serie di risultati negativi, ha portato la squadra atalantina a precipitare al sesto posto in classifica, anche se con una partita da recuperare, quella casalinga contro il Torino, che riporterebbe gli uomini di Gasperini ad un tiro di schippo da un piazzamento Champions.

In Europa le cose sembrerebbero andare meglio. Dopo la cocente eliminazione dai Gruppi di Champions all’ultima giornata contro il Villarreal di Emery, l’Atalanta ha passato agevolmente lo spareggio per entrare agli ottavi di EL, sbarazzandosi dei greci dell’Olympiakos grazie ad una sontuosa prova sotto il Pireo, dove prima Maehle e poi Malinovsky con una doppietta, hanno messo la qualificazione in teca.

Il Bayer Leverkusen si appresta a scendere in campo con un umore praticamente opposto, visto che sono ben 5 le vittorie collezionate in campionato nelle ultime sette partite e il pareggio dello scorso sabato contro il Bayern Monaco in trasferta, mette in risalto come la squadra allenata dallo svizzero Gerardo Seoane, possa mettere in difficoltà la squadra italiana.

Le probabili formazioni di Atalanta-Leverkusen

ATALANTA (3-4-2-1)BAY.LEVERKUSEN (4-2-3-1)
MUSSOHRADECKY
TOLOIFOSU-MENSAH
DEMIRALTAH
DJIMSITIKOSSOUNOU
HATEBOERSINKGRAVEN
DE ROONPALACIOS
FREULERDEMIRBAY
PEZZELLAWIRTZ
BOGADIABY
MALINOVSKYIPAULINHO
MURIELALARIO
all. G. GASPERINIall. G. SEOANE

Mister Gasperini dovrà fare delle scelte anche in relazione alla partita di Roma, dove parecchie cose non sono andate per il giusto verso.

Il continuo proporre un modulo difensivo diverso rispetto alle partite precedenti, non giova, ma la perdurante assenza di alcuni effettivi, porta l’allenatore di Grugliasco a dover operare in questo modo. Contro il Leverkusen l’Atalanta dovrebbe giocare a tre dietro con il reintegro di Toloi, squalificato a Roma, con Demiral al centro e Djimsiti alla sua sinistra. Hateboer e Pezzella dovrebbero ricoprire il ruolo di esterni a tutta fascia, con De Roon e Freuler a fare da schermo alla difesa. I due trequartisti saranno Malinovsky e Boga, mentre davanti Muriel dovrà provare a scardinare la difesa avversaria. Tra i pali Musso.

Il cruccio maggiore per Seoane, sarà invece l’assenza di Schick, sarà Alario ad agire di punta, anche se i tre centrocampisti avanzati del 4-2-3-1, Diaby, Paulinho e Wirtz, tutto sono tranne che guastatori degli attacchi avversari, quindi aspettiamoci frequenti cambi di ruolo nello schieramento offensivo tedesco.

La robusta difesa a 4 è piuttosto fisica e sarà formata da Fosu-Mensah, Kossounou, Tah e Sinkgraven, mentre i due mediani tutto polmoni saranno Palacios e Demirbay. In porta Hradecky.

Atalanta 3-4-2-1: Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; De Roon, Hateboer, Freuler, Pezzella; Boga, Malinovskyi; Muriel

Bayer Leverkusen 4-2-3-1: Hradecky; Fosu-Mensah, Tah, Kossounou, Sinkgraven; Palacios, Demirbay; Wirtz, Diaby, Paulinho; Alario

Dove vederle la partita

Il match di giovedì sera alle 21.00 sarà visibile in chiaro su TV8 e ancora su Sky e DAZN.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email