devon hall olimpia milano

Eurolega: Milano ospita l’ASVEL per mantenere il primato. Il Barcellona chiede strada allo Zenit

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Nel tardo pomeriggio di giovedì 21 ottobre, riparte l’Eurolega che sta risvegliando in Italia l’entusiasmo dei tempi migliori, quando le nostre squadre di punta mettevano a soqquadro la manifestazione più importante del comparto cestistico europeo.

Ci riferiamo ovviamente alle prime 4 convincenti prestazioni dell’Armani AX Milano, che ha fin qui inanellato una serie di vittorie consecutive le quali hanno catapultato gli uomini d Messina al primo posto assoluto insieme al Barcellona.

Vediamo quale squadra proverà a spezzare l’incantesimo di Milano nel quinto turno.

Milano Armani AX-Asvel Villeurbanne

Fino alla scorsa settimana, i francesi dell’Asvel Villeurbanne, condividevano il primato insieme alla squadra italiana e ai catalani, ma non si può sperare di vincere tutte le partite e, con un match perfetto, il Maccabi di Tel Aviv, che veniva dalla brutta sconfitta subita proprio a Milano, ha espugnato l’Astroball, la casa dei transalpini, per 85-93.

Milano non è invece ancora caduta in questa regular season, grazie alla nuova esaltante vittoria contro i padroni dell’Eurolega della passata stagione, l’Anadolu Efes di Istanbul.

I precedenti al Mediolanum sono tutti a favore della squadra milanese, che ha battuto in tutte e tre le partite giocate in Eurolega, l’Asvel.

Non è un segreto per nessuno che i due nuovi arrivati in casa Milano, Devon Hall e in casa Asvel, Elie Okobo, siano stati le novelle più liete di questo scorcio iniziale di EL per l’una e per l’altra squadra.

Hall è un realizzatore piuttosto affidabile, anche dalla lunga distanza, alla luce del suo 50% al tiro da tre (11 su 22) e guida i suoi nella classifica dei “cannonieri”, con 13,3 punti a partita.

Dal canto suo, la guarda dell’Asvel, è un accentratore molto più solista del suo omologo a dimostrazione del fatto che Milano appare più “squadra” rispetto ai francesi.

La difesa dell’uno sull’altro, sarà una delle chiavi della partita di giovedì.

Più in generale, invece, Messina e la sua ormai celeberrima difesa, avranno un bel da fare contro gli attaccanti della squadra francese, visto che l’Asvel guida tutte le percentuali di tiro della Lega, quella da 2 che sfiora il 60%, quella da 3 che supera il 45% e quella reale che si attesta sopra il 56%.

Rimbalzi e palle perse avversarie saranno, invece, le armi sulle quali Milano dovrà contare maggiormente, anche in virtù del fatto che presidiare il pitturato è un frammento delle partite della AX che sta riuscendo molto meglio, rispetto alla passata stagione.

Real Madrid-Fenerbahce

La partita che invece chiude la prima parte del quinto turno, si disputerà al Wizink Center di Madrid, dove, alle ore 21,00, il Real ospiterà in casa il Fenerbahce.

I padroni di casa occupano uno dei posti riservati alle dirette inseguitrici di Barcellona e Milano a una sola vittoria di distanza, avendo perso solo contro l’Olympiacos nella seconda giornata.

La squadra allenata dall’ex Virtus Sasa Djordjevic, ha invece un record di due vinte e due perse, avendo vinto all’esordio contro la Stella Rossa e, la settimana scorsa, contro l’Unics Kazan, mentre le due sconfitte sono arrivate da Panathinaikos e Alba.

Le due compagini hanno messo in bacheca i trionfi del 2017, quello dei turchi e del 2018, il decimo degli spagnoli.

Da tenere d’occhio le prestazioni di Booker, De Colo e Duverioglu da una parte e Tavares, Yabusele e Abalde, dall’altra.

Barcellona-San Pietroburgo

Rimaniamo in Spagna, per darvi conto del match che chiuderà l’intero quinto turno, quello tra i catalani del Barça e i russi dello Zenit San Pietroburgo.

I Blaugrana, come già largamente anticipato, occupano imbattuti la prima piazza provvisoria insieme a Milano e hanno battuto nell’ordine Alba, Bayern Monaco, Olympiacos e Monaco.

Lo Zenit è stato fermato solo nel derby russo con il CSKA di Mosca e chiede strada ai catalani per non perdere contatto dalla leadership e raggiungere proprio il Barcellona in testa alla classifica, conoscendo già il risultato della partita di Milano.

I padroni di casa si presentano al match con la media realizzativa più elevata tra le 18 squadre che partecipano alla EL, con 85 punti di media segnati, grazie soprattutto ad una percentuale altissima dal tiro oltre l’arco, 43% scarso, inferiore solo a quella dell’Asvel di cui vi abbiamo dato conto nel paragrafo di apertura.

È la difesa, invece, il punto di forza della squadra russa, in virtù dei 70,3 punti concessi di media ai propri avversari fino a questo punto.

Sarà proprio quella difesa a dover fermare Mirotic, la bocca di fuoco più pericolosa degli spagnoli. Chiamati agli straordinari, quindi Poythress e Mickey.

Ecco il turno completo della quinta giornata di Eurolega.

  • 21-10 H. 19,00 Anadolu-Unics Kazan
  • 21-10 H. 19,00 Zalgiris-Bayern Monaco
  • 21-10 H. 20,05 Maccabi-Panathinaicos
  • 21-10 H. 20,30 Milano AX Armani-Asvel Villeurbanne
  • 21-10 H. 21,00 Real Madrid-Fenerbahce
  • 22-10 H. 19,00 CSKA Mosca-Olympiacos Pireo
  • 22-10 H. 19,00 Stella Rossa-Alba Berlino
  • 22-10 H. 20,30 Baskonia-Monaco
  • 22-10 H. 21,00 Barcellona-Zenit
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email