Trento-Brindisi

16ª di LBA: la Virtus in fiducia scende a Brindisi, da seguire Trento-Varese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Con il completamento della 15ª giornata del girone di andata svoltosi lo scorso weekend, si è contestualmente completata la griglia di partenza della Final Eight Freccia Rossa di Coppa Italia in partenza a metà febbraio in quel di Torino al PalaAlpitour.

La LBA riparte il prossimo weekend con il primo turno del girone di ritorno, non con le stesse partite dello scorso 2 ottobre quando tutto ebbe inizio, ma con un paio di match che faranno felici i tifosi e gli appassionati della pallacanestro nostrana.

Tra tutte le otto partite ne scegliamo un paio, quelle di Brindisi, dove sarà di scena una delle due capoliste, la Virtus di Bologna e quella di Trento che aspetta Varese.

Brindisi Happy Casa-Segafredo Bologna Virtus

Dopo le due sconfitte casalinghe in Eurolega della settimana scorsa che avevano decimato le speranze della squadra di Scariolo di approdare ai play off, la Virtus aveva l’estrema necessità di portare a casa almeno l’ultima delle tre partite di seguito che affrontava alla Segafredo Arena, quella contro i diretti concorrenti del Panathinaikos e vittoria è stata.

Con un ottimo quarto periodo giocato alla grandissima soprattutto in difesa, la squadra bolognese ha raggiunto l’obiettivo e adesso, anche se la strada è ancora piuttosto lunga e difficile, il fine di terminare la stagione regolare di Eurolega tra le prime otto che passeranno agli ottavi, non è più una chimera.

Teodosic e compagni si rituffano adesso in Campionato e programmano in queste ore la trasferta di Brindisi, dove affronteranno una Happy Casa, probabilmente ferita nel cuore e nell’orgoglio dalle ultime due prove disastrose, quelle contro Varese in casa e, ancor di più, quella della disfatta sassarese della settimana scorsa, quando Vitucci ha stigmatizzato la prova dei suoi ragazzi definendola, con un eufemismo, fin troppo deludente.

È di un paio di giorni fa la notizia che ha fatto strabuzzare gli occhi ai tifosi pugliesi, in virtù della firma di Doron Lamb, esterno di 193 cm, che aveva cominciato la stagione con Scafati senza infamia e senza lode, ma del quale si ricordano soprattutto i 29 punti realizzati contro Varese. Sarà a disposizione di Vitucci fin dalla prossima partita contro la Virtus. Adesso ci sono almeno un paio di esuberi da piazzare sul mercato e uno in partenza dovrebbe essere Nick Perkins, richiesto da Reggio Emilia.

La vittoria in Eurolega ha invece rinfrancato gli animi in casa Virtus, ripresasi anche in campionato dopo i due passi falsi contro Milano e Tortona, grazie alla vittoria casalinga di sette giorni fa contro Venezia.

Dolomiti Energia Trento-Openjobmetis Varese

Due squadre distanziate di un paio di punti appena, si incontreranno invece alla BLM Group Arena, dove si giocherà nel pomeriggio di domenica uno scontro cruciale in chiave playoff, anche se, ovviamente, ancora non decisivo, visto che abbiamo appena girato la boa di metà campionato e c’è davvero poco di definitivo nelle partite che si giocheranno da qui a metà marzo.

La Dolomiti Energia chiede strada ai prossimi avversari della ObenjobMetis per risalire la classifica e agganciare proprio la squadra di Brase che soggiorna al quinto posto della classifica generale.

Per farlo sarà necessaria una componente che di solito Trento riesce a fare piuttosto bene: contenere il numero dei possessi non permettendo alla partita di crescere nel ritmo congeniale agli ospiti, un numero di attacchi vorticoso e la conclusione dell’azione offensiva dopo pochi secondi di manovra.

Le caratteristiche principali delle due compagini sono infatti agli antipodi per quanto riguarda i punti segnati per partita: 73,7 e ultimo posto di questa speciale classifica per i padroni di casa e 93,7, sì, avete letto bene, 20 in più per gli ospiti, primi con distacco in questa graduatoria.

Questa statistica è figlia di altri dati che fanno capo alle due squadre: quella guidata da Lele Molin è prima assoluta per rimbalzi, poco meno di 40 a partita contro i 36 di Varese e seconda per palle recuperate, quasi 8 per match.

Varese, anche per via dell’utilizzo smodato del contropiede, guida la classifica per percentuali di tiro da due, quasi il 57% e quarta per canestri arrivati da assist, 18,3 per partita

Le altre partite della giornata

La Tezenis Verona apre il 16° turno di campionato, scendendo a Pesaro per completare una serie di 4 partite che l’hanno vista vittoriosa in tre occasioni, per un totale di sei punti che hanno permesso agli scaligeri di risalire la china. L’ostacolo Pesaro sarà però duro da superare, visto che la squadra di Repesa è tornata al successo con un paio di vittorie contro Treviso e Scafati.

Venezia riceve invece in casa Trieste per il derby del Nord Est, che vede gli ospiti in grande salute, alla luce delle tre vittorie nelle ultime quattro partite, che hanno riacceso le speranze di salvezza della Allianz e del suo capo allenatore Marco Legovich.

Sassari e Milano saranno invece di scena in casa di due squadre che per il momento veleggiano sul fondo della classifica e hanno bisogno di punti importanti per provare ad evitare uno dei due ultimi posti che portano dritti dritti nella categoria inferiore, rispettivamente Napoli e Pallacanestro Reggiana.

Ecco il programma della 16ª giornata di LBA

  • 21.01 H.20,30 PESARO-VERONA
  • 22.01 H.16,15 BRINDISI-BOLOGNA
  • 22.01 H.17,00 VENEZIA-TRIESTE
  • 22.01 H.17,30 TRENTO-VARESE
  • 22.01 H.18,00 REGGIANA-MILANO
  • 22.01 H.18,30 BRESCIA-TREVISO
  • 22.01 H.19,00 TORTONA-SCAFATI
  • 22.01 H.19,30 NAPOLI-SASSARI
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email