Calciomercato: Juve, pista tedesca se va via Alex Sandro. Kim-Napoli ufficiale

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Primi botti di fine luglio e società che cominciano a serrare le fila in prossimità della partenza della stagione. Sorride finalmente il Napoli, Milan e Inter ancora alla finestra. Ma qualcosa comincia a muoversi sul serio.

Ecco cosa è successo ieri, mercoledì 27 luglio.

Qui Napoli: Kim ufficiale

Kim Min-Jae è finalmente realtà. Dopo la cessione del senegalese Kalidou Koulibaly che per tanti anni è stato un punto di riferimento della difesa partenopea, si attendeva la chiusura della trattativa con il colosso sud coreano, che è da ieri pomeriggio a disposizione di Luciano Spalletti al ritiro di Castel di Sangro.

Il Napoli ha così pagato la clausola rescissoria da 20 milioni che legava il giocatore al Fenerbahce. Il giocatore ha firmato un contratto triennale da 2,5 milioni di Euro ed è stato sottoscritto un accordo che mette in evidenza una nuova clausola rescissoria da 45 milioni di Euro, valida però solo con le squadre estere.

Adesso si lavora alacremente per l’uscita di Piotr Zielinski per il quale esiste un forte interessamento del West Ham, piuttosto attivo sul mercato in queste ultime due settimane.

Il polacco vorrebbe evitare di lasciare la sua squadra attuale, anche perchè gli Hammers non giocano la Champions, alla quale Zielinski vorrebbe partecipare. Per questo motivo la società inglese ha messo sul tappeto un maxi ingaggio per io giocatore, vicinissimo ai 5 milioni netti a stagione.

De Laurentiis e il suo entourage valutano il centrocampista intorno ai 35 milioni di Euro, una cifra sulla quale si può trattare. In quel caso il presidente del Napoli si libererebbe di una spesa salariale molto ingombrante e incasserebbe un’ottima contropartita economica.

Qui Inter: nessun rilancio per Skriniar

La valutazione per Milan Skriniar, che si aggira intorno ai 70 milioni, sembra essere giudicata eccessiva per il PSG, la squadra che ha manifestato maggior interesse per il forte centrale nerazzurro.

La novità dei giorni scorsi l’interessamento del Chelsea che insieme a Koulibaly metterebbe in campo una coppia di difensori centrali solidissima. Per la società londinese sembrano ormai chiusi gli spiragli per Koundé e quindi Tuchel ha chiesto un altro pezzo forte per la sua difesa. Anche per i “blues” la richiesta interista è considerata eccessiva, ma si può trattare in virtù dei 50 milioni messi sul piatto dai parigini, che potrebbe scatenare una piccola asta. Con questo scenario è probabile che a 60 milioni si possa chiudere, ma l’Inter non ha fretta.

Si continua a monitorare l’approdo in nerazzurro di Acerbi, ma non come titolare, bensì in qualità di ricambio di uno tra Skriniar e de Vrij. Diverso discorso per Milenkovic che, al contrario, arriverebbe in caso di cessione dello slovacco.

Qui Juventus: si lavora per un esterno di sinistra

Il turbinio di notizie che ha messo a soqquadro l’ambiente bianconero in virtù dell’infortunio di Paul Pogba che ha rallentato il mercato in uscita dei bianconeri, non ha messo a repentaglio il dialogo tra Max Allegri e dirigenza, anche e soprattutto in virtù di un reparto che preoccupa non poco il tecnico livornese.

Parliamo della fascia sinistra, occupata in questo scorcio iniziale di stagione da Alex Sandro coadiuvato da Luca Pellegrini. Allegri non sarebbe soddisfatto del lavoro del brasiliano, per il quale tra un anno scadrà il contratto e la Juventus preferirebbe venderlo prima dell’inizio del campionato.

Nel mirino, secondo Tuttosport, c’è il difensore dall’ottimo piede sinistro David Raum, che in questo momento è in forza all’Hoffenheim e nel giro della nazionale tedesca. Classe 1998 ha una valutazione di circa 20 milioni e, a differenza dei due juventini sopra citati, può adattarsi anche a destra.

Qui Milan: ultima offerta per CDK

Secondo il Giornale è salita a 31 milioni di euro più 4 di bonus l’offerta per Charles De Ketelaere, che dovrebbe essere anche l’ultima prima di scatenare tutte le forze sul marocchino Ziyech.

Il buco lasciato dalla partenza di Kessie non è stato ancora colmato e c’è preoccupazione da parte dello staff tecnico che sta lavorando in ritiro dall’inizio di stagione senza quello che dovrebbe essere il centrocampista titolare. Il tutto senza tenere conto del buon inizio di Yacine Adli, l’anno scorso parcheggiato a al Bordeaux, ma quest’anno entrato in ottima sintonia con le direttive di Pioli.

Gli affari conclusi

Oltre alla chiusura della trattativa che ha portato a Napoli Kim, nessun altro affare è stato portato a termine nella giornata di ieri, se non con la formula del prestito.

Sono tutti giocatori che lasciano la Serie A e si trasferiscono all’estero o in serie B. La Reggina accoglie l’ala sinistra Emanuele Cicarelli di proprietà della Lazio. mentre a Palermo, dopo il terremoto che ha visto le dimissioni di Baldini e del DS Castagnini, trovano posto il terzino sinistro Marco Sala dal Sassuolo e l’ala destra Salvatore Elia dall’Atalanta.

Al Pisa arriva invece Ernesto Torregrossa di proprietà della Sampdoria, mentre è stato perfezionato l’accordo che porta l’esterno sinistro Joni dalla Lazio allo Sporting Gijon, sempre con la formula del prestito.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email