Outplayed eliminati dall’EU Masters Summer di LoL. Ci restano i Macko

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Dei due team italiani approdati alle finali europee dello split estivo di League of Legends, ora ne resta uno. Ieri pomeriggio gli Outplayed non sono riusciti a superare il primo round della fase ad eliminazione diretta del torneo Play-In, battuti ai quarti dai forti polacchi di AGO ROGUE.

Torneo finito quindi per l’organizzazione italiana che adesso lascia spazio ai Macko, vincitori del PG Nationals un paio di settimane fa. Grazie a quel risultato, i Macko inizieranno l’EU Masters Summer direttamente dal Main Event.

Ma di questo parleremo nei prossimi giorni. Ora procediamo con ordine e rivediamo il cammino fatto dagli Outplayed.

Photo credits www.esportsmag.it

Avevamo lasciato il team italiano alla fase Round Robin del Play-in. Secondi nel Gruppo C al termine del girone di andata, in quello di ritorno gli Outplayed hanno giocato alla grande, infilando 3 vittorie su 3 e chiudendo con un 5-1 che ha garantito loro il primo posto nel gruppo. Dietro agli Outplayed si sono piazzati la Stella Rossa e i cechi del Sinners Esports, secondi a pari punti (3-3), e i portoghesi del Karma Clan Esports, ultimi con uno score finale di 1-5. Nello spareggio per la seconda piazza, i Sinners si sono imposti a sorpresa sul team serbo, centrando così la qualificazione al knockout stage.

La fase a eliminazione diretta ha riservato agli Outplayed un quarto di finale ostico. Dal Gruppo D, infatti, si sono qualificate due formazioni temibili: i Mousesports (Germania/Austria/Svizzera) e gli AGO ROGUE (Polonia). Primi a pari punti (4-2) dopo le 6 partite del Round Robin, i Mousesports hanno superato gli AGO nello spareggio e hanno così consegnato il team polacco alla sfida con gli Outplayed.

I Rogue sono una delle formazioni più forti a livello europeo. Già qualificati per la fase finale del Worlds, i polacchi si sono imposti lo scorso anno nell’EU Masters Summer, per 40mila euro di premio. Ma da allora il roster è cambiato, non è più forte come prima e qualche speranza per la formazione italiana c’è.

E in effetti gli Outplayed iniziano bene. Nella prima partita (le sfide sono al meglio dei 3 match) il quintetto composto dai serbi Aleksandar “PatkicaA” Stefanović e Dušan “Latus” Nedeljković, dal croato Sven “Dehaste” Vidović, dallo spagnolo Michael “Rayito” Curtet e dal norvegese August “Quixeth” Skarsfjord, in mezz’ora mette al tappeto gli avversari. 1-0 per gli Outplayed.

Poi, però, viene fuori l’esperienza dei Rogue. La seconda partita è combattuta, ma alla fine Sinmivack, Lurox, Chres, Lucker e Pyrka riescono a pareggiare il conto: 1-1.

Serve la bella. La Landa degli Evocatori non porta bene, soprattutto perché questa volta il divario tra le due formazioni viene fuori. Il team polacco è più preciso e in 28 minuti chiude il conto: è 2 a 1 per gli AGO ROGUE che avanzano nel tabellone e si qualificano per il Main Event.

La favola degli Outplayed finisce qui. Una favola comunque bella e che potrebbe avere un sequel se nel prossimo PG Nationals gli Outplayed faranno vedere quanto di buono hanno mostrato finora.

Questo il tabellone dei quarti, con le 4 formazioni che accedono al Group Stage del Main Event.

Immagine di testa: credits Twitch/PG Esports

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email