La Serbia è campione europeo di Pro Evolution Soccer

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Due finali europee in due anni, un primo e un secondo posto, sono un grande risultato anche nel mondo dei videogiochi. La protagonista di questa eccezionale performance è Nazionale Serba di Pro Evolution Soccer che, al termine di tre emozionanti giornate, ha messo le mani su eEuro 2021.

Nella sfida conclusiva contro la Polonia, in un certo senso la sorpresa di questo torneo (ma che bella sorpresa!), il duo formato da Marko “ASR_ROKSA” Roksić e Stefan “Kepa_PFC” Slavković ha dimostrato di essere uno dei più forti al mondo, quando si tratta di competizioni per nazionali. Probabilmente il più forte.

Onore delle armi alla Polonia che a inizio delle fasi finali non faceva parte del lotto delle candidate per la finalissima. Mikołaj “TheOnly1Ziko” Ziętek e Jan “jancioPL” Wójcik hanno messo in mostra forse il calcio più bello su PES, secondo alcuni il più adatto alla nuova patch del gioco, impostato su un ottimo centrocampo.

La sorpresa del torneo è stata la Grecia che è riuscita a raggiungere i quarti di finale. A quel punto è incappata proprio nella Serbia alla quale, comunque, il team ellenico è riuscito a strappare un “set” nella sfida Best of 3.

Le delusioni si chiamano invece Montenegro, Portogallo, Germania e soprattutto Italia: gli azzurri, campioni in carica, non sono riusciti a superare l’ultimo spareggio per l’accesso ai quarti di finale, bloccati dall’Ucraina. Cosa è andato storto per la fortissima compagine italiana, ce lo faremo raccontare prossimamente da uno dei protagonisti della spedizione: Alfonso “AlonsoGrayfox” Mereu.

Ora però è il momento di celebrare la vittoria della Serbia, raccontando come si è svolta l’ultima giornata di eEuro 2021, a partire dai quarti di finale. Questi:

QUARTI DI FINALE

Si gioca al meglio delle tre partite (Bo3), senza risultato aggregato. Devono scendere in campo almeno due giocatori diversi nei primi due match. Per il terzo incontro, il team sceglie segretamente quale sarà il player.

Francia – Portogallo: a sorpresa i lusitani schierano B10_Joker, giocatore passato da CS:GO a PES quattro anni fa, ex professionista del Boavista e due volte finalista a livello nazionale. Per la Francia c’è usmakabyle che si impone per 2-1. Nel secondo match tutti si aspettano Christopher “Christopher_M_M” Maduro Morais, top player di livello mondiale, contro Lotfi_Derradji. Invece il Portogallo schiera barboza12_: stesso risultato sempre a favore dei galletti che passano il turno abbastanza agilmente.

Grecia – Serbia: il team slavo, binomio prezioso della Roma Esports, è uno dei favoriti per la vittoria finale insieme a Francia e Spagna. Nei quarti sfida la cenerentola del torneo, la Grecia. All’inizio la favola sembra prendere forma. Teodoritto batte 2-1 Kepa e porta in vantaggio il team ellenico. Il secondo match è invece un brutale ritorno alla realtà per la Grecia: Damonkef789 viene travolta 1 a 9 da ASR_ROKSA. A questo punto tutti si aspettano il ritorno di Teodoritto per la terza e decisiva partita, e invece l’allenatore greco ripropone Damonkef789. Anche la Serbia impiega lo stesso giocatore della seconda partita. Si prevede una nuova passeggiata, e invece questa volta il player serbo soffre prima di portare a casa uno striminzito 0-1.

Polonia – Romania: partita non facile per nessuno dei due. Il primo match va ai polacchi, grazie alla vittoria per 1-0 di TheOnly1Ziko contro poebest. La seconda sfida è tra jancioPL e S04_URMA43: 1-4 per il rumeno. Serve lo spareggio, tra TheOnly1Ziko e S04_URMA43: 2-1 e la Polonia avanza alle semifinali.

Spagna – Ucraina: big match, dicevamo, tra gli spagnoli che giocano un ottimo PES e gli ucraini, giocatori molto solidi. Lo spagnolo M_Mestre_ affronta Makson_AAA. La partita tra i due leader finisce 3 a 0 per le furie rosse. L’Ucraina si affida a sergobikka per recuperare, ma josesg93 non ha nessuna intenzione di fare sconti: 5-1 per lo spagnolo e game over per l’Ucraina.

SEMIFINALI

Si gioca sempre in modalità Bo3 senza aggregato.

Francia – Serbia: avrebbe potuto essere la finale, invece le due squadre sono dalla stessa parte del tabellone. Si parte da Kepa vs usmakabyle: 1-2 per il francese che trova il gol decisivo al 93′. Il rematch è tra il fortissimo ASR_ROKSA e Lotfi_Derradji: altra partita equilibratissima, risolta dal giocatore serbo con il minimo scarto (1-0). Arriva la “bella”. Stesso giocatore per la Serbia, questa volta opposto a usmakabyle: di nuovo basta solo un gol a Roksa per qualificare la sua squadra alla finale.

Spagna – Polonia: ovvero M_Mestre_ vs TheOnly1Ziko nella prima partita. Finale: 1-2 a favore del polacco. josesg93 sfida jancioPL nella seconda. Vantaggio spagnolo nel primo tempo. JancioPL nel secondo si riporta avanti 1-2. Al 75′ josesg93 pareggia, ma 6 minuti dopo arriva il gol di Lewandowsky che manda la Polonia a sfidare la Serbia per il titolo.

FINALE

L’ultimo atto si gioca al meglio delle 5 partite.

Serbia – Polonia: le prima due partire sembrano indicare una sfida molto bilanciata. Dopo un torneo in sordina, Kepa torna in palla e batte TheOnly1Ziko 1-0. La Polonia recupera grazie alla vittoria per 1 a 2 di JancioPL sul fortissimo ASR_ROKSA, autore comunque di un favoloso gol in pallonetto. Ma nelle successive due sfide viene fuori la superiorità dei serbi: Roksa si rifà con 3 reti a 1 contro TheOnly1Ziko. Torna a giocare Kepa. Il player sembra aver ritrovato lo spirito vincente al momento giusto: rifila un 3-0 a JancioPL che non ammette repliche e consegna alla Serbia il titolo europeo targato Uefa.

Per ASR_ROKSA c’è anche la soddisfazione di essere il top scorer del torneo. Questa è la classifica marcatori (migliori 5):

Immagini credits Uefa.com

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email