Dr. Disrespect è tornato e cerca collaboratori!

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Il Dottore è tornato. Qualcuno sarà contento, qualcun altro (la maggioranza?) un po’ meno. C’era però da aspettarselo perché da troppo tempo Dr. Disrespect non si faceva sentire: per uno che ha costruito il proprio business sul ruolo di personaggio “sopra le righe” (anche nel look), l’assenza di notizie era sospetta.

L’anno scorso il noto streamer, al secolo Herschel “Guy” Beahm IV, è stato bannato a vita da Twitch, dopo che nel 2019 aveva ottenuto un accordo di esclusiva. La ragione del ban non è mai stata chiarita. Non è però difficile immaginare che dietro alla decisione presa dalla piattaforma di Amazon ci siano stati i contenuti e i comportamenti messi in video dal Dottore durante le sue sessioni di Call of Duty Warzone.

D’altra parte, l’atteggiamento provocatorio che probabilmente gli è costato il deal con Twitch, è quello che gli ha fatto vincere due volte il premio “Streamer of the Year” agli Esports Awards.

La novità, però, è che Guy Beahm questa volta ha scelto un approccio più costruttivo per catturare l’attenzione: addirittura la pubblicazione sul proprio sito di alcune offerte di lavoro. Per ora la cosa rimane un po’ nebulosa, ma pare che lo streamer voglia diventare uno sviluppatore di videogame.

Il primo step è creare uno “studio di sviluppo videoludico AA e AAA” e di metterlo in collaborazione con “una lista di mega influencer“. Lo scop è “realizzare giochi internamente o collaborare con sviluppatori indie già esistenti“. (fonte multiplayer.it)

Come si può capire, il progetto è appena abbozzato. E tuttavia Guy Beahm un po’ di esperienza nel mondo del videogiochi ce l’ha. Non solo come player e streamer, ma anche come collaboratore del publisher di CoD, Sledgehammer Games, per il quale è stato Community Manager e level designer su Advanced Warfare.

In un video pubblicato su YouTube (dateci un occhio, perché lo show è sempre clamoroso) si vedono per qualche secondo alcune sue creazioni artistiche. Una è questa:

Inoltre, sembra che al suo fianco ci possa già essere la piattaforma di eSports BoomTV.

Certo, di qui a dire che presto potremo giocare con videogame targati Dr. Disrespect è un azzardo. In mezzo ci sono tempo, energie e soldi da investire. Insomma, la possibilità che sia “tanto rumore per nulla” è concreta.

Siete avvisati.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email