Vai al contenuto

L’Evolution Championship Series, comunemente noto come EVO, è un evento annuale di eSport organizzato negli Stati Uniti ed incentrato esclusivamente sui fighting (video)games o picchiaduro. I tornei sono completamente aperti (open) per i partecipanti e utilizzano il formato a doppia eliminazione.

La kermesse ha umili origini. E’ nata infatti nel 1996 in una sala arcade di San Diego con il nome di Battle by the Bay , per mano di Tom Cannon, famoso per il suo lavoro su shoryuken.com (noto sito web dedicato ai picchiaduro) e da alcuni anni inserito insieme al fratello Tony nello staff di Riot Games.

In quella prima occasione, l’evento si è limitato a due tornei: uno di Super Street Fighter 2 Turbo, l’altro di Street Fighter Alpha 2, e in tutto ha raccolto appena 40 partecipanti. Nel 2002 ha cambiato il propio nome in Evolution Championsip Series e da lì in avanti ha continuato a crescere fino a diventare un fenomeno globale.

Da più di due decenni EVO è l’evento cardine dei picchiaduro competitivi che riunisce in una competizione di tre giorni giocatori occasionali, appassionati di eSport e professionisti del settore, compresi i migliori giocatori al mondo.

Quest’anno l’EVO si terrà a Las Vegas dal 19 al 21 luglio, con oltre 9000 giocatori già registrati e provenienti da 72 paesi diversi: è il nuovo record, dopo quello stabilito nell’edizione dello scorso anno.

I NUMERI DELL’EVENTO

Era prevedibile, ma a dominare la scena ci sono ovviamente i due colossi del genere.

Street Fighter 6 (Capcom, 2023, PlayStation 4, PlayStation 5, Windows, Xbox Series X/S) conta 5265 iscritti, mentre Tekken 8 (Bandai Namco, 2024, PlayStation 5, Xbox Series X e Series S, Microsoft Windows) ne ha 4646. Pur considerando la freschezza dei titoli, intesa anche come uscita recente, e il fatto che siano indiscutibilmente i due picchiaduro più mainstream, i numeri confermano che entrambi i giochi sono veri capolavori di questo genere.

Il terzo posto è occupato da un titolo che in Italia sembra ancora poco popolare, pur essendo disponibile anche su Xbox GamePass: Guilty Gear –Strive–. Quarto titolo della serie principale, Guilty Gear è un picchiaduro in 2.5D e stile cell-shading svilluppato e pubblicato da Arc System Works nel 2021. Al torneo di Guilty Gear partecipano 2058 giocatori, il che conferma questo videogame fra i preferiti nel mondo pur non essendo un debuttante, come invece sono i primi due.

Numeri impressionanti anche per altri due titoli. Il primo è Grandblue Fantasy Versus: Rising (picchiaduro 2D sviluppato da Arc System e pubblicato nel 2023 da Cygames per PlayStation 4, 5 e Windows) che conta 1377 iscritti. Il secondo è Street Fighter III: 3rd Strike, gioco del 1999 pubblicato originariamente su PlayStation 2 e Xbox, che dopo quasi 25 anni tiene ancora testa a titoli moderni: il suo torneo ha registrato 1101 giocatori.

Under Night In – Birth II Sis.celes, nonostante la pubblicazione coincidente con Tekken 8, vanta numeri dignitosi grazie a 785 partecipanti.

Discorso diverso invece per Mortal Kombat 1 che registra il picco più basso per la serie con solo 645 giocatori. Il videogame di NetherRealm Studios, pubblicato da Warner Bros Games su PlayStation 5, Xbox Series X/S, Windows e Nintendo Switch nel settembre 2023, pur provando a rinnovare le meccaniche di gioco non ha la stessa cura e rifinitura di Street Fighter 6 e Tekken 8. Questo ha lasciato particolarmente insoddisfatta la solida fanbase, come dimostrano i numeri del torneo EVO.

A chiudere la top 8 c’è The King of Fighters XV, titolo del 2022 di SNK Corporation disponibile su PlayStation 5, PlayStation 4, GeForce Now, Microsoft Windows, Xbox Series X/S che conta solo 375 giocatori.

Immagine di testa credits Getty Images

Related Posts

None found