top 11 bundesliga

PSN Awards: la nostra top 11 della Bundesliga 2021

Il canovaccio, nella Bundesliga 2021/2022, sembra essere lo stesso degli ultimi anni: Bayern Monaco in grande vantaggio su tutte le inseguitrici, col Borussia Dortmund condannato ad essere l’unica alternativa, seppur costantemente in ritardo sui bavaresi.

Con la fine dell’anno che incombe, andremo a vedere da chi sia formata – a nostro avviso – la top 11 di questa stagione in Germania, basandoci su rendimento e statistiche. Spoiler: ci sarà qualche sorpresa inaspettata.

top 11 bundesliga
La top 11 per la bundesliga nel 2021

Portiere: Flekken (Friburgo)

Il Friburgo è stato a lungo la sorpresa della Bundesliga 2021/2022, con una partenza a razzo che l’aveva addirittura proiettato in testa alla graduatoria.

Dopo 17 giornate, i ragazzi di Streich occupano la terza piazza, anche grazie alle parate di Flekken, che vigila sulla porta e si può fregiare di avere la porta meno battuta del campionato, alla pari del Bayern. Il gigante olandese classe 1993 ha infatti subito solo 16 reti, registrando una media di quasi 3 parate decisive per partita. Niente male.

Terzino destro: Raum (Hoffenheim)

Il classe 1998 dell’Hoffenheim è uno dei migliori difensori della Bundesliga, abile sia centralmente che largo sugli esterni. In realtà sarebbe un terzino sinistro, ma nel nostro undici lo vogliamo collocare a destra.

Al di là di una fase difensiva ancora da migliorare, Raum si propone costantemente in attacco, rendendosi pericoloso e assistendo spesso i giocatori offensivi.

Difensore centrale: Mavropanos (Stoccarda)

Fortissimo di testa, il greco Mavropanos è il pilastro della retroguardia dello Stoccarda. Sono ben 4 le reti messe a segno grazie alla sua attitudine offensiva nei calci piazzati.

Contrasti e fisicità sono il suo pane, e ad oggi è uno dei migliori della Bundes.

Difensore centrale: Schlotterbeck (Friburgo)

Se Flekken è il portiere meno battuto della Bundesliga, molto deve a Nico Schlotterbeck, gigante difensivo classe 1999 estremamente ostico da affrontare.

Bravissimo di testa e nei contrasti, gode della leadership di una delle statistiche più particolari, ovvero quella delle palle spazzate: sono 4,2 di media a partita.

Terzino sinistro: Davies (Bayern Monaco)

A Monaco, per anni, l’egemonia in fascia sinistra era mantenuta da David Alaba, che secondo molti tifosi bavaresi nessuno avrebbe potuto ristabilire.

Eppure, il canadese Alphonso Davies è riuscito nell’impresa di non far rimpiangere il suo predecessore svizzero: velocità e dribbling ne fanno il miglior terzino sinistro della Bundesliga, bravo sia in fase difensiva che offensiva. Sono infatti 5 gli assist già messi a referto in questa stagione.

Centrocampista: Bellingham (Borussia Dortmund)

Uno dei maggiori talenti del calcio inglese presidia il centrocampo del Borussia Dortmund: parliamo di Jude Bellingham, giocatore di grande dinamismo e già punto di riferimento della zona centrale giallonera, agisce indipendentemente sia da mezz’ala d’inserimento che da centrale di centrocampo.

In questa stagione conta già 15 presenze in Bundes, con due gol e ben 5 assist all’attivo. Niente male, considerando che parliamo di un 18enne classe 2003.

Centrocampista: Sanè (Bayern Monaco)

Il funambolo tedesco di origine senegalese, dopo aver compiuto la definitiva maturazione agli ordini di Guardiola al Manchester City, oggi è un esterno di centrocampo terribilmente efficace, capace di contribuire alla fase offensiva come nessun altro.

Cinque gol e quattro assist in campionato non sono tutto, dal momento che Sanè primeggia sui dribbling (con 2,4 a partita) e nella precisione dei passaggi (la cui % tocca gli 82 per gara).

Centrocampista: Nkunku (Lipsia)

Vero, il Lipsia sembra davvero un’altra squadra (in negativo) rispetto alle scorse stagioni. Ma non è certo per merito di Christopher Nkunku, già autore di 7 gol e 5 assist in questa stagione.

Motorino instancabile del centrocampo dei tori, sa essere incredibilmente poliedrico, proponendosi in attacco ma anche abile nei contrasti ed in impostazione.

Attaccante: Schick (Bayer Leverkusen)

Chi l’avrebbe mai detto? Il ceco che pochissimi rimpianti ha lasciato a Roma, trova posto nell’undici ideale della Bundesliga 2021.

Il classe 1996, infatti, si trova a meraviglia negli schemi di mister Seoane, ed è stato capace di mettere a segno la bellezza di 16 gol in 14 presenze.

Attaccante: Lewandowski (Bayern Monaco)

E chi se non lui? Il polacco, re dei bomber mondiali ormai da qualche anno (e secondo noi, privato ingiustamente del pallone d’oro 2021), non può che essere presente nei migliori 11 del 2021 in Bundesliga, con 19 gol in 17 presenze, e una valanga di record battuti.

A memoria, fatichiamo a ricordare un attaccante più completo negli ultimi 30 anni.

Attaccante: Haaland (Borussia Dortmund)

La storia dello sport è infarcita di dualismi che hanno reso grandi i protagonisti. Erling Haaland, in questo momento, è l’unica vera alternativa in Bundesliga a Robert Lewandowski, dal momento che anche il danese del Borussia Dortmund conta su una serie di peculiarità straordinarie, come forza fisica, precisione e abilità sotto porta.

Tredici reti e quattro assist sono un bottino eccellente, se si pensa che per due mesi è stato out per infortunio.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati