Ousmane Dembelé

Liga 18ª Giornata: il Barcellona tenta l’allungo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il Barcellona si ripresenta a questa 18° giornata del campionato spagnolo forte di una consolidata prima posizione e di una Supercoppa vinta proprio ai danni della (solita) diretta rivale del Real Madrid. E a giudicare dal programma anche con un turno più agevole, almeno sulla carta.

Programma e classifica di giornata

Dopo le fatiche della Supercoppa di Spagna (in una lunga trasferta in Arabia Saudita), la Liga si ripresenta al completo con proprio tre delle quattro protagoniste di Riad al centro dell’attenzione.

Il Barcellona ovviamente, che guida la classifica e si è appuntato al petto la Supercoppa, ora alle prese con una partita casalinga decisamente abbordabile contro il Getafe.

E una sfida che vede di fronte proprio il Real Madrid e l’Athletic Bilbao, da giocare sul difficile campo dei Baschi che hanno ancora in vista l’obiettivo Champions (distante al momento solo due punti).

Per il resto una classifica particolarmente corta sia nella zona Europa, sia nella lotta salvezza (Elche a parte), aprono scenari molto interessanti praticamente in ogni partita della giornata, che potrebbe essere favorevole anche all’Atletico Madrid (impegnata in casa contro il Valladolid).

Athletic Bilbao vs Real Madrid

Non c’è dubbio che sia proprio questa una delle partite più interessanti di questo turno, con i Blancos di Ancelotti costretti peraltro a non perdere ulteriore terreno dal Barcellona.

Per i padroni di casa non è un momento molto felice, con appena due punti conquistati dopo il ritorno dalla sosta mondiale, frutto peraltro di due pareggi senza reti (appena un gol in tre partite per i Baschi). Un crollo in classifica che però lascia aperta la porta sulla zona Champions, ancora solo a due punti nonostante tutto.

Tre sono invece i punti che distanziano il Real Madrid dalla vetta, distanza creata da quelle due sconfitte in quattro partite che hanno aperto un paio di falle nella compagine madrilista (soprattutto in difesa dove ora sono già 16 i gol subiti).

  • Scontri diretti: bisogna tornare indietro fino al 2015 per trovare l’ultima vittoria dei Baschi in campionato, da allora sono 14 le sfide con 10 vittorie del Real (tra cui tutte le ultime cinque) e 4 pareggi. In generale invece, il Bilbao ha vinto l’ultima giocata (in Coppa del Re) mentre il Real si è portato a casa la finale di Supercoppa dello scorso anno (con un secco 2-0).
  • Curiosità: nessuno in Liga ha effettuato più conclusioni del Real Madrid (17.3 di media), ma anche per il Bilbao siamo a 14.9 a partita (solo il Barcellona in mezzo con 16.7).
  • Occhio a: Karim Benzema, che resta al momento il miglior marcatore in stagione del Real Madrid con 8 reti (e 1 assist) in Liga.

Barcellona vs Getafe

Le ultime due sconfitte del Barcellona sono ormai datate ottobre (ad opera del Bayern in Champions e Real Madrid in Liga), da allora sette vittorie e un pareggio in campionato, che hanno portato i catalani in vetta alla classifica. Senza contare la Supercoppa appena alzata a Riad.

Un buon momento insomma per la squadra di Xavi, che si conferma non solo macchina da gol (35, secondo attacco dopo quello del Real) ma soprattutto imbattibile in difesa con appena 6 reti subite in 16 giornate (miglior difesa del campionato).

I Blaugrana in casa erano reduci da sei vittorie consecutive senza subire nemmeno un gol nel frangente (e 17 realizzati), prima di inciampare in un pareggio contro l’Espanyol nell’ultima giocata. Male invece il Getafe, piombato a un solo punto dalla zona retrocessione dopo tre sconfitte in quattro giornate

  • Scontri diretti: sei vittorie negli ultimi otto scontri tra le due rivali, con un pareggio nella sfida più recente e una sola vittoria del Getafe a ottobre 2020.
  • Curiosità: di fronta la squadra con nettamente il possesso palla maggiore della Liga (65.2%) e quella con il peggiore (40.9%, meglio solo del Cadice). Il Getafe è anche la squadra con meno contrasti a partita di tutta la Liga (13.3 a partita).
  • Occhio a: Dembelè, che in assenza di Lewandowski (squalificato) è il miglior marcatore del Barca con 5 gol (e 5 assist) all’attivo.

Rayo Vallecano vs Real Sociedad

Nel gruppone centrale che si sta giocando i posti in zona europea, c’è anche il Vallecano che sta affrontando una delle sue stagioni migliori con sole cinque sconfitte in campionato (il suo record negli anni duemila) a soli due punti dal quarto posto.

In casa però ha ottenuto solo un punto nelle ultime due partite, perdendo la più recente contro il Betis. Bilancio decisamente diverso per il Real Sociedad, che oltre a una serie di quattro vittorie consecutive in Liga, ha vinto anche quattro delle ultime cinque trasferte giocate, consolidando un terzo posto che è l’obiettivo finale per Alguacil in stagione.

Scontri diretti: negli ultimi sette scontri, il Real Sociedad è rimasto imbattuto (3 vittorie e 4 pareggi in campionato), ma aveva perso tutte le tre precedenti. Le ultime tre sfide giocate al Campo de Futbol de Vallecas sono finite tutte in parità.
Curiosità: numeri molto simili tra le due formazioni, a partire dai tiri a partita (13.1 per il Vallecano contro 12.5 del Real Sociedad) fino al possesso palla (53.6% contro il 55.9%) e conclusioni concesse agli avversari (11.8 contro 10.4).
Occhio a: Brais Mendez, autore fin qua di 7 reti (miglior marcatore insieme a Sorloth) e 3 assist per il Real Sociedad.

Le altre partite di giornata

  • Maiorca vs Celta Vigo: due vittorie consecutive in casa per il Maiorca (entrambe per 1-0), quattro partite senza sconfitte per il Celta Vigo che resta comunque a un punto dal terzultimo posto. Curiosità: soltanto l’Elche ha effettuato meno conclusioni del Maiorca (appena 9.1 a partita).
  • Espanyol vs Betis: entrambi vincenti nell’ultimo turno di campionato, il Betis resta in corsa per l’obiettivo quarto posto (sono in tre a 28 punti al momento), mentre l’Espanyol nonostante tre partite con risultato utile rimane a quota 17 nel gruppone in quart’ultima posizione. Curiosità: il Betis vanta la seconda miglior difesa del campionato (dietro al Barca e a parimerito con il Villarreal), ma è soltanto 12° come numero di conclusioni concesse agli avversari (12.9 di media partita).
  • Atletico Madrid vs Valladolid: periodo non proprio positivo per Simeone, che ha una sola vittoria nelle ultime sei giornate e un solo punto raccolto nelle due più recenti. Contro un Vallodolid giunto ormai alla sua questa sconfitta consecutiva, l’occasione per puntare al terzo posto (o quanto meno fortificare il quarto) però è ghiotta. Curiosità: in pieno stile Simeone, nessuno effettua più contrasti dell’Atletico in Liga in stagione (19.2 di media a partita).
  • Siviglia vs Cadice: spareggio salvezza fondamentale per il Siviglia di Sampaoli, ripiombato in penultima posizione dopo la sconfitta di Girona. Tre punti quasi obbligatori contro il Cadice, che però è alla sua terza partita senza sconfitte. Curiosità: nessuno ha segnato meno reti del Cadice in stagione (appena 12), che è anche la squadra che ha concluso meno tiri nello specchio di tutte (2.6 di media).
  • Villarreal vs Girona: stando alle ultime prestazioni, sono probabilmente due delle squadre più in forma del periodo. Tre vittorie e un pareggio lo score dei padroni di casa, sette giornate senza sconfitte per il Girona. Villarreal che ha dalla sua anche il dato per la seconda miglior difesa, mentre viceversa gli ospiti puntano soprattutto sull’attacco (26 reti, terzo dato in assoluto in stagione). Curiosità: soltanto Real Madrid e Barcellona, hanno una percentuale di precisione nei passaggi maggiore di Villarreal e Girona (rispettivamente 85% e 84.8%).
  • Elche vs Osasuna: l’Elche ha interrotto una striscia di cinque sconfitte di fila con il pareggio contro il Cadice, ma la sua posizione ormai è definita con appena cinque punti conquistati in 17 giornate di campionato. L’Osasuna di contro si è ripresentata dopo la sosta nel migliore dei modi, raccogliendo quattro punti in due partite che l’hanno rilanciata a un solo punto dal quarto posto. Bene in difesa (16 reti subite), ma ancora da registrare in attacco con appena 17 gol fatti (il peggiore nella parte sinistra della classifica). Curiosità: soltanto Barcellona e Bilbao concedonomeno conclusioni agli avversari dell’Osasuna (10 di media a partita).
  • Valencia vs Almeria: non poteva andare peggio il rientro in campionato per Gattuso, con due sconfitte di fila (a cui va aggiunta quella di Supercoppa) e un mediocre 12° posto in classifica. Appena un punto in più dell’Almeria, che pure ha solo due pareggi nelle ultime tre giornate. Curiosità: soltanto il Barcellona vanta un possesso palla maggiore del Valencia, con un 58.8%.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email