verdetti ligue1

Ligue1: PSG e Marsiglia tentano la fuga

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

La classifica di Ligue1 si sta allungando giornata dopo giornata, con almeno un gruppo di squadre che hanno già preso un certo distacco in vetta. Dietro alla coppia PSG e Marsiglia infatti, seguono a ruota le sorprendenti Lens e Lorient, che hanno staccato il Lione reduce da due sconfitte di fila.

Una situazione quindi che comincia a delinearsi e che anche in questa ottava giornata potrebbe trovare nuovi spunti grazie a un paio di incroci di rilievo (veri la trasferta di Messi e compagnia a Lione, ma anche Tudor che affronterà in casa il Rennes).

Marsiglia vs Rennes

Malgrado la recente sconfitta di Champions League, il Marsiglia ha cominciato bene la stagione di Ligue1 e soprattutto in casa sembra un rullo compressore capace di vincere 8 delle sue ultime 9 partite.

L’esatto contrario del Rennes che invece è in astinenza di vittorie da ben sei trasferte, dove ha racimolato solo tre punti (due in questa stagione). Resta però in corsa per i piani alti in sesta posizione, anche se sarà necessario crescere il rendimento esterno per tenere il passo.

In generale però proprio il Rennes è la squadra che effettua più conclusioni dopo il PSG (17,1 contro 17,7), mentre più indietro il Marsiglia con 14,4. Rennes avanti anche come conclusioni subite, con 10 a partita (terzo dato generale) contro 11,3 del Marsiglia.

  • Scontri diretti: nelle ultime sei sfide soltanto una volta (nel 2017) il Rennes ha portato a casa i tre punti, mentre il Marsiglia ha vinto le ultime due, tutte e in casa, senza subire nemmeno un gol.
  • Occhio a: Alexis Sanchez per il Marsiglia, autore di 4 reti fino a questo momento, mentre per il Rennes occhi puntati su Terrier, 3 gol e 1 assist all’attivo oltre a una media di 3,6 tiri a partita.

Lione vs PSG

A chiudere questo turno di Ligue1, uno dei match sicuramente più attesi, quello tra il Lione e il PSG. Le due formazioni non attraversano un momento opposto di condizione, con i padroni di casa reduci da due sconfitte di fila che ne hanno ridimensionato un po’ classifica e aspettative. Entrambe però avvenute fuori dal fortino del Parco Olimpico, dove invece in campionato il Lione ha infilato otto vittorie consecutive (tutte e quattro quelle di stagione, con 13 gol segnati.

Un bilancio ottimo, non fosse che di fronte arriva la corazzata di Galtier che da luglio a oggi ha giocato dieci partite tra campionato e coppe, vincendone nove e pareggiandone una. Parigini davanti in praticamente tutte le graduatorie di parametri, con tanto di miglior attacco (25 reti) e miglior difesa (4 gol subiti).

Unico dato in cui non sono primi, è quello delle conclusioni subite, dove è proprio il Lione a guidare la classifica con appena 8 tiri a partita di media (contro i 9,1 del PSG). Una partita comunque forse più aperta di quello che si potrebbe pensare, considerato anche che il Lione non sta giocando le coppe e potrebbe quindi essere leggermente meno stanco.

  • Scontri diretti: nell’ultimo match di Lione fu un pareggio (1-1), mentre nei sei precedenti il bilancio è in perfetta parità con tre vittorie per parte.
  • Occhio a: mostruosi i numeri del PSG con il suo trio delle meraviglie. Neymar a quota 8 gol e 6 assist, Mbappè a quota 7 gol e Messi con 3 gol e 7 assist. Di fronte a questo quasi scompare lo score, pur molto positivo, di Lacazette con 4 reti e 1 assist.

Le altre partite di giornata

E mentre quattro delle prime sei si scontrano tra loro, ecco che in questa giornata potrebbero approfittarne due delle sorprese di questo avvio di stagione. Il Lens si trova terzo in classifica grazie soprattutto alle quattro vittorie casalinghe (su quattro), mentre fuori casa ha vinto la più difficile (a Monaco) pareggiando invece quelle più semplici (Reims e Ajaccio). Per questo la trasferta di Nantes non è poi così scontata, anche se i padroni di casa arrivano da due sconfitte consecutive.

Meglio per il Lorient, che pur con numeri non entusiasmanti (vedi il possesso palla, terzultimo con appena il 41,2% di media) veleggia in quarta posizione e contro l’Auxerre (tre sconfitte di fila) potrebbe addirittura entrare in zona Champions.

Occasione di recuperare qualche punto anche per il Monaco e il Lilla, reclusi per ora ai margini della parte sinistra della classifica. Il Monaco sembrava in ripresa con tre vittorie di misura ottenute tra Ligue1 e Coppa, ma la sconfitta interna contro il Ferencvaros ha rimescolato ancora le carte e ora vincere a Reims è obbligatorio per non perdere ulteriore terreno.

Il Lilla non riesce a trovare continuità fin qua (come del resto anche negli altri anni), alternando una sconfitta a una vittoria da cinque turni a questa parte. In casa poi siamo a due sconfitte di fila, tra cui quella storica per misura contro il PSG (1-7). Anche il Tolosa arriva da due sconfitte di fila esterne, con due soli gol segnati in quattro partite.

16/09/2221:00AUXERRELORIENT
17/09/2217:00MONTPELLIERSTRASBURGO
17/09/2221:00LILLATOLOSA
18/09/2213:00REIMSMONACO
18/09/2215:00BRESTAJACCIO
18/09/2215:00CLERMONTTROYES
18/09/2215:00MARSIGLIARENNES
18/09/2215:00NIZZAANGERS
18/09/2217:05NANTESLENS
18/09/2220:45LIONEPSG
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email