giornata di liga

Il super week end di Liga si chiude con il big match Atletico-Real Madrid

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Mentre la Premier League va avanti a spizzichi e bocconi tra rinvii per ordine pubblico e scioperi ferroviari, la Liga si appresta a disputare la giornata numero 6, l’ultima prima della pausa per le nazionali di calcio.

Il turno comincia nella notte di venerdì e vivrà nell’attesa del big match di domenica 18 settembre tra Atletico Madrid e Real Madrid.

Prima però analizziamo l’anticipo di venerdì 16, quello che vedrà impegnate Valladolid e Cadice.

Valladolid-Cadice

Non è stato certo un inizio esaltante quello che hanno messo in mostra le due compagini che si ritroveranno faccia a faccia alle 21,00 di venerdì 16 settembre in quel di Valladolid all’Estadio José Zorrilla.

I padroni di casa hanno giocato fin qui 5 partite in Liga, mettendo a segno una vittoria e un pareggio, rispettivamente contro Almeria e Siviglia, perdendo, però, in tre occasioni, contro Girona, Barcellona e Villarreal.

Gli ospiti hanno saputo fare molto peggio, visto che sono ancorati allo zero in classifica in virtù di 5 sconfitte su 5 partite giocate, contro Real Sociedad, Osasuna, Athl. Bilbao, Celta e Barcellona.

Il pessimo ruolino di marcia delle due squadre è manifestato ancor più palesemente dal bilancio di reti segnate e subite.

Il Valladolid ha messo a segno tre goal, subendone 10, mentre il Cadice, in preda ad un’enorme crisi di risultati per via di una fase offensiva di scarsissimo impatto, non ha ancora segnato nemmeno una rete, ma in compenso ne ha incassate ben 14, peggior attacco e peggior difesa dell’intero campionato.

Barcellona-Elche

Sarà invece una sorta di testa coda, quello che animerà il pomeriggio catalano di sabato 17 e che vedrà di fronte Barcellona ed Elche.

I Blaugrana provano a tenere il passo del Real Madrid, con un paio di punti in meno in classifica, in virtù delle 4 vittorie consecutive dopo il mezzo passo falso all’esordio casalingo contro il Rayo Vallecano.

Il Barça è infatti l’unica squadra imbattuta del torneo insieme ai “blancos”, fino ad ora a punteggio pieno.

L’Elche è, dopo il Cadice, la squadra partita peggio in questo primo scorcio di Liga, con un solo punto portato a casa, a fronte di 4 sconfitte, con soli due goal realizzati e ben 13 subiti.

A differenza della sua storia recente, durante la quale il Barcellona ha mostrato quasi sempre di giocare un calcio frizzante che originava una marea di azioni da gol e relative goleade, quest’anno la squadra allenata da Xavi, vanta una difesa quasi imperforabile, alla luce di un unico goal subito, quello della Real Sociedad alla seconda giornata nella vittoria esterna per 1-4. Per il resto solo clean sheet per Marc Andre ter Stegen, il portiere della squadra catalana.

In 46 partite di Liga, il Barcellona è uscito sconfitto contro l’Elche in sole 8 occasioni, per un bilancio di 88 reti fatte e 35 subite. Sono 26 i successi blaugrana e 12 i pareggi.

Nelle 23 partite casalinghe, il bilancio diventa a senso unico, con 16 vittorie del Barcellona e 7 pareggi.

Betis-Girona

Passiamo ai match di domenica, tra i quali prendiamo in esame quello del pomeriggio tra Betis di Siviglia e Girona.

Ottimo lo start in campionato dei padroni di casa, che si sono dovuti arrendere solo nel big match di un paio di settimane fa contro il Real Madrid, perso per 2-1 al Santiago Bernabeu.

Il Girona è squadra tosta, completa e molto quadrata, secondo i dettami tattici di Michel, finora molto performante sulla panchina dei catalani. Per gli ospiti della partita di domenica alle 18,30, due vittorie, due sconfitte e un pareggio.

Sono tutti piuttosto recenti i 4 precedenti tra le due squadre, che vedono il Betis in netto vantaggio, con tre vittorie e un pareggio. Più equilibrato il bilancio delle reti, 7 a 3, comunque sempre a favore del Betis.

Atletico Madrid-Real Madrid

Ed eccoci al piatto forte della sesta giornata di Liga, il tradizionale derby di Madrid che si giocherà al Wanda Metropolitano nella serata di domenica 18 settembre alle ore 21,00.

Abbiamo già detto del percorso espresso dal Real fino a questo momento, ma la partita contro i “Colchoneros“, soprattutto quando si sono giocate appena 5 turni di Liga, assume come ogni anno un significato sportivo che va oltre la mera classifica.

Ma noi ad essa dobbiamo attenerci, anche perché la squadra di Simeone, comincia ad accusare un ritardo di 5 punti dalla vetta occupata dalla compagine di Carlo Ancelotti e una nuova sconfitta del materassai significherebbe accumulare un disavanzo piuttosto pericoloso.

Solito pragmatismo difensivo per il “Cholo“, invece, che ha raccolto fin qui 10 punti con 9 reti fatte e 4 subite.

I precedenti in campionato palesano un ago della bilancia che pende fortemente dalla parte del Real Madrid, che delle 170 partite in Liga giocate contro i cugini, ne ha vinte 90, contro le 40 sconfitte e i 40 pareggi.

Restringendo il campo delle ricerche alle partite giocate di fronte al proprio pubblico, l’Atletico ha portato a casa il risultato pieno in 25 occasioni, contro le 35 sconfitte e i 25 pareggi.

Il programma completo della sesta giornata di Liga

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email