Szczesny para il rigore a Messi

Francia – Polonia: il muro Szczesny contro la furia Mbappè

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

La Francia arriva a questo ottavo di finale da prima in classifica del Gruppo D, dopo la sconfitta indolore contro la Tunisia, mentre il secondo posto della Polonia è stato a forte rischio fino all’ultimo secondo (grazie al Messico, uscito solo per differenza reti).

Ma Lewandowski e compagni dovranno far vedere molto di più di quanto hanno fatto fino ad ora, per cercare di giocarsela alla pari con una Francia che si è persino permessa di far riposare i suoi talenti.

Francia vs Polonia: le info Utili

Quando e dove si gioca

Le due squadre scenderanno in campo alle ore 16:00 di Domenica 4 Dicembre 2022, nel Al Thumama Stadium di Doha.

Dove vederla

La Coppa del Mondo è disponibile in esclusiva sui canali RAI e la partita tra Francia e Polonia sarà trasmessa in diretta e in chiaro su RAI1. Sarà come sempre possibile seguirla anche in streaming, andando sul sito di RaiPlay.

Probabili Formazioni

Deschamps ha fatto riposare praticamente l’intera squadra contro la Tunisia (tutti eccetto Tchouameni e Varene), ma è pronto a schierare la sua miglior formazione per questo ottavo di finale.

Mbappè riprenderà il suo posto in avanti, insieme a Dembelè, Giroud e Griezmann. Idem per Rabiot a centrocampo e Theo Hernandez sulla sinistra.

Unico dubbio sulla fascia destra dove sembrano giocarsela alla pari Koundè e Pavard.

  • Francia (4-2-3-1): Lloris; Koundé, Varane, Upamecano, Theo Hernandez; Tchouameni, Rabiot; Dembélé, Griezmann, Mbappé; Giroud.

Malgrado la bruttissima partita contro l’Argentina, non sembra avere molte altre frecce al suo arco Michniewicz.

Dalla cintola in giù confermata in toto la formazione, che potrebbe al limite avere qualche modifica nel reparto offensivo.

Dietro al solito Lewandowski, insieme a Zielinski potrebbero prendere posto Swiderski, Frankoski o Kaminski, in tre per due sole maglie da titolare (Milik invece sembra destinato ancora una volta alla panchina).

  • Polonia (3-4-1-2): Szczesny; Glik, Kiwior, Bereszynski; Cash, Krychowiak, Bielik, Frankowski; Zielinski; Swiderski, Lewandowski.

I precedenti

Il precedente in Coppa del Mondo racconta di una finale per il terzo posto in un’edizione a noi molto cara, quella del 1982, con l’Italia Campione che elimina proprio la Polonia in semifinale. La squadra guidata da Boniek però si porta a casa il terzo posto battendo la Francia per 3-2.

Considerando tutte le competizioni, è invece la Francia in vantaggio, tanto da essere imbattuta contro la Polonia da sette sfide a questa parte (3 vittorie e 4 pareggi).

Le altre sfide ufficiali riguardano invece i gironi di qualificazione per i campionati europei (nel 1994 e nel 1966), dove comunque i polacchi non hanno mai vinto (2 sconfitte e due pareggi), nè si sono mai qualificati (al contrario della Francia).

Se consideriamo solo le sfide giocate in questo millennio (tutte e tre amichevoli), la Francia non solo ne ha vinte due e pareggiata una, ma non ha subito nel frangente nemmeno un gol.

Le Statistiche

Nessuna squadra Campione del Mondo approdata agli ottavi di finale è mai stata eliminata, dal 1986 quando fu l’Italia a uscire di scena e proprio contro la Francia (2-0).

Di contro, è dal 2006 che i campioni in carica non riuscivano ad arrivare alla fase a eliminazione diretta: Italia fuori ai gironi nel 2010 (quarta dietro Paraguay, Slovacchia e Nuova Zelanda), Spagna nel 2014 (terza dietro Olanda e Cile), Germania nel 2018 (quarta dietro Svezia, Messico e Corea del Sud).

Transalpini che per la quinta volta arrivano agli ottavi di un Mondiale, passando sempre il turno (solo la Germania ha fatto meglio con un 8 su 8).

Per la Polonia questa è la prima presenza alla fase a eliminazione diretta dal Mondiale del 1986 (sconfitta dal Brasile per 4-0), mentre l’ultima vittoria in questa fase è stata proprio contro la Francia (nella finale per il terzo posto del mondiale 1982).

Per i polacchi questa sarà anche la terza sfida contro i campioni del mondo in carica, uscendo imbattuta nelle due sfide precedenti (1-0 contro il Brasile nel 1974 e 0-0 contro la Germania nel 1978).

In maglia blue in grande evidenza Griezmann (11 occasioni create, più di qualsiasi altro giocatore di questo torneo) e Mbappè (il giocatore che ha effettuato più tiri di tutti, 16, e più tiri nello specchio, 7), mentre per la Polonia è Wojciech Szczesny ad aver fatto sentire la sua presenza, con una percentuale di parate del 90% oltre a due rigori consecutivi (mai nessun portiere è arrivato a tre nel corso di una singola edizione).

Analisi della partita

La Francia si è potuta persino concedere il lusso di lasciare a riposo quasi tutto il suo undici titolare nell’ultima sfida contro la Tunisia, e questo la dice lunga su quanto sia profonda e di qualità la rosa di Deschamps. Pure se la sconfitta ha un po’ ridimensionato alcuni dei rincalzi (Coman in primis).

Resta il fatto che i transalpini si presenteranno con la loro miglior formazione e per di più anche in condizioni di riposo.

Troppo brutta invece la Polonia vista in queste prime partite, specialmente nell’ultima contro l’Argentina dove ha di fatto rinunciato a giocare per novanta minuti. Contro la Francia in un modo o nell’altro dovrà fare qualcosa in più di sperare in un Lewandowski davvero troppo solo.

E i numeri sono evidenti: da una parte la Francia che è la squadra che ha concluso di più in porta dopo la Germania (18 tiri di media di cui 5.7 nello specchio, dall’altra la Polonia che è invece quella che ha effettuati di meno dopo il Costa Rica (6.3 di media di cui appena 1.7 nello specchio).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email