confronto ilic milinkovic savic

Ivan Ilic: possibile erede di Milinkovic-Savic non solo in nazionale?

Nel passaggio da Simone Inzaghi a Maurizio Sarri la Lazio è cambiata radicalmente, ma una cosa è rimasta costante: la centralità di un giocatore come Sergej Milinkovic-Savic.

Il centrocampista serbo è tra i top-player della Lazio quello che maggiormente si rende utile in più fasi di gioco: efficace in copertura e in interdizione, ottimo in impostazione, letale negli inserimenti offensivi.

Per età, ruolo, atteggiamento e rendimento è anche quello che attira maggiormente l’interesse degli altri club, che potrebbero arrivare a mettere sul piatto offerte a cui difficilmente la Lazio potrebbe resistere.

Nel caso dovesse sostituire il “Sergente”, a chi potrebbe pensare Igli Tare? Un profilo di prospettiva, in linea con il budget e gli obiettivi societari laziali, potrebbe essere quello del connazionale Ivan Ilic, in forza al Verona.

Ivan Ilic, un predestinato in costante ascesa

Ilic e Milinkovic-Savic si sono già incrociati in Nazionale un paio di volte, anche se non sono mai scesi in campo insieme. Il veronese, classe 2001, negli ultimi tempi si è diviso tra Under-21 e Nazionale maggiore, ma con il ruolo sempre più centrale nel Verona di Igor Tudor sembrerebbe ormai destinato in pianta stabile a giocare con i “grandi”.

Il più giovane esordiente nella storia della Stella Rossa, a 16 anni e 15 giorni, è stato messo presto sotto contratto dal Manchester City, su insistenza dello stesso Guardiola, che l’ha lasciato maturare in patria per un paio d’anni per poi prestarlo in Olanda, al NAC Breda, e infine in Italia al Verona, che l’ha riscattato per quasi 8 milioni nell’estate 2021.

Giocare nel centrocampo del Verona o della Lazio: la differenza

Il gioco veloce e verticale del Verona di Igor Tudor impone ai centrocampisti una maniera di giocare totalmente differente rispetto a quelli del centrocampo della Lazio di Maurizio Sarri, più portato alla manovra e ai passaggi brevi.

Confronto possesso palla su 90′
Zone possesso
Giocatore Tocchi Area dif. Treq. dif. Treq. cen. Treq. off. Area off.
Ivan Ilić 61.1 2.71 13.8 37.0 14.8 0.93
Sergej Milinković-Savić 81.4 2.33 14.4 46.5 24.6 3.67

Vediamo infatti come Milinkovic-Savic tocchi molti più palloni di Ilic, in particolare in fase offensiva e con passaggi brevi.

D’altronde nel Verona Ilic gioca sulla linea mediana dietro due trequartisti e una punta e con ai fianchi degli esterni costantemente in proiezione offensiva, mentre come mezzala offensiva in un 4-3-3 tutto improntato al possesso palla come quello di Sarri il “Sergente” è chiamato a gestire la palla con continui scambi con i compagni alzando il baricentro del gioco.

Confronto passaggi su 90′
Totali Brevi Medi Lunghi
Giocatore Compl. Tent, Compl. Tent, % compl. Compl. Tent, % compl. Compl. Tent, % compl.
Ivan Ilić40.6 49.7 15.3 18.4 83,5 17.9 20.7 86,5 6.45 8.64 74,6
Sergej Milinković-Savić 55.6 67.8 28.3 32.2 88,0 19.9 23.8 83,6 5.47 8.53 64,1

Dalla tipologia di passaggi effettuai vediamo infatti come la differenza più sostanziale sia nei passaggi brevi, entro i 13 metri, ovvero il fraseggio con i compagni, cosa che viene richiesta molto da Sarri alle sue mezzali, che devono andare ad occupare gli spazi offensivi aperti dal movimento degli esterni.

Nel Verona invece Tudor chiede ai mediani di velocizzare il gioco con più passaggi in profondità, a cercare i movimenti della prima punta che viene poi supportata dai trequartisti. Raramente Ilic si trova nelle condizioni di gestire il pallone in fase offensiva.

Vediamo come più cresce la portata dei passaggi e più i numeri dei due centrocampisti serbi siano paragonabili.

In cosa Ilic assomiglia già a Milinkovic-Savic

I numeri che hanno però nella gestione della palla in fase offensiva sono molto simili: nonostante il minor numero totale di controlli di palla, la distanza percorsa con il pallone in direzione offensiva, le progressioni offensive palla al piede sulla trequarti e gli ingressi in area sono praticamente uguali. Notiamo come anzi Ilic tenda a perdere meno il pallone.

Confronto su movimento pallone su 90′
Gestione possesso
Giocatore Controlli palla Dist. Tot. Dist. Prog. Prog. Off. Penetrazioni Palle al piede in area Perd. contr.
Ivan Ilić38.6 210.5 97.9 4.39 1.59 0.14 1.59
Sergej Milinković-Savić 54.9 221.1 97.3 4.65 1.67 0.12 2.08

In fase di copertura, i numeri su contrasti e pressing sono molto simili, in particolare se ci concentriamo sulla zona di centrocampo, con Ilic che ha una percentuale di successo leggermente superiore.

Confronto azioni difensive su 90′
Contrasti Pressing
Giocatore Cntrs Contr. vinti Treq. dif. Treq. cen. Treq. off. Press Vinti % Treq. dif. Treq. cen. Treq. off.
Ivan Ilić1.73 1.26 0.61 0.93 0.19 15.4 4.91 31,9 4.11 8.36 2.90
Sergej Milinković-Savić 1.76 1.35 0.45 0.94 0.37 16.7 4.69 28,0 3.96 8.33 4.45

In definitiva, per quanto non abbia quelle incredibili qualità fisiche che fanno di Milinkovic-Savic un giocatore unico, Ilic dimostra di avere l’attitudine e le caratteristiche adatte per poter occupare la posizione del suo connazionale anche in un sistema di gioco totalmente differente come quello di Sarri.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati